Invictasauro, un colosso da 800 tesserati con impianti all’avanguardia e tante collaborazioni

Grosseto. È partita la stagione delll’Invictasauro, una società che ha come fiore all’occhiello un settore giovanile di ben 800 tesserati.
Sì avete capito bene, ben 800 atleti che, grazie alla fusione avvenuta nel mese di giugno tra le due società storiche grossetane (da una parte il SauroRispescia e dall’altra l’Invicta Grosseto), ha creato il maggior bacino calcistico della provincia di Grosseto.

Il presidente, Paolo Brogelli, coadiuvato dal dg, Giuliano Dragoni e dal responsabile della scuola calcio, Maurizio Bruni, si pone come obiettivo quello di competere con le massime espressioni calcistiche regionali.
In questa ottica molto importante è stato il successivo atto di collaborazione con il Follonica Gavorrano della famiglia Mansi e con la Pianese per la composizione di squadre che possono partecipare ai campionati professionistici nazionali.

Insomma, la società è cresciuta soprattutto sotto l’aspetto dell’impiantistica con due campi di gioco in via lago di Varano (entrambi in sintetico di ultima generazione), due in Via Calabria, uno in Via Austria e uno a Roselle.
Proprio nel centro sportivo di Via Adda la società ha fatto un grosso investimento con la costruzione di un ristorante e di una tribuna che sarà più ampia e capiente.

Insomma, l’Invictasauro ha gettato le basi per un futuro roseo e prospero che ha come centro del suo progetto la cura e la crescita del calciatore.

Leave a Comment

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

In the news