Clamoroso: Argentario, esonerato Ottorino Scotto

Foto di archivio dell'Argentario

Porto Santo Stefano. Ottorino Scotto non è più l’allenatore dell’Argentario. Manca solo l’ufficialità, ma le voci che sono cominciate a rincorrersi domenica sera hanno trovato più di un riscontro.
Adesso la società azzurra è alla ricerca di un nuovo tecnico per guidare la squadra verso l’obiettivo della salvezza.

7 Comments
  1. mahhhhh 2 anni ago
    Reply

    Siamo alla follia, e pensare che dopo aver visto la squadra pensavo ottorino avesse fatto già un miracolo a fare i punti che ha fatto. Non ci si sorprende mai abbastanza evidentemente.

    • Titon 2 anni ago
      Reply

      Sì veramente una follia difficile trovare parole per questa ennesima decisione da parte di un gruppo di dirigenti guidati da un ex allenatore. Non si può esonerare un allenatore dopo sette giornate che con una squadra mediocre visto le partenze di giocatori come Perrone Castriconi cedroni allora mi viene una domanda quale è stato il vero motivo dell esonero è evidente che non è un problema tecnico ma sicuramente e ne sono certo conoscendo alcuni componenti di questa attuale società è stato un provvedimento che parte già da questa estate dove tra il tecnico e la società le idee e i pensieri di gestione del gruppo non erano in sintonia arrivando ieri alla rottura si può dire per motivi da parte della società

      • Domenico Picchianti 2 anni ago
        Reply

        Che tu sia un rosicone….si capisce bene ……ti rispondo soltanto per l attacco che mi hai fatto….dicendo che ora MANGIO Adobe prima ho sputato….ho allenato la 1 squadra per 3 anni senza percepire alcun rimborso spese…..una volta dimissionario ho continuato ad allenare nel settore giovanile senza prende alcun rimborso spese…..adesso faccio il dirigente ed ho già messo a disposizione della Società qualche mio soldino….forse il mio più che mangiare….é AMORE…. Per questa Società…al contrario di te …..perche invece di criticare non ci vieni ad aiutare….o metti le mani in tasca…sicuramente sarai uno di quelli che aspetta l inizio del 2vtempo …..per non pagare….POVERACCIO…

      • Sirio Rosi 2 anni ago
        Reply

        Come Presidente della Società Sportiva Argentario, difendo e ribadisco quanto scritto nel comunicato ufficiale.
        Mi piacerebbe anche replicare alle accuse poco eleganti e offensive, tuttavia preferisco chiarezza da parte di chi le muove.
        Sono disponibile al confronto sulle idee e ad approfondire le nostre motivazioni sulla scelta fatta ma verso chi non usa l’anonimato col solo fine di sparare contro.

        • Fabio Lombardi 2 anni ago
          Reply

          Giusto intervento quello del Presidente dell’Argentario. Provvediamo subito a censurare l’intervento in alcuni passaggi che certamente non ci piacciono.
          Se c’è da fare qualche critica come del resto è possibile farlo, va sempre fatta in maniera costruttiva e mai in modo maleducato.

          • Becio 2 anni ago

            Dai ma smettila che i primi finti e opportunisti siete voi

          • Titont 2 anni ago

            Anni fa quando eri fuori dal giro ne hai dette di cattiverie nei confronti di giocatori dirigenti e genitori e ora ti puoi permettere di dire e fare tutto ciò che vuoi perché soltanto altre persone che come te in anni passati anno depurtato e distrutto tutto ciò che i vari bussi cappellini Vongher Berni avevano con competenze professionalità e senso vero della parola dirigenti portato Argentario per anni come esempio da seguire e punto di riferimento per tutto il calcio dilettantistico grossetano e oltre Voi come chi vi ha preceduto nella gestione societaria i siete degli incompetenti arroganti ma soprattutto inadeguato a svolgere una gestione di una purtroppo ex società più importanti della storia calcistica maremmana .conunque non hai risposto al mio commento te lo ripropongo non abbiamo capito l’allontanamento di mister Scotto eccellente competente avantia a te in tutti i sensi forse scomodo per la sua bravura e personalità

Leave a Comment

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

In the news