Connect with us

Altre notizie

Arcidosso completa la riorganizzazione del servizio di raccolta rifiuti

Il sindaco Marini: “È una rivoluzione anche culturale. Adesso fondamentali la collaborazione e l’impegno di tutti per raggiungere gli obbiettivi”

Published

on

Potenziate le postazioni di raccolta. I cittadini che ancora non lo hanno fatto possono ritirare la 6Card in Comune. Online due video tutorial per l’utilizzo corretto dei contenitori

Arcidosso completata la riorganizzazione del servizio di raccolta dei rifiuti, con l’istallazione delle nuove postazioni con contenitori ad accesso controllato. Istallate 66 postazioni complete di grande volumetria e altre 55 con bidoni di prossimità (nel centro storico di Arcidosso e nei centri abitati di Bagnoli, Capannelle, Capenti, Montelaterone, Fornaci, Grappolini, Piane, Piane del maturo e Stribugliano). In questi ultimi giorni, anche a fronte di alcune criticità emerse sul territorio, è già stato incrementato e potenziato il numero di postazioni e contenitori per la raccolta.

“Come Amministrazione abbiamo voluto fortemente cambiare il servizio di raccolta per aumentare le percentuali di differenziata che oggi sono troppo basse – dice il sindaco Jacopo Marini –. È stata una scelta coraggiosa ma non rimandabile. Avere percentuali così basse infatti non credo sia più accettabile. Per il nostro territorio e la nostra comunità si tratta di una vera e propria rivoluzione, anche culturale, e per questo adesso sono indispensabili la collaborazione e l’impegno di tutti per raggiungere gli obbiettivi che ci siamo prefissati. Qualche effetto lo stiamo già vedendo, con la differenziata salita di quasi 10 punti rispetto al 2019. Un dato incoraggiante che deve rappresentare un punto di partenza per andare avanti con ottimismo e fiducia”.

Oltre all’impegno e all’efficienza del Gestore, sotto il coordinamento dell’Amministrazione comunale, resta come sempre fondamentale la collaborazione dei cittadini. “Occorre che tutti, cittadini e attività, si impegnino e differenzino al meglio i propri rifiuti – prosegue Marini –. Con la riorganizzazione, le nuove postazioni di raccolta sono state modulate, sia per volumetria che per numero di contenitori, che per il loro svuotamento, in modo tale da efficientare il servizio, con l’obiettivo duplice di aumentare la differenziata e contenere i costi. Se gli utenti non differenziano e conferiscono correttamente però, le postazioni andranno in sofferenza, con i contenitori pieni di ogni tipo di materiale o, peggio ancora, con i sacchi abbandonati a terra. È fisiologico che in questa fase iniziale possano verificarsi alcune problematiche, delle quali comunque ci scusiamo, e per questo siamo costantemente impegnati, insieme a Sei Toscana, a monitorare e correggere eventuali sbavature nel servizio, così da migliorarlo e renderlo ancora più efficiente. Tutti però si devono rendere conto che è giunto il momento di cambiare passo e impegnarsi concretamente nel fare la raccolta differenziata, abbandonando definitivamente l’idea di buttare tutto nello stesso sacco”.

Le nuove postazioni di raccolta intercettano tutte le tipologie di rifiutoorganico (bidone con coperchio marrone); carta e cartone (cassonetto o bidone con coperchio blu); multimateriale, ossia imballaggi in plastica, alluminio, vetro e tetrapak (cassonetto o bidone con coperchio verde) e indifferenziato (cassonetto con calotta volumetrica o bidone con coperchio nero). “Soprattutto l’indifferenziato deve essere ridotto, facendo la raccolta differenziata, e conferito in sacchetti piccoli – spiega il sindaco – altrimenti i bidoni si riempono subito e i cassonetti con la calotta non vengono utilizzati, con tutto quello che ne consegue. Presto incontreremo le attività e, insieme a Sei Toscana, stiamo predisponendo un’informativa e incontri formativi con il personale docente e non docente delle scuole. Da oggi inoltre saranno pubblicati su tutti i canali istituzionali e del Gestore due video tutorial realizzati da Sei Toscana in cui si fa vedere come differenziare e utilizzare correttamente le nuove attrezzature”.

In questi prime settimane tutti i contenitori saranno ‘aperti’ e potranno essere utilizzati dai cittadini anche senza la 6Card semplicemente premendo il pulsante di risveglio presente su ogni contenitore.

L’Amministrazione comunale e Sei Toscana invitano tutti i cittadini che ancora non lo hanno fatto a ritirare la 6Card recandosi all’ingresso del comune, in piazza Indipendenza, tutti i giorni dal lunedì al sabato dalle 9 alle 12. La 6Card sarà associata a ciascun intestatario di utenza Tari e può essere utilizzata da tutti i componenti del proprio nucleo familiare.

Advertisement
Click to comment
0 0 vote
Article Rating
Subscribe
Notificami

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

 

 




Copyright © 2020 GrossetoSport Testata giornalistica iscritta al tribunale di Grosseto 8/2011 Direttore responsabile: Fabio Lombardi

0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x