Calcio Grosseto Calcio Notizie Grosseto Calcio

Grosseto salvo! Alle 14,30 partono la fideiussione e il ricorso

di Fabio Lombardi, Yuri Galgani e Luca Ginanneschi 

Ormai è certo: il Grosseto presenterà nei tempi previsti la fideiussione e il ricorso per regolarizzare l’iscrizione al prossimo campionato di Lega Pro Unica. Infatti, un emissario della società partirà alle 14,30 per consegnarla in Lega. Situazione ancora fluida per quello che concerne la cessione della società. Infatti la fideiussione sarà ancora a nome di Piero Camilli, ma la trattativa con il “gruppo pugliese” andrà avanti e il passaggio definitivo avverrà a stagione in corso.

Redazione

Commenti

Clicca qui per commentare

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • ESCLUSIVA: NELLA BUSTA CONSEGNATA IN LEGA CI SARA’ UNA MISTERIOSA SCRITTA…..
    ” TANTI SALUTI A TUSCIALIFE”…..

  • Sono sincero,ho seguito questa vicenda ogni giorno sempre con più interesse e posso dire da viterbese di essere felicissimo per tutti voi. Vi auguro una grande stagione

  • Non c’erano dubbi.

    Piero Camilli potrà avere mille difetti MA non avrebbe mai fatto morire il Grosseto,mai….

  • Camilli è davvero un Gran Signore e ha dimostrato, ancora una volta, il suo profondo attaccamento al Grifone e alla città di Grosseto. Non possiamo che ringraziarlo per tutto quello che ha fatto in passato e per quello che sta facendo ora, in questo momento così difficile. Lui, alla fine, mette sempre mano al portafoglio e agisce; gli altri sono bravi solo a parole. Lunga vita al nostro insuperabile Comandante!

    • Vediamola da un’altra ottica. Che interesse economico avrebbe avuto a far retrocedere tra i dilettanti il grosseto? In questo modo avra piu giorni per trattare la vendita (o il regalo?)

  • LA CORDATA SALVESTRONI : SIAMO IN GRADO DI PAGARE LA MARCA DA BOLLO. SE SERVE NOI CI SIAMO.

  • w camilli e chi fa, abbasso chi politicheggia , burocratizza e chiacchera chiacchera chiacchera a tasche piene, e baca i coglioni a chi fa,rischia,agisce

  • È così e basta!!!! Ma questo grifone è solo Piero Camilli… Un giorno venderá,ma resterà sempre quello che ha scritto la nostra storia più bella

  • Società piena di debiti moribonda tenuta in vita per non farla fallire.il fallimento per lui sarebbe la sua fine politica ..svegliatevi 5 creduloni ancora rimasti …signore?..ma andate a spasso!galantuomo ah ah

  • avrei ringraziato il comandante comunque per questi bellissimi anni insieme…ma se ha fatto questo gesto è perché altrimenti avrebbe avuto problemi a vendere la società, i colpi di cuore so finiti da un pezzo!!!

  • Non capisco cosa ci sia da esultare…..l’ha iscritta solo e soltanto per tornaconto economico personale….ora senza programmi x una stagione che sta quasi x ricominciare rifarà una squadra di raccattati ma stavolta a gennaio non interverrà……praticamente rivai in D con un anno di ritardo……sveglia!!

    • Io vorrei precisare una cosa sulla fideiussione. Camilli continuerà fino alla fine della stagione almeno; in quanto la fidejussione dura almeno per un anno e chi è il pazzo che fa lavorare un altro con la propria garanzia?

      • Ma se uno compra la squadra nel prezzo di acquisto non può esserci compresa anche la fideiussione ?

  • Coriaceo eri col salvestroni a vede i libri contabili !
    Sesto l ha fotocopiati gli risultano 56 milioni di debiti. A voi quanti?
    Dai magari stasera i pugliesi chiudono. Oppure i sardi o i sunniti , o i babilonesi 🙂

  • Felice di questa notizia.il Grosseto meriterebbe di stare a vita in serie B quindi il pensiero di tornare tra i dilettanti mi fa rabbrividire
    Mi vengono da chiedere due domande
    1- si parla di cordata pugliese.ma nomi non se ne fanno perche’?
    2- se la vendita avverrà’ a stagione in corso chi fara’ la squadra e quali obbiettivi ? Mah

    • 1) perchè non esistono
      2) la squadra la farà sempre il padrone, visto che come dice Lombardi la fideiussione dura un anno e mezzo. Obiettivi, programmi? ahahahahahahah ora vuoi sapè troppo!

