Pastorelli (Aldobrandesca): “Manteniamo un profilo basso. Fondamentali gli scontri diretti”

Profilo basso e tanto lavoro. In casa Aldobrandesca, dopo il successo sull’Invicta, e la conseguente conquista del secondo posto, si respira aria d’alta quota, ma soprattutto alta classifica. Anche se la società di Arcidosso resta con i piedi ben saldi per terra. Dopo il successo con l’Invicta  abbiamo sentito che aria tira in casa Aldobrandesca. Il tecnico Simone Coppi non ha voluto parlare in merito al momento della propria squadra, ma il dirigente amiatino Dario Pastorelli ha fatto il punto sul buon momento della formazione biancoverde. “Il profilo della squadra rimane basso -dice Pastorelli -, anche perché a fine campionato potrebbero sommarsi infortuni, stanchezza, squalifiche ed altri eventi. Penso che ci ritroviamo in una posizione che ci appartiene, visto che dopo una partenza un po’ altalenante, siamo riusciti a dare continuità ai nostri risultati. I ragazzi sono molto compatti, gli allenamenti sono mirati ed “affollati”, e la gestione del gruppo per ora è ben stretta in mano del mister che sta facendo un lavoro egregio, sacrificando, come tutti noi, tempo ed energie al lavoro ed alla famiglia. La matematica ci relega al secondo posto, a 2 punti dalla vetta, dove si trova un Massa Valpiana che è squadra organizzata e solida e che non perde facilmente punti per strada. E non è tanto il guardare avanti quanto il guardarsi alle spalle, con almeno 4 squadre che possono pretendere alla vittoria finale. Decideranno gli scontri diretti, o perlomeno le partite contro chi, anche senza avere più niente da pretendere, è squadra ostica e non rinunciataria. Staremo a vedere, di sicuro è uno dei più bei campionati degli ultimi anni, senza squadre amazza-campionato e con domeniche veramente concitate. Adesso la pausa pasquale ci farà ragionare e prepareremo le ultime partite meglio che potremo. Sicuramente pensare ai play-off è realistico, e se il Massa Valpiana dovesse incappare in qualche ostacolo noi saremo lì. Buona Pasqua e buon campionato a tutti”.

Leave a Comment

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

In the news