Connect with us

Grosseto Calcio

Viterbese-Grosseto: furia Pincione, derubati dall’arbitro. Ambiente a noi ostile in tribuna”

Published

on

Advertisement
28 Comments

Commenti

28 risposte a “Viterbese-Grosseto: furia Pincione, derubati dall’arbitro. Ambiente a noi ostile in tribuna””

  1. Lupo ha detto:

    Camillo cosa ci racconti? Il Grosseto fraseggia bene palla a terra e questo campo schifoso non ha certo agevolatoil nostro gioco, per quanto riguarda il sindaco cosa vuol dire? forse a Frosinone e Carpi hanno dei sindaci in gamba che hanno portato le loro squadre in serie A oppure hanno delle dirigenze all’altezza? Non ho finito, se volevi bene al Grosseto non cancellavi 103 anni di storia. E per concludere oggi ringrazia l’arbitro per il rigore negato. Spero di essere stato chiaro. Addio!

  2. restaniciccozzicampani ha detto:

    Non è un bel promettere, quello di Pincione, che promette vendette come se fosse in un romanzo di Victor Hugo. Quanto al rigore, lo ha visto solo il mister grossetano.

  3. ser ha detto:

    Vuole tanto bene al Grosseto che lo ha fatto fallire ed era più in difficoltà quando ha giocato contro la Castrense! Era stufo del calcio e vuole portare in alto la Viterbese. Ma per piacere! Ma che senso hanno queste affermazioni ! Pensa che abbiamo l’anello al naso? Alla fine ci dica chiaramente come lo ha cucinato il Sindaco. Basta con il dire e non dire. Mi auguro solo che la nuova proprietà pensi seriamente ad un prossimo campionato di vertice dal momento che ora ha tempo per costruire

  4. Dario ha detto:

    Io ci credo sempre!!!

    • ciccio ha detto:

      Prima della partita è successo qualche cosa di grosso(botte?),negli spogliatoi vero Zotti?

      • trenino ha detto:

        L’ho detto in tempi non sospetti: Zotti è meglio che rescinde e se ne torna a Bari, Bisceglie, Noicattaro, non serve alla causa, ora più che mai che si deve cominciare a riconsiderare la stagione e porsi anche altri obiettivi!!! Come dicevo l’allenatore non c’entrava niente!! le magagne del gruppo le dovevano risolvere solo quelli che le avevano prodotte. Infatti continuano!!!

  5. re artù ha detto:

    sempre la solita scusa con la colpa di questo o di quello.lupo condivido pienamente ciò che dici,solo lui spalleggiato da vari sostenitori ,nonostante la cancellazione dei 103 anni di storia(molto probabilmente sono solo tifosi suoi)di questa situazione ne ha fatto una cosa politica.domandi aipresidenti che tu citi chi gli ha fatto i centri sportivi.ma poi ha lui a cosa servivano quando al medesimo il settore giovanile non gli è mai interessato.lo ha sempre detto e sostenuto .

  6. Boni ha detto:

    Piero Camilli indimenticato Comandante!!

    I nostri sogni di promozione finiscono qui…. sarà un’annata amara.

  7. Fabio ha detto:

    Ancora sto Camilli. Ma basta, non se ne può più!!! E voi continuate a intervistarlo. Ci ha lasciato nella merda e oggi prende anche in giro! Speriamo che perda tutte le prox partite a meno che le co…..

  8. Focus ha detto:

    Ogniqualvolta che…provo un profondo ma profondo ribrezzo che mi invade pelle e viscere.
    Ma si potrebbe evitare di farcelo leggere da ora in poi questo disco rotto, vecchio, rifritto e antipatico?

  9. Renato ha detto:

    Ero vicino al presidente del Grosseto, non gli mai detto niente nessuno, poi il secondo tempo è’ sparito, secondo me era in collegamento con un altro stadio e ha visto quella di partita perche questa è’ stata dominata dalla viterbese. Solo nel secondo tempo il Grosseto negli ultimi 25 minuti ha fatto più possesso palla ed una sola azione da gol . Il problema che la viterbese è’ uno squadrone e per fortuna degli altri lo sta scomparendo ora

    • Focus ha detto:

      A me pare che in un altro stadio c’eri tu. Avete toccato due palloni in tutta la partita e dovete ringraziare giove pluvio se siete riusciti a fare un tiro in porta. Un campo vergognoso! Da piantarci le patate. La squadra tecnica sareste voi, picchiatori fa football americano?

    • ser ha detto:

      abbiamo la bocca della verità! Ne sentivamo la mancanza. E speriamo che davvero lo squadrone stia “scomparendo”

  10. Doc55 ha detto:

    Personalmente temevo la designazione di oggi ma, nonostante abbia perso, il direttore di gara non mi é dispiaciuto, anzi, é stato molto bravo nel discernere dove cominciasse il fallo e dove finisse il condizionamento del gesto atletico causa il fondo del terreno di gioco. Non é bello appellarsi a presunti falli da rigore: non ho visto l’azione, sinceramente, ma i giocatori non hanno protestato piú di tanto ed anche se il replay confermasse il dubbio, bhé, diciamo pure che non vi era quella limpidezza che potrebbe…’far pensare al peggio’. Complessivamente gli avversari mi sono parsi più concreti e noi..ancora incredibilmente legati al ‘sortilegio del tiro’: purtroppo in questo gioco bisogna scagliare il pallone nella rete avversaria, con i piedi, ed anche, se possibile, ma non solo,deliziare il pubblico con tocchi, tocchetti e geometrie, rimanendo sempre e comunque pratici!!! Lascio ad altri le polemiche su ‘amarcord’, diatribe e vendette: forse l’esuberanza popolare di quel contado puó intimorire ed allora meglio scansare l’occasione e scendere da subito nel tifo di curva: vero, sentito ed affascinante, come questo benedetto gioco: basta conoscerlo!!!

  11. max ha detto:

    mi vergogno come tifoso di leggere messaggi che ancora rimpiangono camilli.
    vergogna!!!
    ridicolo anche pini che offende e ridicolo anche il grossetano in tribuna insieme ai tifosi della castrense

    • Grifo65 ha detto:

      Concordo max un’atleta non dovrebbe avere quei comportamenti specie verso gente della sua terra!!! ora spero che quel grossetano multinik che era a fare il tifo per la viterbese di non rivederlo agli allenamenti!!! uomo avvisato mezzo salvato!!!!

  12. solo GR ha detto:

    Il solito bugiardo. Dopo che gli abbiamo dato di tutto e di più ci viene a raccontare le sue storielle….non gli crede neanche un bambino!!! Dica apertamente come se lo sono cucinato….. un volpone come lui poi. Stattene a pecoralandia insieme a quei quattro gatti che vanno a vedere la castrense

  13. attilio regolo ha detto:

    E meno male che a Piero Camilli non importava un fico secco della partita e del suo esito! Questo truce personaggio che non contento di fare da sempre il padrone in casa sua nel viterbese facendo i soldi con la macellazione dei nostri agnelli ha cercato per oltre 10 anni di spadroneggiare anche in casa nostra qui a Grosseto uccidendoci a tradimento come fa da sempre con gli agnelli non appena gli ha fatto comodo. I nostri amministratori comunali da lui sprezzantemente piu’ volte citati non saranno stati l’optimum che potessimo desiderare noi grossetani ma una cosa l’hanno decisamente azzeccata: quella di averlo “cucinato” a dovere costringendolo a tornarsene per sempre a far danni solo a casa sua.

  14. claudio ha detto:

    Presidente Pincioni. Alla città di Viterbo,ai tifosi, ai giocatori non puoi rimproverare nulla e il tutto condito con una sola parola “efficienza”dalla società, alle forze dell’ordine,ai tifosi zuppi e infreddoliti che non anno fatto mancare il loro sostegno alla squadra,ai giocatori che hanno giocato una partita d’altri tempi leale da veri “GLADIATORI”. A lei presidente ricordo solo piccole cose che le partite si giocano col sole e con la pioggia e in campi dove da tre giorni di seguito e piovuto qualche goccia d’acqua sull’erba rimane , infine per quella frase “ne terro conto” Paolo Villaggio nei suoi film di Fracchia si ispirava a soggetti come lei. Arrivederci a Grosseto.

    • ser ha detto:

      Più che qualche goccia mi sembrava una partita di pallanuoto. Quanto a personaggi chiedo a te che sei di Viterbo : il sig. Camilli per rilasciare dichiarazioni ha una delega da parte del presidente dato che mi risulta non abbia alcun incarico ?

  15. biancorosso ha detto:

    Ai tifosi viterbesi che scrivono diciamo semplicemente che siete stati favoriti dall’arbitro che non ha concesso un rigore netto a favore del GROSSETO,VISTO da migliaia di occhi,altro che siamo uno squadrone ,gladiatori romani ed organizzazione societaria. Per l’ndimenticato personaggio e’ e rimane indimenticato solo per aver cercato di cancellare 103 anni di calcio grossetano.

  16. Gian ha detto:

    Sono amareggiato per il risultato, perchè a noi stava stretto il pareggio immaginatevi la sconfitta, la grande squadra tecnica che ha tanto decantato nell’intervista l’innominabile faceva a gara a chi dava il calcione più forte al pallone e ai nostri giocatori.
    Anche se ieri hanno immeritatamente vinto, hanno sei punti di vantaggio, il campionato è ancora lungo e i conti li faremo alla fine.

Rispondi a claudio Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Facebook Comments

Copyright © 2020 GrossetoSport Testata giornalistica iscritta al tribunale di Grosseto 8/2011 Direttore responsabile: Fabio Lombardi