Connect with us

Altri Sport

Rugby: il Grosseto rinuncia alla C2, ma parteciperà al torneo interregionale

Published

on

Grosseto. Per il Grosseto rugby è iniziata la nuova stagione sportiva con la società grossetana impegnata nella promozione e valorizzazione dello sport della palla ovale. Unico, vero problema è l’impossibilità di avere una rosa con un numero appropriato per poter partecipare al Campionato di Serie C2 al quale i biancorossi non parteciperanno. Infatti nella riunione svoltosi lunedì sera è stata presa la decisone di non disputare il Campionato a 15 perché i giocatori a disposizione potevano essere al amassimo fra i 15 e i 20. Invece il Grosseto parteciperà a un torneo interregionale di “ruby seven (a 7 giocatori come quello olimpico) a cui partecipano formazioni di Toscana, Alto Lazio, Umbria e Emilia Romagna. La squadra femminile parteciperà nuovamente alla Coppa Italia, con la formula del “seven”, e continuerà anche l’attività della squadra Older. Già iniziata, con grande successo, l’attività giovanile con l’Under 14 e l’Under !2 e il minirugby riservato agli Under 10 e Under 8, che si svolge alla Cittadella dello Sport, con allenamenti il lunedì e mercoledì dalle 17,30. I seniores,invece, per ora (non dovendo disputare il campionato) si allenano il martedì e giovedì dalle 20 sul campo di Batigano. Tutta l’attività biancorossa però, a breve sarà spostata al campo sportivo vicino al Casalone, destinato dall’amministrazione comunale all’attività rugbistica. Infine, domenica 25 settembre, a Batignano alle 9 si svolgerà l’Open Day, un giorno dedicato al rugby per tutti e per tutte le età. In programma anche un triangolare fra formazioni Over.

Advertisement
Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

 

 

Advertisement




Copyright © 2020 GrossetoSport Testata giornalistica iscritta al tribunale di Grosseto 8/2011 Direttore responsabile: Fabio Lombardi