Connect with us

Grosseto Calcio

Grosseto: si prepara la difficile trasferta contro la Fezzanese, nessun nuovo giocatore ufficializzato

Published

on

Grosseto. Il Grosseto ripartirà il nuovo anno sul campo della formazione ligure Fezzanese. Durante le festività natalizie il tecnico Alessio Bifini ha valutato alcuni elementi in prova, anche se pare che al momento non ci siano nuove ufficializzazione con un materiale tecnico che difficilmente può essere all’altezza di una serie D.

Il motto però dell’allenatore è quello di non mollare come ribadito fin dal giorno del suo incarico, ma la strada in salita è di quelle ripide e già il match di domenica ci dirà quale è l’effettivo valore della rosa biancorossa, anche se gli incontri contro Ghiviborgo, ma soprattutto Sporting Recco hanno dato indicazioni ben precise.

Tutto può ancora succedere, ma sicuramente il salto di qualità che deve essere fatto è elevato ed è molto difficile reperire dal mercato degli svincolati o dai professionisti elementi che possono colmare il gap con le altre dirette concorrenti verso la salvezza.

Giornalista pubblicista dal 2010, è uno degli editori/fondatori della testata giornalistica on-line Grossetosport, all'interno della quale ricopre il ruolo di direttore responsabile. E' altresì il responsabile dei campionati di Promozione e Seconda Categoria, nonché un esperto di calciomercato.

Advertisement
17 Comments

17 Comments

  1. grifo65

    4 Gen 2017 at 08:14

    l’unico salto è quello del rospo quando vide appuntare il palo! e qui è tanto che appuntano il palo!

  2. Maremmano di ferro

    4 Gen 2017 at 08:57

    Ovviamente pranzo al sacco !!

  3. Buttero70

    4 Gen 2017 at 10:30

    Ieri sera a tv9 hanno detto 6 nomi di nuovi giocatori, tutti ”anziani” ….avranno una fonte segreta da cui attingere notizie….?

    • Sesto

      4 Gen 2017 at 13:04

      Ebbene sì…anch’io so di 6 anziani che dovrebbero arrivare : Bobo Vieri, Beppe Signori, Fabio Cannavaro, Ringhio Gattuso, Ciro Ferrara e Fernando De Napoli detto Rambo.

      • Alex

        4 Gen 2017 at 15:51

        Tutto vero, con Maifredi allenatore…. finalmente calcio champagne…

  4. Sammy

    4 Gen 2017 at 11:29

    Ma come vengono organizzate queste trasferte? Fezzano non è dietro l’angolo
    Mezzi propri dei giocatori?
    E il pranzo?
    E dove lavano le mute da gioco?
    Meno male che al ritorno c’è il Gioca Giuè….

  5. stefanos

    4 Gen 2017 at 16:41

    L’importante è che siano automuniti! Sennò come faranno ad andà in trasferta? Poi anche pienà le macchine non sarebbe male, così per ammortizzare le spese..

    • Sesto

      4 Gen 2017 at 20:48

      Al limite possono fare autostop…

  6. Toscana Ligg

    4 Gen 2017 at 16:44

    Una fetta di salame ed un calcio in uno stinco…………..

    Vai Bifoooooooooooooooooooooooooooooooo !!!!!!

  7. Rampante

    4 Gen 2017 at 21:37

    Volevate la grossetanità e la valorizzazione dei giovani. Eccole. Ma non si può pretendere di andare a comandare subito alla prima trasferta, via su.

  8. Mister x

    4 Gen 2017 at 22:34

    Una tifoseria seria prenderebbe in mano la situazione impedendo alla squadra di giocare… meglio perdere 3 a 0 a tavolino che prendere delle imbarcate paurose diventando lo zimbello d’ Italia..

    • attilio regolo

      5 Gen 2017 at 07:05

      Non credo che questa “zattera” di giovani, novelli “ulissidi” (Ulisse e’ il Bifo e Pincione e’ Zeus) messa in mare mosso dopo il naufragio non ci provi con tutte le proprie forze a rimanere a galla e a raggiungere terra.

      • Sesto

        5 Gen 2017 at 11:00

        Pincione è Zeus come io sono Sophia Loren.

    • Buttero70

      5 Gen 2017 at 13:25

      Vedi Pisa dove i tifosi hanno impedito di giocare una partita, anche se amichevole….l’unico modo è togliergli lo Stadio, vedrai poi si arrende….

      • Sesto

        5 Gen 2017 at 15:45

        A proposito, ma quando avverrà lo sfratto dallo Zecchini? Sinceramente non vedo l’ora…chissà poi dove andranno a giocare, magari allo Yankee Stadium di New York.

  9. Corrado

    5 Gen 2017 at 10:53

    Ieri sera sono andato su youtube e ho riguardato l’intera partita Grosseto-Livorno del 7 giugno 2009 (semifinale di andata dei playoff per la serie “A”, vinta dal Grifone per 2 a 0). Io, quel giorno, c’ero. Quanta emozione nel rivedere lo “Zecchini” strapieno di tifosi entusiasti! Che bello rivivere, anche se solo col ricordo, quei magici momenti! Se penso, invece, al Grifone di oggi mi viene lo sconforto, il mal di stomaco… E – secondo me – ancora non abbiamo raschiato il fondo del barattolo! Da mesi e mesi mi faccio sempre le solite domande (e non riesco mai a trovare le risposte): Signor Pincione, si rende conto che il suo faraonico progetto è fallito? Perché non vuole cedere la società? Cosa gli frulla nella testa? Dove vuole arrivare?

  10. Maremmano di ferro

    5 Gen 2017 at 16:50

    E intanto, caro Corrado, lo staff medico di quella magica serata di Grosseto – Livorno si è riunito a Gavorrano, dopo l’esodo logico dal Comune capoluogo…. E ci sono tutti quelli presenti nel recinto di gioco in quella notte eccezionale… Non è stata una fuga, ma l’ US Grosseto 1912 esiste sulla carta del titolo sportivo e nei ricordi immarcescibili come questo, poi basta, e no si continui con l’abusata storiella della squadra che rappresenta…cosa ? Anzi, secondo me, non può essere utilizzato il logo con la data 1912, poiché lo FC Grosseto è solo 2015 ! Chiaro, signori ?

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

 

 

Advertisement




Copyright © 2020 GrossetoSport Testata giornalistica iscritta al tribunale di Grosseto 8/2011 Direttore responsabile: Fabio Lombardi