Porto Ercole: “Non vogliamo fare vittimismo, ma le decisioni arbitrali ci hanno danneggiato. Siamo stati ostacolati”

Nella foto Miraldo Sabatini

Porto Ercole. Il Porto Ercole è infuriato con l’arbitro. La società gialloverde non ha digerito la direzione di gara del signor Zamattia della sezione di Grosseto in occasione della partita casalinga contro il Santa Fiora conclusa con la vittoria degli ospiti grazie a un calcio di rigore trasformato da Coralli. A parlare per conto della società gialloverde è il direttore sportivo Mauro Giovani: “non vogliamo fare del vittimismo, sappiamo benissimo che arbitrare è molto difficile e bisogna mettere nel conto gli errori. Però se si applicano due pesi e due misure in maniera scientifica allora non possiamo tacere”.

Il ds Giovani rincara la dose: “purtroppo il comportamento dell’arbitro ha innervosito tutta la squadra perché è stata palese la volontà di volerci penalizzare. Non vogliamo svilire la vittoria del Santa Fiora che è una squadra molto forte e che non ha alcuna responsabilità su ciò che è avvenuto però è giusto rendere pubblico il nostro disagio e la nostra rabbia per quanto accaduto. Abbiamo avuto la netta sensazione non solo di non essere stati tutelati bensì di essere stati addirittura ostacolati, e questo non va assolutamente bene. Sia chiaro, non vogliamo favori ma non ci piace perdere perché un arbitro in maniera superficiale e semplicistica ha adottato decisioni che hanno lasciato assai perplessi tutti i presenti alla partita”.

14 Comments

Leave a Comment

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

In the news
Gs

GRATIS
VIEW