Rappresentativa Allievi: Grosseto e Livorno fanno 1 a 1

GROSSETO-LIVORNO 1-1

Grosseto: Massetti (Terribile), Barbini, (De Michele), Angeli, Calussi, Curcio, Gucci, Verrengia (Palmieri), D’Anzi (Adami), Torti (Bognomini), Ibraimi (D’Anzi), Vettori (Netti), Valente (Gorelli). A disposizione: Ibraimi. Selezionatore Pietro Magro.

Livorno: Basile, Gradassi, Pedrali, Barlettani (Onida), Coppetta, Martelli, Mauriello, Simoncini (Sottoscritti), Giusti (Sofia), Del Conte, Fotino (Bottoni). A disposizione: Pierini, Bartolini, Cavicchi. Selezionatore, Gino Rusconi.

Arbitro: Francesco Signori, sezione Aia di Grosseto.

Ultima partita del girone eliminatorio della Rappresentativa Allievi 2003 della Delegazione Provinciale della Figc del selezionatore Pietro Magro e altro risultato utile (il quarto) consecutivo 1-1, ottenuto contro i pari età della Delegazione di Livorno, gara giocata sull’impianto sportivo del Sauro Rispescia di via Lago di Varano e ultima partita del girone di qualificazione della manifestazione organizzata dal Comitato Regionale presieduto da Paolo Mangini, Trofeo Toscana e valido per il Torneo Marco Orlandi.

Il pari odierno permette alla Rappresentativa della Delegazione Provinciale Figc guidata da Agide Rossi di restare imbattuta con otto punti all’attivo e di conquistare una storica semifinale da prima della classifica, successo che mancava da moltissimi anni ed è la prima semifinale conquistata da quando il presidente era Agide Rossi, oggi Delegato Provinciale.

La partita è stata giocata molto bene da entrambe le squadre, con i grossetani a cui le bastava anche il pari per restare imbattuti e classificarsi come prima del raggruppamento.

Le due formazioni, ben messe in campo dai rispettivi selezionatori, si sono dati battaglia leale per tutta la gara con molte occasioni da gol da ambo le parti e con i grossetani che si sono fatti preferire

per il gioco corale e per le occasioni create e non finalizzate, mentre i livornesi agivano più di rimessa e giocavano spesso con lanci lunghi alla ricerca dell’attaccante di turno.

Minuti iniziali di marca maremmana con Verrengia, il migliore dei suoi, che falliva una buona occasione su assist al bacio di Torti, ma poco dopo all’11’ bella azione corale del team grossetano con Valente che serviva Verrengia che metteva in rete il vantaggio dei locali. Vantaggio che durava poco dato che al 16’ un tiro dalla distanza, circa 35 metri di Pedrali sorprendeva l’estremo Massetti con il pallone che in extremis, sospinto dal vento, cambiava direzione e s’insaccava per l’1-1.

Nella ripresa i labronici spingevano di più, dato che il pari non bastava,  colpivano una traversa, pareggiando così quella colpita dalla rappresentativa grossetana nel primo tempo e si arrivava al termine con il pareggio che andava bene solo ai locali, mentre i livornesi purtroppo non è servito.

Una menzione particolare, una volta tanto, all’arbitro della partita, il signor Signori, scusate il gioco di parole, che è stato semplicemente perfetto.

Presenti alla partita, il vice presidente vicario Regionale della Figc Bruno Perniconi, il consigliere regionale Gianni Canuti, oltre naturalmente al Delegato Provinciale Agide Rossi con molti componenti della Delegazione.

Grande soddisfazione da parte di Agide Rossi, non solo per la prima volta, del successo per la storica semifinale conquistata nella sua gestione, ma anche per come si sono svolte le gare, nel vero spirito del far-play e ringraziare tutti i ragazzi che si sono ben comportati in campo e fuori e le rispettive Società per l’impegno profuso fino a questo momento della manifestazione e naturalmente, pensando a mercoledì 10 aprile alla semifinale contro Pistoia in campo neutro, in gara secca.

Leave a Comment

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

In the news