Grosseto Calcio Notizie Grosseto Calcio

Lega pro: il big match è Grosseto-Spal

Pichlmann sigla il 2-1

GROSSETO. Nemmeno il tempo di assaporare la vittoria di Pisa, che già è ora di pensare alla prossima partita; paradossalmente, almeno per questo momento, sembra più difficile affrontare la Spal allo Zecchini (sabato 25 ottobre ore 16,00), che non il Pisa all’Arena. Già, ci risiamo, si torna ad affrontare il tabù Zecchini. Certo, i numeri quest’anno, nelle partite in casa non ci danno affatto ragione; si è ripensato spesso, con un briciolo di nostalgia, a quando nei primi anni di serie B si indicava il “fattore Z” proprio per indicare la quasi inviolabilità dello stadio biancorosso, stadio nel quale il Grosseto in quesgli anni ha cstruito prima le vittorie per una tranquilla salvezza, poi quelle che portarono i nostri colori alla ribalta nazionale con la disputa dei play off per la serie A.

Questa volta, però, e lo dico senza scaramanzia e nonostante l’avversaria sia tra le più ostiche che ci potessero capitare, penso e spero che sia la volta buona: infatti la vittoria di Pisa, pur dovendoci far rimanere con i piedi ben piantati a terra, non può essere paragonata ad una vittoria qualsiasi. Questa vittoria è stata ottenuta in casa di una delle maggiori pretendenti (se non la maggiore) al salto di categoria; questa vittoria è stata ottenuta in un derby molto sentito anche dal pubblico e con l’autorità della grande squadra, annichilendo un Pisa che non ha mai trovato il bandolo della matassa.

Ecco, se la partita sarà preparata bene, con lo stesso impegno e la stessa dedizione avuta in quella contro il Pisa e mantenendo anche la stessa umiltà dimostrata fino ad ora, nessun risultato è precluso ai nostri giocatori, nemmeno quello di violare uno stadio Zecchini e che sta resistendo dal 21 Marzo scorso.

Il resto del programma prevede Ascoli vs Gubbio (domenica 26 ottobre ore 16,00), classico testa cosa che rappresenta maggiori insidie per la squadra più forte; Carrarese vs Santarcangelo (domenica 26 ottobre ore 14,30) con i toscani che sembra abbiano ripreso la strada dei pareggi e i romagnoli che continuano a chiudere la classifica senza aggiungere altri punti in carniere; Forlì vs Lucchese (domenica 26 ottobre ore 12,30), incontro tra due squadre che devono per prima cosa guardarsi alle spalle per aspirare ad una salvezza tranquilla; L’Aquila vs Pisa (sabato 25 ottobre ore 14,30), dove gli abruzzesi, stabili a metà classifica cercheranno i tre punti per rilanciarsi, mentre i nerazzurri dovranno riprendersi dopo una sequenza di tre punti nelle ultime cinque partite.

Quanto a Pistoiese vs Teramo (domenica 26 ottobre ore 14,30) gli arancioni di Lucarelli cercheranno la vittoria che potrebbe riportarli a ridosso delle prime, mentre gli abruzzesi, in ripresa dopo un inizio irto di difficoltà, non vorranno perdere il contatto con le prime della classe; un altro dei tanti derby toscani, Pontedera vs Prato (lunedì 27 ottobre ore 20,45), sarà il posticipo della 10a giornata e si affronteranno due squadre che occupano posizioni sicure, ma che possono ambire al salto di qualità; Pro Piacenza vs Savona (sabato 25 ottobre ore 15,00) sarà un match che vedrà coinvolte due formazioni in lotta per la salvezza, con gli emiliani che ci sarebbero anche senza considerare la penalizzazione, mentre i liguri ci sono coinvolti un po’ a sorpresa visto il bel campionato dello scorso anno.
Il big match della giornata, forse ad inizio campionato non pronosticato da alcun addetto ai lavori, è Reggiana vs Tuttocuoio (sabato 25 ottobre ore 17,00), scontro al vertice che potrebbe già dire molto in merito agli inseguitori dell’Ascoli, pronto a spiccare il volo.
Chiude il programma della 10a giornata del girone B di Lega Pro San Marino vs Ancona (domenica 26 ottobre ore 18,00), incontro che interessa il fondo della classifica e che potrebbe decretare le difficoltà oggettive della squadra che dovesse uscire sconfitta dal campo. (AS)

Antonio Strati

Commenti

Clicca qui per commentare

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • La partita di Pisa mi ha ricordato la partita di Salerno, quella con lo stesso Pisa e quella del,primo tempo di Perugia del campionato,scorso. Furono le uniche tre partite giocate alla grande ma furono un vero fuoco di paglia. Io detti la ragione al fatto che furono le uniche tre partite giocate sotto i riflettori di RAI Sport.
    Quest’anno la RAI non c’era e quindi spero che quella di Pisa non sia farina del suo sacco stimolante, ma un vero segnale che siamo una squadra fortissima e che comunque ancora deve crescere in amalgama e condizione.
    Spero davvero di vedere “espugnato” lo Zecchini dai nostri beniamini.

  • Il gatto che non è goloso non prende mai il sorcio.Oggi il Grifone deve avere una gola spropositata.
























Il CalcioMercato di Gs










%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: