Hockey: Follonica si lamenta per le decisioni arbitrali di tutta la stagione

Nella foto la formazione del Follonica

FOLLONICA. In una nota pubblicata sul sito ufficiale, Banca Cras Follonica, mette in evidenza quanto la formazione di mister Franco Polverini sia stata penalizzata nell’arco della stagione da decisioni arbitrali che proprio non hanno convinto la dirigenza azzurra.

Ecco il testo ufficiale:

“Abbiamo atteso di poter rivedere con calma le immagini della partita Lodi – Follonica di sabato scorso.
Possiamo ora affermare con tranquillità che la sensazione maturata a caldo sulle tribune, quella di aver subito un altro arbitraggio penalizzante, è ampiamente confermata.
Cinque tiri diretti per Lodi, uno per Follonica.
Si guardi il primo minuto di gioco: dopo pochi secondi primo fallo della partita clamorosamente invertito, pochi istanti dopo bastonata in testa a Saavedra, con stecca evidentemente alta in area.
Non discutiamo sulla volontarietà ( ammesso che sia rilevante ) e quindi sulla conseguente espulsione , ma il rigore sarebbe stato inoppugnabile. L’arbitro è a due passi ma non vede.
Non è ancora trascorso un minuto…ma si è già capito che la serata non promette nulla di buono.
A 18’20” dalla fine del primo tempo ( minuto 13’56” delle immagini ) goal spettacolare di Marinho annullato per stecca alta;  stavolta, ammesso che abbia visto giusto, l’arbitro vede un fallo millimetrico…
A 17’31” dalla fine (minuto 55 e 31 delle immagini) si replica: stecca alta in area di Ambrosio  in faccia a Banini. Espulsione forse, rigore sicuro. L’arbitro non vede neanche stavolta.
13’04” dalla fine (1.04’26”delle immagini) De Rinaldis sgambetta nettamente Pagnini, Carmazzi non vede , Molli sì. Parla con Carmazzi ma il cartellino resta in tasca. Pochi minuti prima per un fallo analogo Pagnini era stato espulso.
Sorvoliamo sul resto per non annoiare ed andiamo a 4 minuti dalla fine: Malagoli rimane a terra in area follonichese, gli arbitri non ravvisano alcun fallo, Follonica scatta in contropiede e segna il goal del 6 a 7.
Si scatenano le proteste sia del pubblico che della panchina ( un dirigente riceve un cartellino rosso ): abbiamo guardato e riguardato le immagini ma in tutta onestà non riusciamo a vedere il supposto fallo di Polverini.
Gli arbitri però si lasciano condizionare ( istruttiva la chiacchierata di Carmazzi con un dirigente del Lodi a bordo pista che presumibilmente gli spiega come sono andate le cose) e da lì in poi anziché 4 contro 3 Follonica si ritrova  2 contro 3  e Lodi beneficia di tre ( tre!) tiri diretti.
Vogliamo solo sottolineare che la protesta di Polverini che ha causato la sua espulsione riguardava un evidente caso di “doppiopesismo”: Polverini  (stecca di Illuzzi tra i pattini) cade su netto fallo in area ( 10’ 11” dalla fine. 1.08’.14”  per le immagini) e l’arbitro fischia fallo di squadra ( il nono! ) contro Follonica per simulazione. Di lì a poco Ambrosio cade ( 2’48” dalla fine  1.19’54” per le immagini), l’arbitro fa ampi cenni invitandolo a rialzarsi ma non assegna il fallo di squadra, eppure la simulazione appare evidente. Polverini protesta (civilmente) e viene cacciato. Lodi vince.
Non la faremmo tanto lunga se non fosse il terzo caso consecutivo nelle ultime tre partite:
Follonica – Viareggio : tre clamorosi blu non dati a favore di Follonica; un blu inesistente affibbiato a Saavedra contro il regolamento.
Monza – Follonica : clamoroso errore dell’arbitro che decide di chiudere la partita ( ma ha dato i tre fischi dopo, a centrocampo ) prima del suono della sirena.
Lodi – Follonica : abbiamo già detto.
Speriamo che chi di dovere possa intervenire in modo da rendere più regolare il prosieguo del campionato perché così è davvero difficile giocare.
Speriamo che si intervenga anche su comportamenti non consoni tenuti dopo la gara.”

Leave a Comment

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

In the news