Promozione: vittorie importanti per Manciano ed Albinia. Crollano San Donato e Fonteblanda

Nella foto il San Donato 2016/2017

Pro Livorno Sorgenti-San Donato 2-0

PRO LIVORNO: Bartorelli, Spagnoli, Vannucci, Del Corona, Falleni, Domenghini, Pellegrini, Facenna (63’ Angiolini), Cosi (77’ Domenici), Zoncu, Bachini (63’ Morelli). A disp. Giusti, Salemmo, Pirone, Risaliti. All. Niccolai.

SAN DONATO: Ritondale, Bresciani(59’ Pira), Amorevoli, Tamalio, Lupi, Savini, Monaci, Rigutini (68’ Anichini), Rispoli, Angelini, Tonini (65’ Belihijou). A disp.: Storai, Gaudenzi, Catella, La Spina. All. Cinelli.

Arbitro: Gabriele Bertini di Prato.

Assistenti: Andrea Catarsi e Marco Argiolas di Pisa.

Reti: 39’ Bachini, 93’ Domenici.

LIVORNO – Seconda sconfitta consecutiva per il San Donato (terza in assoluto) battuto per 2-0 a Livorno dalla Pro Sorgenti ed ora non più in testa alla classifica, scavalcato dal Fratres Perignano, vittorioso in trasferta col Fonteblanda. Una rette per tempo ha permesso ai labronici di dare un’altra delusione alla squadra di Cinelli che ora inizia a sentire le prime fatiche stagionali. La squadra comunque non ha demeritato e dopo aver subito il gol nel finale del primo tempo, nella ripresa ha cercato di recuperare, frenato anche dalla buona difesa dei padroni di casa Nei minuti di recupero, poi, giungeva il raddoppio livornese che chiudeva la gara.

Cascina-Manciano 0-4

CASCINA: Malasoma, Carmignani, Menchini, Stefanini, Carani, Nieri, Campobasso, Boni, Bonamici, Vaglini, Coluccia (Tamberi). A disp. Stefanini, Lucchesi, Gherardoni, Novelli, Puliti, Haitumi. All. Panicucci.

MANCIANO: Del Duchetto, Lemme, Abelli, Paliciuc (Boggi), Gallitano, De Nardin (Ballrini), Merli, Berna, Pecci, Troili, Moneti. A disp. Surugiu, Celestini. All. Morello.

Arbitro: Amerigo Calonaci di Empoli.

Assistenti: Luca Mantella e Mirko Mangini di Livorno.

Reti: 25’ e 55’ Moneti, 35’.(r.) e 87’ Pecci.

Note: Espulso Merli

CASCINA – Terza vittoria esterna in campionato per il Manciano che ha espugnato il campo del Cascina imponendosi con un perentorio 4-0 grazie alle doppiette di Moneti e Pecci. Due gol per tempo per i biancorossi che nonostante le molte assenze hanno disputato una ottima gara giocando per una ventina di minuti in dieci per l’espulsione di Merli. Successo meritato per una squadra che finora ha raccolto molto di più in trasferta che in casa dove, sul terreno di gioco di casa del Niccolai, non ha ancora mai vinto. Tre punti fondamentali, per la squadra di Morello, per allontanarsi dalla zona play out.

Fonteblanda-Fratres Perignano 2-3

FONTEBLANDA: Bartali, Pavin (D’Orso), Ricci (Magnani), Maggio, Lubrano, Batazzi, Giani, Censini, Falciani, Montefusco, Gabotti A disp. Arienti, Guidi, Abbate, Guglione, Quinonez. All. Ripaldi.

FRATRES PERIGNANO: Castagnola, Martinelli, Aliotta, Galluzzi, Guasti, Aiello,Bigazzi, Pitti, Kavtaradze, Di Grazia, Moni. Librizzi, Pagni, Bitozzi, Cammilli, Sarperi, Lombardi, Pellegini. All. Ticciati.

Arbitro: Mattia Solito di Piombino.

Assistenti: Gabrio Pulcinelli e Gianmarco Macripò di Siena.

Reti: 10’ e 76’Di Grazia, 47’ Martinelli, 57’ Montefusco, 81’ Magnani,

Note:

FONTEBLANDA – Sconfitta immeritata per il Fonteblanda, battuto 3-2 dal Fratres Perignano che ha così conquistato la vetta della classifica del girone C di Promozione. Incontro pirotecnico con gli ospiti che dopo 10 minuti passavano in vantaggio con Di Grazia. Gara equilibrata fra due squadre scese in campo in cerca dei tre punti. Il primo tempo si chiudeva sull’1-0 per gli ospiti che dopo due minuti della ripresa raddoppiavano. I neroverdi di casa rispondevano poco dopo con il gol di Montefusco ma nel cercare il pari subivano la terza rete ospite segnata ancora da Di Grazia, doppietta la sua. A una decina di minuti dalla fine Magnani accorciava le distanze ma i fonteblandini non andavano oltre dovendo cederei tre punti al Fratres.

Albinia-Pecciolese 3-1

ALBINIA: Notari (78’ Musetti), Bigliazzi, Bianchi, A. Zaccariello, Amorfini, Lorenzini, A. Negrini, M. Zaccariello, Russo, Coli, Agnelli (67’ Marchi). A disp. Mecarozzi, Moschetto, Silvestro, Fastelli, Franci. All. Picardi.

PECCIOLESE: Guidi, Costagli (80’ Guli), Anedda, Giordano (65’ Lorenzini), Della Latta,Brizzi, Pera, Magnozzi, Ceccarelli, Merlini (50’ Fierro), Manfredi. A disp. Fiaschi, Baldacci, Crecchi, Guiggi. All. Fagiolini.

Arbitro: Matteo Frosi di Treviglio.

Assistenti: Luigi Ingento e Andrea Callari di Piombino.

Reti: 29’ Ceccarelli, 39’ A. Zaccarillo, 48’ e 84’ Coli.

ALBINIA – Primo successo in campionato per l’Albinia che ha battuto al Combi per 3-1 la Pecciolese raggiungendola in classifica. Un successo sostanzialmente meritato soprattutto per quello che i rossoblu hanno fatto nella ripresa. All’8’ Antonio Zaccariello pescava in area Negrini che costringeva il portiere ospite a una difficile parata coi pugni. Al 29’ però gli ospiti passavano in vantaggio grazie ad una micidiale punizione di Antonio Zaccariello tirata d poco fuori area, sulla fascia destra che sorprendeva portiere e difesa ospite. Nella ripresa Coli, dopo 3 minuti, portava in vantaggio l’undici maremmano dopo aver superato due avversari in area, tirando sul secondo palo della porta difesa da Guidi. Un quarto d’ora dopo lo stesso giocatore centrava il palo e poco dopo in due occasioni Andrea Negrini chiamava Guidi a parate difficili. All’84’ giungeva il terzo gol albiniese segnato ancora da Coli che firmava la sua personale doppietta. Nei minuti finali gli ospiti si rendevano pericolosi con Anedda e Manfredi, quindi era Coli a impegnare, prima della fine, il portiere ospite.

1 Comment
  1. Matte 3 anni ago
    Reply

    Silve vieni via.. torna a giocare nel crystal !!!! ????????

Leave a Comment

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

In the news