Connect with us

Calcio

“La partita che vorrei giocare questa domenica…”

Torna l’appuntamento settimanale con la rubrica di Cristian Lenzi

Grosseto – In questo weekend tanti big match, si parte in Serie D con una partita da altre categorie tra Arezzo – Livorno, in Promozione occhi puntati su Colli Marittimi – Sporting Cecina, in Prima all’Athos Bonini va in scena Montiano – San Miniato, in Seconda match di alta classifica tra Rosignano Solvay – Vada e Manciano – Sorano, chiudiamo in Terza con un gustosissimo Castiglionese – Maglianese.

La mia curiosità mi porta a voler giocare non un big match e nemmeno un derby ma la partita delle “masserizie” tra Mobilieri Ponsacco e Pianese con tanti intrecci storici alle spalle.
Il Mobilieri Ponsacco rinato quest’anno rilevando il titolo sportivo del ASD Cascina, torna da dove aveva lasciato nella stagione 2010/11, dal quel Campionato di Serie D che dopo una sudata salvezza vide la fusione con le Giovanili Staffoli che dette vita all’ASD PelliSantacroce.

Ma in questi 11 anni comunque il nome di Ponsacco nel mondo del calcio in giro per la Toscana e in Italia non era scomparso, grazie al Ponsacco 1920 che attualmente è inserito nel Girone “C” di Promozione con le squadre maremmane, venuto alle cronache nazionali perché detentore del record di 61 risultati utili consecutivi, frutto di 54 vittorie di cui 33 di fila (primato europeo) e 7 pareggi.

Il Mobilieri dopo il professionismo assaporato nei primi anni del dopo guerra, ha vissuto il suo Magic Moment tra il 1989 ed il 1997 dove ha partecipato a 8 campionati consecutivi di Serie C2, schierando tra le proprio file giocatori come Bernardo Corradi (stagione 96/97), Daniele Balli (stagione 89/90) e Alessandro Lazzerini (stagione 95/96), dopo questo periodo segue una serie di risultati negativi che portò i rossoblu a giocare in Promozione, è solo nella stagione 2005/06 a festeggiare il ritorno in Eccellenza grazie anche alla sofferta vittoria casalinga contro l’Albinia in 10 vs 11 con rete decisiva di Scortrino.

Quell’anno un’altra squadra vinceva il suo girone di Promozione dopo un lungo duello con Pian di Sco’ e Vicchio, quella squadra era la Pianese, che con questa vittoria iniziava il suo volo verso il calcio che conta e nella Stagione 2018/19 sotto la guida di Mister Masi con la vittoria della Serie D in un serratissimo duello con il Ponsacco 1920, risolto solo grazie alla vittoria sul Serravezza all’ultima giornata arriva addirittura a disputare il suo primo Campionato di Serie C che si concluderà purtroppo con la sconfitta nei play out con la Pergolettese ma condizionato nel suo svolgimento dal COVID

.

 

Il miracolo bianconero che ha portato un piccolo Comune di quasi 4000 abitanti a giocare tra i Professionisti, ha un nome e cognome ben preciso Maurizio Sani, titolare di una nota azienda di cucine, entrato in Società nei primi anni 2000 come Sponsor, divenuto Presidente nel 2009 al suo primo anno in carica centra subito la vittoria del Campionato di Eccellenza, che porta gli amiatini ad affrontare il loro primo Campionato Interregionale contro realtà come Arezzo, Perugia e Terni, cosi nella stagione 2010/11 mentre a Piancastagnaio si scriveva un nuovo capitolo a Ponsacco finivano (temporaneamente) di 90 anni si storia.

Ora vi lascio ma dopo aver letto certi nomi, ricordato certi avvenimenti, chiudete gli occhi un secondo e ditemi se anche Voi domani come me non vorreste giocare  Mobilieri Ponsacco – Pianese!!!

Buon Calcio a Tutti!

Advertisement
Click to comment
0 0 votes
Article Rating
Subscribe
Notificami

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments







Copyright © 2021 GrossetoSport Testata giornalistica iscritta al tribunale di Grosseto 8/2011 Direttore responsabile: Fabio Lombardi

error: Content is protected! Contenuto protetto!
0
Would love your thoughts, please comment.x