Il Manciano si è presentato a stampa e tifosi nella location delle “Terme di Saturnia”

Nella foto Bulgarini, assessore allo sport del Comune di Manciano

Manciano. Nella suggestiva ed elegante location delle Terme di Saturnia si è svolto venerdì sera il primo atto formale della stagione calcistica 2017/18 del’ Asd Manciano che parteciperà al prossimo campionato di prima categoria. Alla presenza , dell’assessore allo sport del Comune di Manciano Roberto Bulgarini, del management delle Terme di Saturnia che del Manciano sono lo sponsor storico ufficiale , ad uno ad uno giocatori , staff tecnico e gruppo dirigente , sono stati presentati a stampa e tifosi .

Subito dopo la foto ufficiale della squadra a cui ha fatto seguito un momento conviviale. Una kermesse in grande stile, con una regia impeccabile e con il mattatore della serata Paolo Mastracca che ha invitato a parlare sul palco prima il mister Nicola Salipante, quindi il direttore sportivo Mauro Scarponi , poi Arnaldo Biondi e , infine il presidente Marcello Cherubini.

Da tutti un messaggio preciso , inequivocabile , questo sarà l’anno della rifondazione , per un progetto a medio termine che ha nel nuovo tecnico Salipante il punto di riferimento .

Obiettivo: tornare in Promozione quanto prima , attraverso una programmazione mirata che passa dalla crescita di questo nuovo gruppo , da quella di alcuni giovani che abbiamo confermato, da altri che sono arrivati e grazie anche al rapporto con il Torino calcio , rapporto fondamentale per la crescita del settore giovanile su cui il sodalizio biancorosso punta , investendo in ottica futura. Questo non significa , tutti hanno voluto sottolineare , che il Manciano di questa stagione non possa essere protagonista , anzi. L’impressione da parte nostra è che dopo l’amara e dolorosa retrocessione della scorsa stagione , Il Manciano voglia ripartire con i piedi per terra, senza proclami. Sapendo che poi è il campo quello che determina le stagioni, le chiacchiere lasciano il tempo che trovano. Un basso profilo, questo doveroso dopo la scoppola dovuta alla retrocessione.

Piedi ben saldi per terra che non significa non essere consci della propria forza, della tradizione e del blasone del Manciano, ma grande senso di responsabilita in un annata che sarà quella della ripartenza verso categoria più consone ai colori biancorossi mancianesi.

 

Leave a Comment

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

In the news