Buglieri (Portavecchia): “Pincione e l’Fc Grosseto non ci rappresentano. Spero in una fusione futura”

Tifosi biancorossi in Piazza Duomo durante la presentazione del Football Club Grosseto - 8 agosto 2015

Grosseto Il nostro giornale ha in mente di sentire un po’ tutti i rappresentanti del tifo organizzato sulla situazione che sta vivendo il Grosseto. Per questo, abbiamo deciso di iniziare da uno dei tifosi biancorossi più noti, Fabio Buglieri, esponente del Club Portavecchia.

Ciao, Fabio. Come stai vivendo questo momento del tuo amato Grifone?
<<Caro Yuri, lo sto vivendo male, perché il mio Grifone è profondamente malato, malato di una malattia che porterà alla sua morte sportiva. Purtroppo, dopo i proclami iniziali, questa società ha dimostrato con i fatti di non saper tenere a certi livelli una piazza importante e blasonata come quella di Grosseto>>.

Cosa pensi dell’Fc Grosseto e del presidente Pincione?
<<Penso che mi e ci hanno illuso. Quando sono arrivati, sono stati come un miraggio nel deserto, anzi, come un’oasi. Devo ammettere che all’inizio hanno anche lavorato bene, poi, però, dalla partenza di Multineddu in poi si è rotto qualcosa. La squadra, a mio parere fino a quel momento la più forte del campionato, ha perso sicurezza anche per tutti i cambiamenti societari e i rinforzi arrivati non sono stati all’altezza di quelli comprati dalla Viterbese nel mercato di riparazione. Lentamente sono affiorati i problemi e la sconfitta ai play-off con l’Olbia resta ancora incomprensibile per come è arrivata e maturata. In ogni caso, la mia opinione sull’Fc Grosseto e sul presidente Pincione è totalmente negativa>>.

In pochi mesi, come club Portavecchia, siete passati dal sostenere Pincione al dichiararvi contrari a lui. In tale cambiamento, cosa ha pesato maggiormente?
<<Credo che la mancata presentazione della domanda di ripescaggio in Lega Pro abbia fatto capire palesemente che ci stavano prendendo in giro. Ti ricordo che Pincione stesso ha garantito che avrebbe presentato la domanda di ripescaggio, indipendentemente dalla cifra da sborsare! Non di meno, il tentativo maldestro di acquistare l’Ancona, subito smascherato da varie testate locali, è stato un altro episodio che ha segnato irrimediabilmente i rapporti tra club e noi tifosi. Nonostante tutto, a inizio stagione, sono andato a parlare personalmente con Pincione. Insieme a me anche altri rappresentanti del tifo organizzato. Ebbene, in quel frangente, mentre il presidente ha continuato a fare proclami faraonici, gli ho espresso i miei dubbi sul suo operato e gli ho fatto notare tutte le contraddizioni e le incongruenze da me riscontrate. Ricordo di aver evidenziato a Pincione che se avesse continuato sulla falsariga precedente, come tifosi ci avrebbe costretto a cercare altre soluzioni sportive, perché sia chiaro, se lui avesse mantenuto le promesse fatte, nessuno oggi desidererebbe che andasse via>>.

Nella contrapposizione tra Comune e Football Club Grosseto da che parte stai e, soprattutto, che idea ti sei fatto?
<<Devo essere sincero: con la passata amministrazione ho cercato di perorare la causa dell’Fc Grosseto, perché credevo nella buona fede di certi comportamenti. Ovviamente, con l’accadimento degli eventi e la mancata domanda di ripescaggio, ho capito che si è trattato solo di parole e ho compreso la posizione dell’amministrazione comunale. Insomma, prima di tutto, è necessario pagare quanto dovuto. Le carte presentate in tribunale, poi, ci diranno di più. A tal proposito, spero che il giudice preposto decida rapidamente, perché la situazione si è protratta troppo a lungo, visto che stiamo parlando di beni pubblici. Basta vedere come è ridotto il manto erboso dello Zecchini, ormai quasi inesistente e sempre più simile a un campo di patate>>.

Cosa proponi per uscire da questa situazione?
<<Non ho proposte risolutive da avanzare, ma confido che l’amministrazione comunale sappia trovare una soluzione definitiva e soddisfacente per il futuro del calcio grossetano. D’altronde, è sentimento comune che l’Fc Grosseto ormai non ci rappresenti più>>.

Mi hanno riferito che hai il dente avvelenato anche con noi della stampa. Perché?
<<Faccio una premessa: è vero che sono arrabbiato, ma non tutta la stampa si è comportata in modo negativo in questa vicenda. Ad esempio, voi di Gs in questa storia siete stati imparziali e molto corretti nel fornire le informazioni, ma altri vostri colleghi no. Mi riferisco a quei giornalisti che quando erano palesi certe situazioni, di fronte ai dubbi di tutti, hanno continuato a raccontare un mondo che non c’era, mistificando palesemente la realtà e, di fatto, fornendo appoggio al club biancorosso. Mi è stato riferito, poi, che un noto giornalista sportivo avrebbe ironizzato sul fatto che tifosi storici quest’anno siano andati a vedere partite della Viterbese o del Siena. Beh, aggiungo io, anche della Juve, del Milan, dell’Inter e di tante altre squadre. Sai perché? Te lo dico io: perché questa società non ci rappresenta. Ecco, quel tuo collega prima di parlare di certi tifosi, farebbe bene a ricordarsi che tali soggetti ci sono sempre stati e che hanno fatto la storia del tifo grossetano. Stai sicuro che non appena l’Fc Grosseto toglierà il disturbo, tutti quei tifosi torneranno ad occupare un ruolo attivo tra la tifoseria organizzata>>.

Quale futuro immagini per il calcio grossetano?
<<Il mio sogno è quello di avere una fusione tra Gavorrano, Roselle e Grosseto, per creare un grande società con un forte settore giovanile e un’impiantistica davvero importante. Grazie a ciò, con una programmazione sportiva adeguata e la maturazione dei giovani del vivaio, potremmo tornare a pensare a traguardi ambiziosi>>.

9 Comments
  1. Toscana Ligg 3 anni ago
    Reply

    Te la darei io la fusione,

    TROIAIO !!!

    • grifo65 3 anni ago
      Reply

      Ciao Toscanalig. Sempre in splendida forma vedo ahahah

  2. Tifoso 3 anni ago
    Reply

    L’F.C. Grosseto fa la sua strada, il Roselle sta a a Roselle, il Gavorrano rimane a Gavorrano forse…

  3. Fabio Lombardi 3 anni ago
    Reply

    Naturalmente come direttore e giornalista mi dissocio dalle dichiarazioni fatte verso i colleghi. Credo che ognuno operi con una propria professionalità e deontologia; magari ognuno avrà le proprie idee e simpatie, che ad altri possono piacere meno. Ringrazio, però, Fabio Buglieri per i complimenti alla nostra testata.

    • grifo65 3 anni ago
      Reply

      Ciao Fabio non mi piacciono mai due pesi e due misure! le cose sono come sono allo stato dei fatti. Ovviamente, poi, esiste l’arte dell’erista, che fa sembrare una cosa grave e sbagliata fatta bene! Ognuno ha le sue opinioni, dunque io ho la mia!

    • grifos 3 anni ago
      Reply

      Credo che sia pacifico che i vostri colleghi della televisione abbiano in tutti i modi cercato di sostenere Pincione anche quando era tutto più che evidente…quando venne fuori la trattativa per l’ Ancona dissero addirittura che siamo noi provinciali e che i grandi gruppi americani avrebbero potuto comprare quanto volevano. Peccato che la stessa benevolenza e tolleranza non era stata usata al tempo di Camilli forse perché non parlava americano!!!!!!!!la trasmissione comunque non credo la guardino in molti.

  4. piero politi 3 anni ago
    Reply

    caro Buglieri, le fonderie si a Piombino!! 🙂 🙂 🙂

    • Grifo65 3 anni ago
      Reply

      Oh Piero le hanno chiuse. Un né va bene una.

  5. Sammy 3 anni ago
    Reply

    Ancora con questa storia della fusione, ma basta per piacere!
    Il Grosseto va rifondato…. ma niente inciuci

Leave a Comment

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

In the news
Gs

GRATIS
VIEW