Grosseto Calcio Notizie Grosseto Calcio Primo piano

Grifone, Giacomarro ancora in sella

Giacomarro in sala stampa dopo la partita

Grosseto. Ieri, quando il direttore del marketing e della comunicazione, Iapaolo, è arrivato poco prima che noi giornalisti potessimo intervistare mister Giacomarro e l’ha portato via con sé, abbiamo temuto il peggio. Chiaramente, Iapaolo stava solo eseguendo un ordine arrivatogli dall’alto, ma il fatto di non veder tornare l’allenatore biancorosso e le stesse parole del mister in seconda, Tramutola, ci hanno fatto comprendere che non era una situazione normale. Per fortuna, però, il buon senso ha prevalso e il presidente Pincione ha preso la decisione più giusta e funzionale alla causa biancorossa, ovvero la riconferma di mister Giacomarro sulla panchina del Grifone. Ovviamente, non è stato piacevole per nessuno perdere per 3 a 0, ma una scelta societaria affrettata avrebbe rischiato di rompere gli equilibri creatisi all’interno del gruppo biancorosso in questi mesi di duro lavoro. In fin dei conti, il Grosseto è sempre in prima posizione, anche se è innegabile che negli scontri diretti con Rieti e Arzachena le prestazioni siano state insufficienti, così come è stato imperdonabile il rovescio di ieri. Detto ciò, sarà bene ricominciare a concentrasi sul campionato e, se Giacomarro e il club lo riterranno opportuno, anche sul mercato. In tal senso, è vero che l’idea iniziale era quella di inserire solo tre o quattro volti nuovi, ma le partenze di alcuni elementi e le lacune evidenziate dalla squadra in certi frangenti hanno suggerito al Grosseto di modificare la propria strategia di mercato.

mm

Yuri Galgani

Giornalista pubblicista, è appassionato di calcio e statistiche sportive. Vanta esperienze e collaborazioni col Guerin Sportivo (al tempo diretto da Marino Bartoletti), Telemaremma, Tv9, Calciotoscano.it, Biancorossi.it, Vivigrossetosport.it, Tuttob.com e Pianetab.com. Si è occupato principalmente di Serie B e di Lega Pro e dalla passata stagione segue la Serie D. È co-autore del libro Cento passi nella storia, scritto in occasione dei 100 anni dell'Us Grosseto. Da novembre 2014 è il vice-direttore di Grosseto Sport.

Commenti

Clicca qui per commentare

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • Ma non v’è dubbio alcuno che la conferma del mister fosse l’unica scelta sensata! Ci mancherebbe!
    Però quella strana atmosfera nebbiosa che aleggia intorno al Grifone da varie settimane, con allontanamenti dirigenziali a ripetizione, intenzioni di mercato smentite dai fatti, dichiarazioni di varia natura ripensate pochi giorni dopo… sarebbe meglio cessasse. Per il bene di tutti.

  • Giusto continuare con Giacomarro, tuttavia mi aspetto ancora di sapere perchè ha voluto stravolgere una squadra che era reduce da una serie di vittorie consecutive, inserendo tre giocatori appena arrivati… e soprattutto, il perchè Di Gennaro (che stava facendo bene) è stato accantonato.
    Se è stata una sua personale scelta, che la giustifichi, prenda atto nella cavolata che ha fatto e chieda scusa. Se gli è stata imposta, che lo dica e salvi quantomeno la faccia.
    Un ultima considerazione, riguardo alla “mollezza” di certi giocatori col Flaminia… Non è che qualcuno ha preso male l’arrivo di altri giocatori, dopo che il “gruppo” aveva portato il Grosseto al primo posto?

  • Sono felicissimo per la riconferma di Giacomarro! Con lui, finalmente, ho visto, qui a Grosseto, un bel calcio, con schemi e geometrie eccellenti per la categoria in cui militiamo. Una partita storta (ogni tanto) ci può stare; vedrete che sin da domenica prossima il nostro amatissimo Grifone tornerà a volare!

  • Ho l’impressione che si sia creato un vuoto intorno a Giacomarro, che è coinciso con l’allontanamento di Multineddu, vero e proprio “deus ex-machina” di questa squadra! Ovviamente, credo e spero di sbagliarmi che se il tecnico non otterrà già da domenica contro la Torres i tre punti potrebbe essere esonerato!
    Anche perchè gli acquisti effettuati paiono tesi ad interpretare in campo un classico 4-4-2!
    Credo che un direttore sportivo quando subentra in corsa debba capire la bontà di una squadra che mi pare non fosse così male, fatto provato che nelle ultime partite avevamo subito solo due reti esclusa la partita di domenica e la debba migliorare con innesti mirati di qualità! Al contrario, pare che ci sia in atto una vera e propria rivoluzione!!!















Loading…















%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: