Baseball Primo piano Ultimissime Altri Sport

Baseball: sorridono Enegan e Jolly Roger in garauno

La prima sfida tra Enegan Grosseto e Padule si trasforma in una maratona e dura ben 12 riprese; a spuntarla sono i ragazzi di Paolo Minozzi che ottengono la vittoria con il punteggio di 8-7.
Al primo inning il lead-off De Santis batte valido e viene spinto poi a casa dal singolo di Bischeri, quinto in battuta. Una ripresa più tardi il Padule sigla un punto ed il Grosseto, con Due uomini fuori, prende il largo: Brandi va in prima per lancio pazzo del pitcher Perez e completa il giro delle basi grazie alle valide di De Santis e Santaniello che arrivano a loro volta a punto grazie a Due ulteriori lanci pazzi.
Il vantaggio di 4-0 viene dilapidato dai maremmani al quinto inning, quando Oberto ha un momento di difficoltà e viene punito dal redivivo attacco della squadra di Sesto Fiorentino che si porta avanti 7-4.

Al cambio di campo l’Enegan accorcia 7-5 grazie ad un errore, ma è soltanto nella parte bassa dell’ottavo che la partita viene riacciuffata da Bischeri e compagni. Con un out, Santaniello riceve la base e Gary Ermini viene eliminato in linea dall’esterno destro; Sgnaolin batte un doppio e Bischeri lo segue a ruota con un singolo che spinge a casa i corridori facendo esplodere lo Jannella.
7-7 e tutto riaperto.

Al nono il Grosseto ha una ghiotta occasione per chiudere la partita, ma muore con le basi cariche. Anche all’undicesimo la squadra di Minozzi pecca di poco cinismo e rimane con i corridori agli angoli, ma nella parte bassa del dodicesimo inning (quando ormai sono accese le luci dell’impianto di viale della Repubblica) Giovannini trova una valida interna e consente a Gary Ermini di mettere a segno il punto di questa importantissima vittoria che, però, è stata messa sotto protesto nel dopopartita dal Padule.

Il motivo del contendere è presto detto: all’undicesimo ed al dodicesimo inning è stato fatto disputare il tie break dagli arbitri, i quali non si sono avveduti che il tie break non è previsto nei playoff. Strano, assurdo, incredibile, ma vero: adesso la palla passa al giudice sportivo che dovrà decidere prossimamente in merito.

Sorride anche il Jolly Roger in garauno, conquistando una bella vittoria in casa contro un grintoso Piacenza (8-5 il finale).
La squadra di Rullo soffre ed a fine sesto inning si ritrova sotto 3-2, ma al settimo ribalta il punteggio: Attriti riceve la base gratis, Simone Fiorentini lo spinge in seconda con un singolo, Ciani entra al posto di Guerri, batte valido e si invola fino in terza sfruttando un errore che regala Due punti al Jolly Roger. Edoardo “Daddo” Aprili va nel box, batte valido e porta a casa Ciani per il 5-3.
All’ottavo altri Tre punti sembrano mettere al riparo dalle insidie il Jolly Roger, ma il Piacenza si fa nuovamente sotto al nono portandosi sull’8-5. La rimonta, però, si arresta ed il club castiglionese può sorridere per una meritata vittoria.

Giulio De Paola

Aggiungi commento

Clicca qui per commentare

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *
























Il CalcioMercato di Gs