45ˆ coppa Bruno Passalacqua, girone D: un volenteroso Fonteblanda saluta la competizione, l’Atletico Piombino si gioca tutto all’ultima giornata

Fonteblanda – Atletico Piombino: 1-2 (4’pt Matteis, 17’pt Berardi, 41’st Braschi)

Fonteblanda: Fabbrini, Palmisano, Kasa (dal 38’st Giacomelli), Bruno, Valentini, Renieri, Chiodo, Allocca (dal 47’st Danesi), Elkharraz, Berardi, Furi. All: Bernardini.

Atletico Piombino: Pantani, Bardi (dal 36’st Balestrieri), Ilie, Hrytsyuk (dal 25’st Ceccarelli), Reale, De Gennaro, Braschi, Rapposelli (dal 18’st Botter), Cavicchi, Matteis (dal 7’st Cecchetti), Mormina (dal 47’st Dragaj). A disposizione: Dervischi. All: De Blasi. 

Angoli: 6-3  Recupero: 1′-4′  Ammoniti: De Gennaro e Ceccarelli (AP)

Grosseto. Ultimo incontro della seconda giornata della 45ˆ coppa Bruno Passalacqua che sta entrando piano piano nel vivo. Ultime due formazioni a scendere in campo, Fonteblanda ed Atletico Grosseto si sono date battaglie su sintetico di via Australia dando vita ad una partita scarsa di emozioni e molto combattuta. 
Nel primo tempo parte fortissimo l’Atletico Piombino che spinge fin dai primi minuti sull’acceleratore trovando subito la via del gol al 4′ minuto: Braschi dalla destra controlla la sfera e con il sinistro serve in area di rigore Matteis sfilato via alla marcatura del suo diretto avversario e una volta controllato il pallone con il sinistro, con lo stesso piede fredda Fabbrini realizzando il gol del vantaggio per i neroazzurri. Risponde subito il Fonteblanda che dopo soli due minuti sfiora il pareggio con una bella verticalizzazione di Chiodo per Berardi che di fronte a Pantani prova a scavalcarlo con un lob ma la sfera termina sul fondo. Le due squadre combattono molto a centrocampo con le occasioni che scarseggiano ad arrivare. Serve un episodio al Fonteblanda per rientrare in partita e al 17′ riesce a trovarlo: da un ‘ennesima rimessa laterale molto lunga battuta da Valentini, Berardi arriva in terzo tempo nel cuore dell’area e di testa segna il gol dell’1-1 con uno splendido gol. Nel finale di primo tempo succede poco con il Fonteblanda che intasa tutti gli spazi e il Piombino che non riesce più a creare niente in avanti. 
I secondi 45 minuti si aprono sulla falsa riga del primo tempo con il Fonteblanda che pressa ovunque e il Piombino che fatica molto a manovrare. Dopo 12 minuti arriva la prima occasione per il Fonteblanda per trovare il gol del vantaggio quando Furi che dalla destra lascia partire un tirocross velenosissimo con Pantani che è costretto a smanacciare in angolo correndo un pericolo enorme. Con il passare dei minuti lo sforzo fisico enorme del Fonteblanda si fa piano piano sentire con il Piombino che, grazie anche ad una disponibilità di cambi maggiore, riesce ad inserire forze fresche per alzare il baricentro: al 31′ Bardi serve Cecchetti sulla destra, il numero 15 ha spazio e si invola verso la porta entrando in area dalla destra ma la sua conclusione, potente e precisa, termina sulla parte interna della traversa per poi tornare in campo senza che i suoi compagni possano correggere in rete. E’ solo il preludio del gol del Piombino che arriva al 41′ quando Cavicchi ha spazio di girarsi e puntare la difesa tagliando in diagonale il campo, il numero 9 si veste nei panni di assist man e serve Braschi che nel frattempo aveva tagliato alle spalle della linea difensiva in area di rigore, il numero 7 controlla e fredda Fabbrini regalando la vittoria ai suoi e soprattuto 3 punti fondamentali che possono permettere alla formazione di mister De Blasi di usufruire di 2 risultati su 3 nell’ultimo incontro con l’Invicta. Onore al Fonteblanda che saluta la competizione dopo solo due giornate ma che torna a casa con non pochi rimpianti.

Leave a Comment

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

In the news