  • PENSIERO PERSONALISSIMO:
    A grotte ci sono andati più assiro babilonesi che pugliesi.

  • Io non capisco cosa ci sia da festeggiare..siete proprio italiani medi:ve lo mettono nel deretano dall’alto e voi invece che ribellarvi ve lo fate piacere! BASTA L ERA CAMILLI E’ FINITA!NON SE NE PUO’ PIU’!secondo me dovremmo impedire che sia lui a presentare la fidejussione!è questione di principi, di ideali…mi importa un cazzo della categoria!sembra che nn giocare più in c equivalga alla morte della città..ma che tornaconto c’avete?se si va in eccellenza grosseto città va in crisi finanziaria?che senso ha stare tra i professionisti ma nn avere più niente:tifo,dignità,ideali…???tnt siamo maremmani, siamo duri e nn si capisce na sega..

  • sempre e solo polemiche ma possibile che non si sa fare altro???
    fino a prova contraria siamo ancora in C per la squadra si vedrà per la vendita si vedrà, se proprio ci tenete a vedere la serie D andate a Gavorrano che è qui vicino oppure a Venturina o dove volete

  • D’accordo, Camilli avrà agito x tornaconto personale…
    Ma nel calcio di oggi vi risulta che ci siano ricchi scemi che buttano soldi perché altrimenti non saprebbero cosa fare la domenica?
    Evidentemente no.

    Onore a Camilli che è l’unico che ha fatto qualcosa x il Grosseto,amministrazione e imprenditoria locale solo belle chiacchiere….(facile parlare con i soldi degli altri).

    Contento x il Grosseto…sarà una grande stagione,ne sono certo!

    • Legittimissimo il tornaconto personale. Suo pieno diritto. Ma allora perche chiamarlo CUORE?
      Diciamo semplicemente che l’ha fatto per la sua immagine, per non perdere crediti, per non perdere giocatori a parametro zero, per darsi tempo di concludere la vendita. Dite quello che volete, dite anche che c’ha messo un briciolino di affetto. Ma non parliamo di benefattore per favore. Non parliamo di santo Piero da Grotte!!!

  • Ragazzi cerchiamo di dire le cose come stanno….Camilli ha scelto di fare la cosa più’ conveniente dal punto di vista economico…..non certo perche’ siamo il suo gioiello….punto.

  • la.trattativa.esisteva, però non facviamo.passare il camilli per salvatore ,.aveva i.suoi.scopi per nom far fallire il.grifone., quindi.non.passate facilmente.come sto leggendo dalla M… tirata in faccia.agli elogi.da dio a camilli

  • Coriaceo mi sembri alquanto alterato ma non è che per caso sei uno di quelli che voleva che il grifone retrocedesse tra i dilettanti invece di essere contento e orgoglioso di averela squadra tra i professionisti forse fai parte del gruppodi Mansi o forse ti sta antipatico Camilli
    se sei un uomo fai una cosa quest’anno allo stadio non ci venire vatti a vedere qualche partita di promozione
    ahahahahahahaha

  • Diciamoci la verità questi pugliesi non sono mai concretamente esistiti dopo giorni e giorni non è venuto fuori un nome….e ora?

    • Ti faccio una domanda: a parte Paparesta, conosci forse i nomi di coloro i quali hanno acquistato il Bari?
      Per l’ultima volta: se non si tratta di una pantomima colossale, orchestrata da una marea di persone solo per far fare bella figura a Camilli (e non capisco cosa ci guadagnerebbero), i pugliesi esistono! Nell’operazione, tra l’altro, c’è anche un noto avvocato fiorentino, del quale conosciamo nome e cognome. Inoltre, chi ha interloquito con noi di Gs durante tutto questo tempo è parte integrante della cordata. 😉

      • Improvvisamente su Tutto Lega pro ci danno anche il nome del nuovo allenatore:
        BUCCHI.
        Secondo me era già tutto previsto ed è già fatto tutto, vedremo.
        F

  • Mi chiedo allora perché questi nomi non sono venuti fuori se tanto di dominio pubblico?e perché non hanno tirato fuori i soldi per la fidejussione?

    • Non sono affatto di dominio pubblico i nomi dei pugliesi. Il nome dell’avvocato che fa parte della cosa, invece, sì. Ancora non sappiamo cosa sia realmente successo stamattina e il perché Camilli abbia deciso di garantire lui la fideiussione. In ogni caso, restano due cose semplicissime:
      1) entro 60 gg. i Camilli dovranno passare la maggioranza delle quote del club a chi vorranno loro, ma, almeno formalmente, ciò dovrà accadere nel rispetto obbligatorio dell’art. 16 bis Noif.
      2) La fideiussione, a passaggio avvenuto, può essere ritirata.

      • Yuri, mi viene da ridere! Tutta questa gente che ha scritto pensava davvero che camilli avesse iscritto il Grosseto per rimanerci. Onore per quello che ha fatto, ma ora svegliatevi! Ci sono altri proprietari!

  • Vorrei la conferma di quanto detto. Da una parte sono felice ma vi dico ancora molto preoccupato , ho paura di una smentita all’ultimo secondo. Che notizie ci sono la società ha fatto qualche comunicato? Da Grotte ci sono notizie?

  • Ci sono ufficialità? Si Tutto Lega Pro ci sono troppi se… Io di quest’uomo non mi fido più, non vorrei che faccia tutto questo solo per uscirne pulito con una scusa all’ultimo… Seguo il Grosseto dalla Promozione e rabbrividisco nel pensare di tornare in quelle categorie ma essere preso per il culo da un viterbese proprio non mi va giù: manca un mese all’inizio del campionato e non abbiamo una squadra, non abbiamo una società, non abbiamo niente… Sarà una serie D posticipata di un anno, altro che gioiello di famiglia… Camilli (non ce la fo più a chiamarti Comandante) sei riuscito a farti odiare anche da chi ti amava e ti ha sempre difeso

    • Oddio, a leggere qua sopra ci sono ancora i pretoriani incalliti, che ancora lo considerano un grande, da grande cuore. Ma come si fa? Possibile che non si arrivi a capire che in questo momento non aveva altra scelta se non voleva perdere la faccia e tanti soldini?
      Vista la scadenza imminente, ore 19 di oggi, visto che alcuni particolari ancora non erano in accordo, si è preso tempo per concludere con piu calma.
      Personalmente posso dire che la cordata pugliese esiste ed è solida ed è pure molto determinata a prendere la società.
      Aggiungo che la fideiussione può essere sostituita o ritirata a vantaggio del nuovo proprietario. L’Inter senno come avrebbe fatto? E così tutte le società che cambiano proprietà durante i campionati.
      Piuttosto quello che ora un po mi preoccupa è che a meta luglio siamo senza nulla, ne allenatore, ne dirigenza, ne giocatori. Tutte le squadre sono in ritiro e noi non abbiamo nemmeno i palloni e i birilli.
      Camilli ha sempre fatto acquisti veri al 31 agosto. Quest’anno, che è in smobilitazione da mesi, sarebbe, con lui, un mercatino di quartiere.
      Auguriamoci ed auguratevi che questi pugliesi esistano davvero e che riescano, come dico e spero io, a spodestare l’imperatore, perche senno sarebbero caxx acidi per tutti.

  • E’ normale che ha iscritto la squadra. se non veniva iscritta doveva essere messa in LIQUIDAZIONE.
    La LIQUIDAZIONE comporta il pagamento di tutti i debiti e poi allora puo’ essere chiusa una societa’.
    Ora Camilli puo’ fare come l’Ascoli, il Bari, fallire e mantenere la categoria, il tribunale nella procedura fallimentare porta i debiti a un 40%. tanto se no i creditori non prendono niente, per cui dai 2 milioni di euro di debito presupposti, il Grosseto ne pagherebbe il 40%. In questo caso il nuovo proprietario si vedrebbe calare l’acquisto di piu’ di un milione di euro. Nel frattempo continuare a riscuotere la valorizzazione dei ragazzi con il contributo da parte della lega.
    Camilli e’ un commerciante e questa linea e’ la piu’ logica!

