Connect with us

Calcio

“La partita che vorrei giocare questa domenica” di Cristian Lenzi

Published

on

Grosseto – In questo weekend in Serie D è la domenica delle prime volte, quella di Lamioni come neo Proprietario del Grosseto che affronta allo Zecchini il Flaminia C. C. (16 vs 4) , ma è anche la prima partita dopo 12 anni senza Filippo Vetrini come DG del FolGav ospite del Serravezza Pozzi (12 vs 7), e per chiudere l’esordio di Mister Esposito sulla panchina del Livorno nel match casalingo contro la Tau Altopascio (5 vs 13), in Promozione questa settimana si segnala il derby Castiglioncello – Sporting Cecina (10 vs 1) con la truppa di Miano alla ricerca della “decima”, in Prima occhi puntati sui due derby da altissima classifica Belvedere – Montiano (2 vs 1) e San Miniato – Casolese (4 vs 3) nel girone grossetano di Seconda nel girone tutto grossetano altri due super derby Alberese – Rispescia (15 vs 5) e Castell’Azzara – Virtus Amiata (9 vs 14), nel girone “C” come in prima si affrontano le prime con Vada – Montenero (1 vs 3) e Portuale Guasticce – Rosignano Solvay (2 vs 4) chiudiamo con la Terza dove si gioca un match carico di ricordi e nostalgia come Aurora Pitigliano – Castiglionese ( 3 vs 4).

Io invece questo weekend niente partite ma una riflessione, nella settimana che ricorda Diego Armando Maradona a due anni dalla sua morte, ci saranno manifestazioni commemorative ovunque nel mondo, tutti parleranno dei suoi numeri, si perché più sono grandi i numeri più si parla, perché i numeri nel calcio sono tutto, sono quel metro di giudizio oggettivo che non ammette repliche e ti possono rendere immortale.

Poi ci sono quei numeri scomodi, dei quali nessuno parla per timore, per paura, per rispetto o forse solo perché il calcio deve essere visto solo con allegria.

Allora do io qualche numero:

– 2 come i ragazzi morti sui campi di calcio della Toscana in meno di un mese;

– 19 Ottobre e il 17 Novembre le date delle due disgrazie;

– 16 come l’età del più giovane Mouhssine Oussama dell’Arno Laterina, deceduto dopo un malore durante un allenamento;

– 32esimi di Coppa Toscana di Seconda nel quale Davide Gavazzi è deceduto nel pre partita tra Montagna Pistoiese e la Cintolese Calcio, mentre svolgeva il riscaldamento;

– 1 minuto di silenzio disposto dalla LND Toscana che qualche arbitro si è anche dimenticato di far effettuare.

È vero erano solo dilettanti, NON AVEVANO I NUMERI, ma erano come tutti noi, come noi facevano mille sacrifici per essere al campo in orario, per fare la preparazione estiva, per non deludere Mister e Compagni, come noi si sentivano campioni dopo una vittoria e stavano male tutta la settimana dopo una sconfitta.

Allora visto che erano come tutti noi, perché nessuno si è chiesto com’è possibile che nel 2022 nel giro di pochi giorni siano potute accadere due disgrazie del genere!!

Ora vi lascio riflettere perché va bene idolatrare chi ci dà gioia con la sua tecnica alla Tv, ma ricordiamoci sempre che con il nostro calcio non hanno niente a che vedere, NOI SIAMO CALCIATORI MORTALI!!!!

Ciao ragazzi buon viaggio…………

Copyright © 2021 GrossetoSport Testata giornalistica iscritta al tribunale di Grosseto 8/2011 Direttore responsabile: Fabio Lombardi

error: Content is protected! Contenuto protetto!
0
Would love your thoughts, please comment.x