Esclusiva Gs. Parla Piero Camilli e dice che…

Piero Camilli allo Zecchini - foto di Fabio Lubrani - www.grossetosport.com

Grotte di Castro (Vt). Il campionato è ormai giunto al termine e ci è sembrato doveroso intervistare il patron unionista ponendogli domande in grado di abbracciare il passato, il presente e il futuro del Grosseto. Buona lettura.

Salvezza raggiunta e categoria mantenuta. Risultato comunque importante, no?
<<Sì, soprattutto se consideriamo quello che è successo l’estate scorsa. Qualcuno fa finta di non ricordare, ma la situazione, sportivamente parlando, era drammatica. Dunque, ripensando a tutto, salvarsi dopo aver allestito una rosa in appena due giorni è stato importante>>.

Analizzando la stagione, c’è qualcosa che non rifarebbe o che, invece, avrebbe voluto fare e non ha fatto tanto a livello di squadra che societario?
<<Onestamente, penso che non riprenderei Padalino e il suo staff>>

Soddisfatto del lavoro svolto da Iovino e Luci?
<<Luci è da poco che è qui, mentre Iovino deve limare alcune cose>>.

Rimane l’obiettivo del nono posto a portata di mano. Vincendo col Gubbio e a certe condizioni, il Grosseto potrebbe entrare nel tabellone della Coppa Italia Tim, quella del calcio che conta. Conoscendola, siamo certi che chiederà alla squadra di provare a centrare tale obiettivo…
<<Certo! Perché mai non dovremmo compiere il nostro dovere? Oltretutto, non mi sono dimenticato dei torti che ci hanno fatto quelli del Gubbio in passato. Mi riferisco all’aggressione a Magrini in tribuna, ma soprattutto al comportamento tenuto dal club umbro durante il processo sportivo. In quel frangente l’arringa dell’avvocato del Gubbio fu lunga e utilizzata per infamarmi. Tra l’altro, i rossoblù, che non avrebbero beneficiato in alcun modo di una nostra retrocessione a tavolino, visto che prima di loro c’erano Nocerina e Vicenza, furono molto insistenti nel chiedere la nostra condanna. Insomma, perché mai dovremmo regalare qualcosa al Gubbio?>>.

Nel nostro girone di Lega Pro, campionato vinto (a sorpresa) dal Teramo. Inoltre, Carpi già in Serie A, Frosinone quasi. Cosa le fanno pensare questi esempi positivi di calcio provinciale vincente?
<<Mi fanno pensare che si tratta di esempi positivi, ma a certi livelli ci siamo arrivati prima noi. La differenza è che a noi hanno rubato, sì rubato, per due anni a fila la Serie A. Erodiani ha sempre detto quello che è successo nella semifinale di ritorno dei play-off, a Livorno. Sappiamo tutti cosa è accaduto quel giorno. L’anno dopo, poi, anche peggio, con un manipolo di giocatori disonesti che si sono venduti il nostro sogno. Hai presente che danno economico e d’immagine abbiamo subito? Non ti scordare, poi, che ci hanno fatto letteralmente retrocedere. Finiti in Prima Divisione c’era il rischio di scomparire, come avviene quasi spesso alle retrocesse dalla B, ma il sottoscritto ha messo mano al portafoglio per sistemare la situazione. Comunque, lo ripeto, quelli da te citati sono esempi positivi>>.

Cominciano a circolare alcuni nomi per la guida tecnica del prossimo anno. Uno su tutti: Piero Braglia. Lei negherà, ma a noi risulta che ci sia stato ben oltre un contatto e che a certe condizioni troverete un accordo. Cosa può dirci in proposito?
<<Posso dirti che non ho parlato con nessuno>>.

È giusto ipotizzare nella rosa del prossimo campionato un mix tra giovani bravi e qualche elemento d’esperienza?
<<Direi di sì. Non ripeterò l’errore di quest’anno, nel corso del quale ci è mancata la giusta dose di esperienza nel saper gestire certe situazioni, magari quando eravamo in vantaggio>>.

Indicativamente, quanti elementi della rosa attuale saranno confermati?
<<Fino a poco tempo fa ti avrei detto nessuno, mentre ora qualche elemento da confermare penso che ci sia. In ogni caso, valuteremo il da farsi a tempo debito>>.