  • Il problema non è se ci ha iscritto o se non ci ha iscritto, se lo ha fatto o meno per tornaconto personale. Il problema vero sta nel fatto che ci ha trattato e ci tratta come pezze da piedi. Ovvio che il rapporto fra lui e la tifoseria risulta definitivamente rotto tranne quei 4 o 5 beoti che continuano ad andargli dietro. Non me ne frega niente se fa una squadra forte o debole, mi ha fatto passare completamente la gioia di andare alla stadio anche se probabilmente ci tornerò perché voglio bene alla maglia, ma i cocci quando sono rotti in tanti frammenti non si appiccicano, si buttano nel secchio.

  • Voglio fare una semplice considerazione.Tutti o molti ora giustamente, ringraziano la famiglia Camilli.E questo è un fatto reale.La fideiussione l’hanno fatta loro.Ma non vi pare strano che il primo nome accostato al Grosseto sia stato Bucchi? Il quale lo scorso anno era l’allenatore del Gubbio,squadra nell’orbita di collaborazione Parma.Si ritorna lì ! In questi giorni a questi fantomatici pugliesi chi veniva accostato? Un noto dirigente sportivo,guarda caso del Parma.Quindi…….ogniuno tragga le proprie conclusioni.

  • Avrà giocato insieme a Peruzzi e Corradi, non sono loro insieme agli imprenditori grossetani i grandi salvatori??

  • Comunque vada, lo spiraglio ë aperto e non ritengo Camilli uomo da mezze misure. Gli inizi di campionato non fanno per lui, ma non dispererei: non gli piace perdere manco a rubamazzo.. Insomma, senza cantar vittoria, qualcosa il maestrale c’è lo regala questa sera, e mi si permetta di ringraziare vivissimamente quel simpaticone di Tuscialife, suscettibilissimo alla berlina dei suoi natali. A tutti un grande, inesauribile, immarcescibile Forza Grosseto!

  • Quando il Grosseto sparirà sarà colpa del Comune, non di Camilli. Qui ha più seguito il tiro con l’arco che il calcio. Qui chi non è nel Grosseto rema contro.
    Date a Camilli quello che vuole e avrete la squadra in B…

    • Diamine, colpa del Comune che si è svenato fra stadio e elargizioni. Li avesse dati a basket e pallavolo i soldi che ha dato a Camilli farebbero la serie A. Ma ancora questa storiella?

  • tuscialife,non ho letto nessun commento da parte tua,te l’avevo detto che quando ti saresti svegliato dal sogno,la realtà sarebbe stata diversa,noi faremo la SERIE C e tu ti divertirai guardando lo scalino inferiore!!

  • per quanto riguarda l’iscrizione chi lo dice che è stato costretto perchè nessuno voleva accollarsi l’ammontare dei debiti?poi una domanda:qualcuno di voi che critica tanto la famosa cordata SALVESTRONI gli ha controllato i conti bancari?comunque la sceneggiata annuale ora è finita,fino al prossimo anno,ripartiamo come se non fosse accaduto nulla e speriamo che sia tornato il CAMILLI di qualche anno fà cioè carico e pronto alla battaglia.SEMPRE FORZA GROSSETO………

  • Io credo che stare a vivisezionare il motivo per cui Camilli abbia deciso di “salvare” il Grosseto abbia poco senso. Credo invece che tutti i grossetani debbano essere felici, punto e basta. Vi immaginate cosa sarebbe potuto accadere? Un Grosseto a giocare contro il Ribolla o contro l’Albinia credo non sia più ammissibile, è successo in passato e la città ne è venuta fuori ma insomma credo che in questo senso si sia già dato via, o no? Mi pare che dopo ieri ci sia comunque una certezza in più. Camilli, o per interesse, o per affetto, ma a parer mio per ambedue le cose, sebbene probabilmente non in egual misura, non farà mai tornare il Grosseto fra i dilettanti. E quest’ultima, a questo punto, mi pare essere una certezza, una splendida certezza.

  • Un grazie enorme a titolo personale e in nome di tutta la redazione di Grosseto Sport a voi lettori ed amici, che ci supportate e ci leggete in così grande numero!
























Il CalcioMercato di Gs










%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: