Presentazione e pronostici della 27° giornata in Prima Categoria: match da urlo a Gracciano, la Virtus Chianciano sulla strada del Sant’Andrea.

GROSSETO Countdown a -4 e punti sempre più pesanti nella 27esima giornata del girone F di Prima Categoria, domenica in cui ritorna l’ora legale, ma soprattutto, Gracciano e Argentario daranno vita a uno scontro tra inseguitrici che potrebbe dire tantissimo in funzione della lotta al primato. Le due squadre vengono da momenti di forma diametralmente opposti, con i senesi che hanno rallentato vistosamente fino a perdere il primato, mentre i santostefanesi (con tanto di tifoseria al seguito) sono carichi a mille dopo un ultimo mese viaggiato a mille all’ora. Sarà una grande gara con la neocapolista Sant’Andrea spettatore (si fa per dire) molto interessato. I ragazzi di Tommasi, infatti, dovranno prima pensare a conquistare i tre punti contro la Virtus Chianciano: se fino a poco tempo fa la gara poteva essere vista con un coefficiente di difficoltà basso, ora i biancocelesti devono drizzare le antenne con gli innesti e l’entusiasmo dei viola che sono rientrati in corsa per la salvezza. L’occasione però è troppo ghiotta per non essere sfruttata e dare così continuità alla pazzesca rimonta fin qui effettuata. Senza poi sottovalutare il San Quirico, che potrebbe approfittare del turno al Mangiavacchi contro un Amiata pressoché salva per mettere un po’ di pressione e il Quercegrossa che, però, si scontrerà con un Manciano a caccia di punti per preparare con tranquillità la finale di Coppa. Anche le altre grossetane dovranno prepararsi al meglio per un  finale di stagione che nella parte bassa si è vivacizzato parecchio per le scalate di Virtus Chianciano e Bettolle: lo Scarlino proverà a uscire indenne dalla non certo semplice trasferta di San Casciano dei Bagni, anche se forse la Fonte Belverde ha perso lo spunto giusto per stare con le migliori al pari del Torrenieri, a cui il Fonteblanda chiede strada per ritrovare vittoria e fiducia dopo un periodo particolarmente sfortunato. Infine l’Alberese, che diventa una sorta di ago della bilancia per sé (per provare a lasciare l’ultima posizione), ma anche per la zona playout in generale, visto che il Pianella occupa la quintultima posizione. Per chiudere il quadro, derby senese tra Bettolle e Torrita, con la squadra di Damora che deve stare attenta a non essere risucchiata in basso. Nel girone D, invece, Massa Valpiana di scena sul campo della pericolante Calci: senza ormai assilli e velleità di classifica, la squadra di Cavaglioni potrà giocare con spensieratezza e allegria, dando magari spazio anche a chi finora ha giocato un po’ meno.

Il programma: Bettolle-Torrita (arbitro Lampedusa di Grosseto), Fonte Belverde-Scarlino (Serbishti di Arezzo), Fonteblanda-Torrenieri (Sabri di Piombino), Gracciano-Argentario (Burgassi di Firenze), Manciano-Quercegrossa (Sorvillo di Piombino), Pianella-Alberese (Sbardellati di Arezzo), San Quirico-Amiata (Ogliormino di Piombino), Sant’Andrea-Virtus Chianciano (Mangani di Arezzo). Girone D: Calci-Massa Valpiana (Marotta di Prato).

GIRONE F

 

BETTOLLE – TORRITA     X

 

FONTE BELVERDE – SCARLINO  X

 

FONTEBLANDA – TORRENIERI  X2

 

GRACCIANO – ARGENTARIO  X2

 

MANCIANO – QUERCEGROSSA  X

 

PIANELLA – ALBERESE  1X

 

SAN QUIRICO – AMIATA  1X

 

SANT’ANDREA – VIRTUS CHIANCIANO  1X

 

 

GIRONE D

 

CALCI – MASSA VALPIANA  X2

Leave a Comment

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

In the news