Calcio Promozione

Dietrofront: Travison non accetta l’incarico

Nella foto Marco Travison

RIBOLLA. Quando sembrava oramai tutto fatto e ieri aveva già condotto la prima seduta con il Ribolla, Marco Travison, ha dovuto declinare l’offerta della società bianconera per problemi legati agli orari di allenamento .

La dirigenza è quindi nuovamente alla ricerca di un nuovo mister che possa guidare i bianconeri nella seconda parte di stagione. Non è esclusa la promozione dell’allenatore della juniores Benedetti.

mm

Fabio Lombardi

Giornalista pubblicista dal 2010, è uno degli editori/fondatori della testata giornalistica on-line Grossetosport, all'interno della quale ricopre il ruolo di direttore responsabile. E' altresì il responsabile dei campionati di Promozione e Seconda Categoria, nonché un esperto di calciomercato.

Commenti

Clicca qui per commentare

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • A Benedetti fate finire quello che ha iniziato, cioe cercare di vincere il campionato Juniores!

  • Benedetti non ci capisce niente di calcio ne ne quando giocava ne da allenatore.parole tante…..Ribolla a rotoli

  • Ma chi volete che accetti l’incarico? Squadra iniziata a costruire a luglio quindi in notevole ritardo,i risultati lo dimostrano,società inesistente tant’è vero che a oggi è stato pagato solo il rimborso del mese di settembre,avevate un pazzo che cercava di tenere tutti i cocci insieme e l’avete cacciato,a proposito,quel pazzo vi ha preso nel 2010 in 3°categoria e nel 2014 vi ha fatto iscrivere al campionato di Promozione. In conclusione una sola parola: INCOMPETENTI !!!!!!!!!!!!

  • …realtà condivido con lei sui passaggi dalla 3 alla Promozione, per quanto riguarda come ho delle riflessioni da fare, chiaramente da non competente, mi risulta che il Ribolla società ha avuto delle buone squadre giovanili negli anni di cui sopra, allorché mi sovviene una domanda: quanti di questi ragazzi hanno trovato spazio nelle formazioni della prima squadra, magari a discapito di qualche giocatore più anziano? Per me, e sottolineo che non me ne intendo, la programmazione doveva partire da lontano, dando spazio ai più giovani, arrivando in Promozione qualche anno dopo, ma con la soddisfazione di aver raggiunto un obiettivo programmato nel tempo e con basi solide. Per quanto riguarda altri aspetti, invece, non entro nel merito.

    • …non competente,
      mi sorge spontaneo farle una domanda: dal 2010 al 2014 quanti ragazzi del settore giovanile hanno trovato spazio in altre squadre, non dico di Promozione, ma almeno in 1^ Categoria? Se erano così bravi dovevano comunque giocare in altre squadre. Nel ringraziarla anticipatamente, aspetto i nomi.

  • ……non essendo competente figuriamoci se ricordo i nomi, sicuramente le che è così preparato ricorderà quelli di tutti coloro che quantomeno hanno avuto la possibilità di giocarci…..altre società con le quali le giovanili del ribolla hanno giocato alla pari forse hanno giocato o giocano nelle categorie da lei menzionate. Con questo chiudo questa sterile polemica nella convinzione che le colpe non sono mai di una sola delle parti. Buon 2015

    • ….lei mi sembra che voglia fare il finto incompetente e questo,mi perdoni, mi sembra molto ipocrita, comunque la chiudo qua anch’io augurando un buon 2015 anche a lei.

  • La perdono perché in parte ha ragione, non sono competente in materia di calcio ma lo sono in materia di programmazione e gestione delle risorse umane. A queste cose ho aggiunto quanto via via ho letto su questa e altre testate, ne ho ricavato dei dati statistici e mi sono fatto un idea, infatti se ben ricorda il mio primo post, non sono entrato in merito ad altri argomenti da lei trattati.
























Il CalcioMercato di Gs










%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: