Connect with us

Altri Sport

Un’altra scommessa vinta per il Team Marathon Bike e la Uisp.

Published

on

L’idea di una corsa nel giorno di Santo Stefano ha fatto centro e la Scalata ai presepi, con partenza a Batignano e arrivo a Montorsaio ha portato al via 83 atleti per la prova agonistica e 50 camminatori per la passeggiata. Ha vinto un volto nuovo per il podismo maremmano, il romano Leone Barbaro, ed è un nome importantissimo che dà lustro a questa manifestazione: podista per diletto e canottiere per “professione”, ha vinto sette mondiali. “Sono venuto a sapere di questa gara perché seguo il Marathon Bike e ho deciso di partecipare –  racconta il vincitore – ho parenti tra Grosseto e Montepescali e mi trovavo qui per trascorrere le feste. Sono innamorato della Maremma e spero di poter partecipare ad altre prove, anche perché il clima che ho trovato è veramente bellissimo”.

Al secondo posto si rivede Francesco Iacomelli. “In realtà non dovevo esserci – rivela – la settimana scorsa ho vinto la maratona di Vallelunga e oggi volevo allenarmi. Poi mi sono svegliato presto e sono venuto. Stavo anche bene, ma il vincitore ne aveva più di me e mi ha staccato”. “Sono felice di essere tornato in gara in Maremma – spiega Iacomelli, che corre di nuovo con l’Atletica Costa d’Argento – quest’anno ho ha gareggiato poco ma mi sono allenato molto, chiudo il 2019 con 5000 chilometri nelle gambe. Nel 2020, anche grazie al bel clima che si respira nel circuito, conto di fare più maratone”.

A completare il podio il sempre presente Cristian Fois, capitano dell’Atletica Costa d’Argento, che chiude una stagione super con l’ennesimo piazzamento.

Tre le donne secondo successo in quattro giorni per Marcella Municchi, Atletica Costa d’Argento, che bissa il trionfo di Castiglione della Pescaia. “E’ stata una bella annata – racconta – ho corso tanto con buoni risultati e sono felice di salutare il 2019 con un primo posto”. “Inizierò il 2020 con una mezza maratona provando a centrare il mio personale – aggiunge – poi ci saranno tutte le gare del Corri nella Maremma alle quali sono sempre felice di partecipare”.

Ottima seconda Emanuela Grewing, Ymca, che conta di essersi messa alle spalle un’annata molto difficile. “Sono stata un po’ troppo ferma per gli infortuni – conferma – ma da settembre ho ripreso ad allenarmi. Ora mi aspettano le campestri, una mezza maratona e le tappe del Corri nella Maremma che sono sempre suggestive”. “Mi alleno spesso su questa salita – conclude – è un percorso molto bello. Spero di tornare in forma e di ottenere risultati importanti nel circuito”.

Terzo posto per il Team Marathon Bike, con un’altra bella soddisfazione per l’ottima Cristina Gamberi.

“E’ stata una bella giornata – racconta Maurizio Ciolfi, presidente del Team Marathon Bike – portare più di 130 persone a correre o a camminare il 26 dicembre non era semplice, soprattutto in una gara partita nel Comune di Grosseto e arrivata in quello di Campagnatico”. “Chiuderemo il 2019 domenica con il trofeo Sei Bastioni – ricorda Ciolfi –è la 54esima corsa di un anno irripetibile. Nel 2020 sarà impossibile ripetere questi numeri, vuol dire che punteremo ancora di più sulla qualità”.

Advertisement
Click to comment
0 0 vote
Article Rating
Subscribe
Notificami

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

 

 

“”>




Copyright © 2020 GrossetoSport Testata giornalistica iscritta al tribunale di Grosseto 8/2011 Direttore responsabile: Fabio Lombardi

0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x