Connect with us

Altre notizie

La testimonianza. Marco Morganti, grossetano che vive negli Usa e lavora a Disney World: “Tutto falso quello che si legge, l’azienda si è comportata da grande società”

Grosseto – Gli Stati Uniti sono diventati nel giro di pochi giorni il paese con più contagiati di Coronavirus. Le decisioni del presidente Trump anche se in ritardo e grazie soprattutto anche all’aiuto dei governatori sono state molto restrittive e hanno portato alla chiusura totale degli Usa.
È  scoppiato così anche il caso di molti italiani che lavoravano ad Orlando nel parco di Disney World che è stato chiuso, ma in molti vi alloggiavano anche dentro.
Per capire cosa effettivamente sta succedendo abbiamo raggiunto un grossetano, Marco Morganti, che lavora e vive proprio ad Orlando.

Allora Marco ci spieghi esattamente cosa sta succedendo?
“Allora la situazione che è uscita nei giorni scorsi, riguardo World Disney World che ha, o meglio dire caccerà tutti gli internazionali dalle residenze, è tutta una “pagliacciata”. Disney qua in Florida ha chiuso i parchi dal 15 di Marzo, mandando a casa tutti gli americani che fanno un programma attraverso l’università, ma ha dato possibilità agli internazionali con il visto sia di rimanere oppure di prendere la palla al balzo e ritornare a casa, nella propria nazione. I social media e telegiornali stanno facendo passare Disney come una azienduccia così, ma in realtà stanno salvaguardando pagandoci ancora lo stipendio più assicurazione sanitaria gratuita.>>

Come si vive negli Usa questo difficile momento?
“La situazione ad adesso non è bellissima, anche se qua nel comune dove vivo io fortunatamente non ci sono stati tantissimi casi. Tutti i negozi chiusi ovviamente, le uniche cose aperte sono supermercati e fast food/ristoranti drivethru.”

Come mai vivi negli Usa? Ci racconti la tua storia?
“Tutto iniziò quando mandai la candidatura ad inizio 2015 e fui accettato per partire ad ottobre 2015. Fu un anno bellissimo, esperienza fantastica tra il viaggiare, conoscere nuove culture e fare nuove amicizie; in più ebbi la possibilità di migliorare e perfezionare l’inglese, con la speranza che dopo quest’anno potessi trovare un buon lavoro a casa in Italia. Durante questo programma conobbi la mia futura moglie. Ci frequentammo per un bel po, anche a lunga distanza con me in Italia e lei negli States. E dopo un bel pò quando venni a trovarla qua mi chiese di rimanere e di sposarci. Ho vissuto con lei e la sua famiglia per i primi 6-7 mesi, vicino ad una cittadina chiamata Pensacola, nel Panhandle della Florida, al confine con l’Alabama. Dopo questo periodo, ad inizio Marzo 2018 ci spostammo di nuovo ad Orlando dove ho iniziato nuovamente a lavorare per Disney nei parchi divertimenti. Iniziando da cassiere nel padiglione italiano e americano, visto che tecnicamente adesso sono americano. Adesso lavoro non più in quella zona del parco, ma verso l’entrata del parco come assistente manager in uno dei negozi Disney più grossi ad Orlando. E poco prima che succedesse tutto questo casino, con i miei manager più i vari proprietari del parco stavamo parlando per farmi diventare manager”.

Giornalista pubblicista dal 2010, è uno degli editori/fondatori della testata giornalistica on-line Grossetosport, all'interno della quale ricopre il ruolo di direttore responsabile. E' altresì il responsabile dei campionati di Promozione e Seconda Categoria, nonché un esperto di calciomercato.

Advertisement
2 Comments
0 0 vote
Article Rating
Subscribe
Notificami

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

2 Commenti
Oldest
Newest Most Voted
Inline Feedbacks
View all comments

Grande Marco, sono il babbo di Yuri, che è stato a scuola con te, mi ha fatto piacere sentire questo tuo racconto e sapere che stai bene, un abbraccione…

Ciao Marco, potresti dirmi come fare a mandare la candidatura?

 

 




Copyright © 2020 GrossetoSport Testata giornalistica iscritta al tribunale di Grosseto 8/2011 Direttore responsabile: Fabio Lombardi

2
0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x