I tifosi dell’Atlante scrivono al sindaco Vivarelli Colonna e all’assessore allo sport, Fabrizio Rossi

Lo striscione dei tifosi dell'Atlante Grosseto

Grosseto. Riceviamo e pubblichiamo la lettera che hanno firmato duecento tifosi del Calcio a 5 Atlante Grosseto rivolta al sindaco, Vivarelli Colonna e all’assessore allo sport, Fabrizio Rossi.

<<Durante le partite “casalinghe”, stiamo esponendo lo striscione, di cui avete anche parlato, “RIVOGLIAMO L’ATLANTE A GROSSETO!“. In più, vi invitiamo a seguire l’hashtag #rivogliolatlanteagrosseto per comprendere quanti, Grossetani e non, tengono a questa squadra e desiderano di nuovo seguirla come si faceva un tempo presso La Bombonera. Anche l’Aism Grosseto ha aderito all’hashtag. Se riterrete opportuno, potrete rendere pubblici i mezzi con cui stiamo tentando di far sentire la nostra voce, come tifosi. Siamo stanchi di recarci a 45 km da casa per sostenere i nostri ragazzi e siamo stanchi soprattutto di vedere la loro difficoltà nello giocare ogni partita, casalinga e non, in un campo in cui non si allenano…è uno svantaggio che non meritano, per tutto l’impegno profuso nel raggiungere questa categoria e nell’attuale campionato.>>

OGGETTO: RICHIESTA IMPIANTO SPORTIVO CITTADINO PER LA SOCIETÀ ATLANTE GROSSETO

Egregi Sindaco ed Assessore,

con la presente e la raccolta firme dei tifosi, in allegato, desidero chiederVi di concedere la possibilità alla squadra cittadina di calcio a 5 “Atlante Grosseto”, di allenarsi e di giocare le partite casalinghe, direttamente nel nostro comune.

Le motivazioni principali sono tre:

1- come tifosi, vorremmo che una squadra, quale l’Atlante Grosseto, che ha raggiunto un obiettivo così importante come la promozione in A2, conferendo prestigio allo scenario sportivo cittadino, non parta in svantaggio, rispetto alle altre del girone, perché costretta ad allenarsi in un campo e ad affrontare le partite casalinghe in un altro. In questo modo è come se la nostra squadra giochi ogni settimana fuori casa, perché non può improntare una preparazione sul reale campo di gioco;

2- vorremmo avere la possibilità di sostenere la nostra squadra, nella nostra città. Oltre ad avere la difficoltà di non giocare nel campo in cui si allenano, i nostri giocatori non avranno neanche la possibilità di essere sostenuti dai propri tifosi durante le partite. Per quanto Follonica possa considerarsi vicina, pochissimi di noi saranno in grado di presenziare a tutti gli incontri “casalinghi”. Finché la squadra ha giocato presso “La Bombonera”, abbiamo avuto il piacere di veder partecipare, come tifosi, intere famiglie, grazie alla presenza dei bambini provenienti dalla scuola calcio. L’ambiente era straordinario per tutti ed il tifo sempre all’altezza del proprio compito. Anche i bambini erano entusiasti di seguire partite in cui i nostri giocatori, come sempre, dimostravano correttezza, dedizione ed impegno, facendo innamorare del calcio a 5 ogni presente. Abbiamo sostenuto la squadra anno dopo anno e vorremmo continuare ad averne la possibilità;

3- non vogliamo che Grosseto, venga vista come una città che non dà importanza allo sport ed agli atleti dediti alla propria professione, che si sono impegnati per raggiungere importanti risultati. Se la situazione rimarrà quella attuale, almeno 12 città italiane, grazie agli addetti stampa delle altre squadre del girone, daranno come immagine di Grosseto, quella di un capoluogo di provincia che non possiede neanche un impianto sportivo adeguato ad ospitare una squadra di calcio a 5. A tal proposito, anche se soltanto in modo personale su Facebook, un giornalista sportivo di Civitavecchia (città dalla quale arrivano due dei nostri giocatori) ha già espresso il proprio disappunto nell’apprendere che l’Atlante giocherà a Follonica. Sappiamo bene invece, che Grosseto, nonostante il numero non elevato di abitanti, si è sempre distinta per la propria attenzione allo sport ed agli impianti sportivi forniti agli atleti della città. Non troviamo corretto che altri comuni, al posto del nostro, grazie alla disponibilità dei loro palazzetti sportivi, beneficino della presenza di importanti gare sportive che ci appartengono.

Sono certa della Vostra comprensione e disponibilità, atta a fornire il meglio per lo sport cittadino.                 In attesa di una Vostra risposta, che risolva la questione sottoposta, Vi porgo i miei più cordiali saluti.

In fede

Debora Leveque

1 Comment
  1. Bailon 3 anni ago
    Reply

    E’ possibile sapere perchè l’impianto non è a disposizione?

Rispondi a Bailon Annulla risposta

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

In the news