Tra i tifosi biancorossi c’è una grande voglia di tornare ad entusiasmarsi attraverso un campionato di vertice. Sogno o possibilità?
<<Non so neppure cosa farò domattina, come posso risponderti a questa domanda? Piuttosto, prima di parlare del futuro, vediamo di finire bene questo campionato!>>.

Ultimissima domanda. Abbiamo visto suo figlio Luciano sempre più presente tanto allo Zecchini che agli allenamenti. Chiuda gli occhi e se lo immagini presidente del Grosseto. Giovane (sarebbe sicuramente uno dei più giovani o il più giovane dell’intero panorama professionistico), laureato, ambizioso, grintoso, insomma, non crede che sarebbe un gran bel biglietto da visita per il club?
<<Macché presidente, meglio che Luciano e Vincenzo si fermino un attimo. Hanno un sacco di lavoro da fare>>.

23 Comments
  1. Papa Ratzinger 4 anni ago
    Reply

    wow che novita clamorose ha detto…

    • Yuri Galgani 4 anni ago
      Reply

      Papa Ratzinger,
      alias Mattarella, alias Oreste Lionello, alias Nanni Svampa, invece questi sotto sono i tuoi commenti precedenti e dicono molto di te.

      Inviato il 02/02/2015 alle 17:49
      Fare digiuno e penitenza è cosa buona giusta. Con due cotiche e un agnellino zoppo si possono fare squadre che si salvano pure in Lega Pro. Il Grosseto calcio è la dimostrazione che Dio esiste.

      Inviato il 02/02/2015 alle 15:08
      E’ vero, c’è un complotto contro Camilli
      Il mondo ce l’ha con lui perchè sono invidiosi.
      Non è vero che ha cercato di rubare le partite.
      Solo la gente che lavorava con lui l’ha fatto ma a totale sua insaputa.
      Lui era all’oscuro di tutto.
      Per questo tutti gli arbitri vogliono farci retrocedere.
      E’ uno scandalo.

      Inviato il 02/02/2015 alle 15:04
      Camilli si è presentato ieri sera all’albergo con un pacchetto di lupini e un piatto di lenticchie.
      pare che intenda con quelli comprare due attaccanti, un centrocampista metodista con visione di gioco superiore e due prospetti in difesa che possa sostituire Mariotti.
      Il DS Minguzzi ha proposto Tendi e Schiaretta ma ha detto no perchè volevano un ingaggio troppo alto.

      Inviato il 07/01/2015 alle 17:23
      Un presidente che non guarda le partite della propria squadra.
      Ecco l’esempio di vero attaccamento alla squadra.
      Mi raccomando leccategli le pile come sempre eh
      .

      Inviato il 21/08/2014 alle 12:42
      non c’è che dire due veri fenomeni…
      attaccanti dal goal facile…
      a bigliardino..

      Inviato il 04/08/2014 alle 11:35
      comunque fino a quando il comandante non vi ha fatto la ramanzina come passava un cane di fronte alla Ilco per pisciare voi lo scrivevate. Adesso che vi ha tirato le orecchie vi guardate bene dal dire se proseguono altre trattative (che ci sono perche le ha confermate Camilli nel comunicato stampa).
      Chi vi capisce è bravo.

      Inviato il 30/07/2014 alle 18:36
      Ora voglio vedere come se la cavano Yuri Galgani e Carlo Vellutini, noti temporeggiatori.
      Se hanno gli attributi risponderanno di certo a tono a “un certo…Camilli” che non solo dice di non conoscerli ma che anche le sparano grosse….
      lui ha messo di mezzo la loro professionalità e quella della testata.

  2. Daniele tanganelli 4 anni ago
    Reply

    T’ha detto che fa la squadra per la prossima stagione…mi sembra già una bella notizia….visto come abbiamo passato le ultime estati

  3. Coriaceo 4 anni ago
    Reply

    Però ha ragione…potevi fare un copia incolla di qualsiasi altra intervista…non vedo lo scoop,con tutto il rispetto…

    • Yuri Galgani 4 anni ago
      Reply

      Ti ha risposto Tanganelli. 😉

  4. marco g. 4 anni ago
    Reply

    C’e’ la possibilita’ che Silva resti l’allenatore per la prossima stagione?

    • Yuri Galgani 4 anni ago
      Reply

      Chiedi un mio parere o desideri sapere se ci siano notizie in merito?
      In entrambi i casi, per quel ne so io, no.

  5. marco g. 4 anni ago
    Reply

    so che notizie non ce ne sono pero’ vista la risposta data da camilli sul futuro allenatore pensavo potesse esserci questa possibilita e ho chiesto un parere……. grazie per avermi risposto

  6. camilliano 4 anni ago
    Reply

    scusate ma questa intervista e’ di una importanza eccezionale. Quando mai Camilli di questi tempi parla di squadra futura senza ripetere gli errori di quest anno. Ma e’ una intervista magnifica e come si vocifera in città’ il prossimo campionato sarà’ totalmente diverso, sicuramente ricco di soddisfazioni. Quando il presidente in passato si e’ espresso in questi termini si sempre fatto grandi campionati. Dobbiamo tutti gioire per la permanenza di Camilli perché’ e’ meglio un presidente così’ che tanti altri chiaccheroni di cui il calcio e’ pieno, perché’ il nostro comandante ha ciò’ che non hanno tanti tanti ma tanti presidenti : LA GRANA.

  7. gesu 4 anni ago
    Reply

    Yuri Yuri se tu non ci fossi andresti inventato.
    La prossima volta che fai un intervista prova a chiedere al signor Camilli se suonare jl campanello con il pene é Anti costituzionale. Almeno sarebbe divertente.
    A questa manca solo che dica che quest estate farà molto caldo ma che di inverno invece tornerà il freddo che il tuo scoop sarebbe perfetto ….

    • Yuri Galgani 4 anni ago
      Reply

      Un commento di pessimo gusto, ma già da come ti firmi dimostri tutta la tua correttezza.
      Comunque, se non ti piace che io abbia intervistato Camilli, affari tuoi, così come se non sono di tuo gradimento le sue risposte.
      Tranquillo, non ho bisogno di fare nessun scoop.

  8. Corrado 4 anni ago
    Reply

    Condivido ciò che ha detto Camilli, per filo e per segno! Penso che, per quanto riguarda il Grifone, il prossimo sarà un campionato decisamente migliore di questo. Intanto mettiamo sotto il Gubbio e prendiamoci una piccola rivincita!

  9. Claudio 4 anni ago
    Reply

    …..e ‘ un personaggio che ha stufato (…quasi..) tutti…….si’,certo, nel passato ha avuto dei meriti non indifferenti ma ultimamente e’……irritante e nebuloso……
    Personalmente ,mi auguro che lasci a qualcuno ke amera’Grosseto e il Grosseto e pazienza se ritorneremo a giocare con il Certaldo…….io ci saro’ come sempre…..
    Un saluto a tutti.

    • Yuri Galgani 4 anni ago
      Reply

      Claudio,
      forse sarebbe più corretto se tu scrivessi che Camilli TI ha stufato, senza voler parlare in nome di (QUASI) TUTTI i tifosi. 🙂 😉
      Ce ne saranno sicuramente altri che la pensano come te, ma la cosa migliore è parlare sempre per noi stessi e basta. 😉
      Comunque, a Camilli quest’anno non credo che si possa imputare alcunché.
      Infatti, rispetto al passato, in questo campionato non ha mai fatto sparate di alcun genere e le volte in cui io e Lombardi l’abbiamo intervistato è sempre stato molto cordiale e collaborativo.
      Se, invece, vogliamo parlare dei troppi allenatori, allora possiamo metterci qui a criticare in modo costruttivo il suo operato. D’altronde, lui stesso nell’intervista ha dichiarato che se potesse tornare indietro non rifarebbe la scelta di Padalino, ammettendo implicitamente di aver sbagliato ad allontanare Silva, rivelatosi la persona giusta per il Grosseto di questa stagione.

  10. Lorenzo 4 anni ago
    Reply

    Purtroppo non ha fatto alcun riferimento al settore giovanile ed in effetti questo è a mio parere un “errore” o una dimenticanza piuttosto macroscopica. La realtà del settore che dovrebbe alimentare la prima squadra è veramente appesa ad un filo e continua grazia alle dirigenze che si alternano ed ai vari mister che per passione spendono il loro tempo.

    • Yuri Galgani 4 anni ago
      Reply

      Sul settore giovanile hai pienamente ragione. Camilli non ci ha mai creduto sul serio, tranne quando fu abbozzato un progetto che coinvolgeva, più o meno direttamente, anche la Banca della Maremma. Ieri, però, nessuna dimenticanza da parte dell’ex-presidente, perché le domande che gli ho posto sono solo quelle che hai potuto leggere. La prossima volta proverò a fargli una specifica domanda sul futuro del settore giovanile unionista.

  11. l'Avvocato 4 anni ago
    Reply

    Ho letto con piacere l’intervista di Camilli la quale , in alcuni passaggi , mi ha dato delle risposte che mi hanno tranquillizzato in ottica futuro.
    Detto questo (che è la cosa più importante) vorrei capire come fanno certi soggetti (sicuramente non tifosi del Grifone) a scrivere determinati concetti attribuendoli anche agli altri tifosi. Tra l’altro il signore o come si vuole fare chiamare lui, papa, gesu e quant’altro, si vede lontano un miglio che ha intrapreso una questione personale con il presidente, ma questi sono affari suoi che farebbe bene a risolvere personalmente e non ad usare questa testata on-line che riguarda i tifosi del Grosseto e non certamente chi tifoso o almeno interessato alle sorti del Grosseto non lo è. Forza Grifone, Forza Presidente chi vuole veramente il bene del grosseto (e sono tanti) dopo questa intervista vede un futuro più roseo.

  12. claudio 4 anni ago
    Reply

    ….cari amici…..avrei voluto vedere se il punto di penalizzazione ke la lega ci ha comminato x la ritardata iscrizione(e della cui colpa tutti sappiamo ki “ringraziare”…)avrei voluto vedere,dicevo,se vi sareste cosi'”scappellati” in elogi cosi ‘ spartiti

  13. claudio 4 anni ago
    Reply

    ….cari amici…..avrei voluto vedere se il punto di penalizzazione ke la lega ci ha comminato x la ritardata iscrizione(e della cui colpa tutti sappiamo ki “ringraziare”…)avrei voluto vedere,dicevo,se vi sareste cosi'”scappellati” in elogi cosi ‘ spertiticati in favore di questo “mostro di coerenza…….comunque le mie erano e sono valutazioni personali che MAI nessuno mi convincera’ a cambiare…..pertanto,dato il vostro reiterato risentimento a critiche che ritengo attendibili,vi saluto definitivamente x V.S. sommo piacere!

    • Yuri Galgani 4 anni ago
      Reply

      Claudio, a breve pubblicherò l’intervista esclusiva che mi ha rilasciato il dg Iovino, nella quale il dirigente unionista spiega proprio l’origine del punto di penalizzazione. Prima leggi, poi, nel caso, resta pure della tua idea. Io, da giornalista, ho raccolto quanto dettomi e, fino a prova contraria, ci credo. 😉

    • Yuri Galgani 4 anni ago
      Reply

      Claudio,
      qui su Gs chiunque si confronti civilmente come fai tu, è e sarà sempre il benvenuto.
      Sentiti libero di scrivere quello che vuoi.

  14. l'Avvocato 4 anni ago
    Reply

    Mentre qualcuno la rivanga con le critiche al Presidente io dopo l’intervista di ieri rilasciata a grosseto sport da Camilli sono già proiettato al prossimo campionato e non immaginate nemmeno con quale goduria !!!!!!!!

  15. Pubblico Ministero 4 anni ago
    Reply

    Mi oppongo a ciò che ha detto l’Avvocato che si vede lontano un miglio è un parente stretto dell’imputato e che farebbe bene a cambiare mestiere e diventare magistrato perchè il suo (non) pensiero è solo infarcito di giudizi bell’è fatti. Cioè mal fatti. Che poi magari è quello che ha sempre votato nella vita.
    Fuori da Grosseto i Don Abbondio.
    Viva i martiri che si oppongono a tutti i regimi

Leave a Comment

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

In the news