Il Grosseto pronto alla sfida di Castiadas

Gs Tv - il gol di Zotti su punizione in Grosseto-Budoni 3 a 0
GROSSETO. Siamo ormai alle battute finali di questo campionato di serie D e nel girone G cominciano i match ball; il primo, quello che appare più sicuro nell’essere realizzato, è quello della Viterbese (69) che nell’incontro casalingo contro il Cynthia  (29) avrà l’occasione di festeggiare fin da domenica prossima il ritorno tra i professionisti. Con la vittoria, infatti, la squadra dei Camilli risulterà irraggiungibile da tutte le altre e potrà cominciare a programmare la prossima stagione in Lega Pro. Anche il Grosseto (62) avrà il suo primo match ball per il secondo posto, ma questo non dipenderà solo dal risultato contro il Castiadas (30); infatti, anche vincendo si deve pensare ad una sconfitta del Rieti (58) per essere secondi matematicamente, cosa non molto probabile, visto che la squadra laziale giocherà a Budoni (30), squadra invischiata nella lotta per salvarsi e che per raggiungere tale scopo deve solamente vincere. In casa biancorossa, questa settimana, dopo aver consolidato il secondo posto, adesso quasi certo, ha tenuto banco più la questione della concessione quinquennale chiesta dall’F.C. Grosseto al Comune, e che il Comune stesso, non solo non ha ancora concesso, ma che a distanza di tanti mesi dall’arrivo degli investitori americani, non ha ancora neanche discusso in Consiglio, mettendo a forte rischio la permanenza di detti investitori nel nostro territorio.
Fa piacere, però, vedere che il popolo biancorossi non è rimasto a guardare inerme ma, sempre in un contesto di grande civiltà, si è apertamente schierato dalla parte della proprietà del Grosseto, criticando apertamente l’operato della nostra amministrazione, anche con striscioni che sono comparsi in vari punti della città e sui quali si poteva leggere tutta l’amarezza dei tifosi nei confronti di un’Amministrazione che, a loro dire, non sta aiutando la società come questa meriterebbe. L’auspicio è che, nonostante le grandi difficoltà che sembrano esserci, si riesca, con questa o con la nuova amministrazione che si insedierà a giugno, a trovare quella convergenza che tutti i tifosi auspicano per vedere ritornare il nostro grifone in quelle categorie che sembrano appartenergli maggiormente.
Si prosegue con Torres (55) che affronterà un Trastevere (37) ormai in vista della tanto rincorsa salvezza; l’Olbia (55) farà visita all’Ostiamare (42) squadra ormai salva e che già programma la prossima stagione. Non ci sono incontri in questa giornata che coinvolgono tra di loro le prime della classe, infatti anche l’Arzachena (53) si recherà dalla già retrocessa Astrea (14) che sembra aver mollato ormai da tempo la serie D, mentre l’Albalonga (53) riceverà il Muravera (34), impegnato in una salvezza ancora da conquistare. Flaminia (41) – Nuorese (48) sarà l’unico incontro che non mette in palio nulla, mentre, a chiusura del programma della 32a giornata, avremo San Cesareo (27) contro il Lanusei (31), incontro che varrà doppio in chiave salvezza. (AS)

Leave a Comment

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

In the news