Connect with us

Ciclismo

Gianluca Scafuro si ritira dalla Atlas Mountain Race

Scratch, è questo il termine più temuto dai partecipanti alla Atlas Mountain Race. Perchè? Perché significa abbandonare la corsa, ritirarsi da un’avventura che non è solo una gara ciclistica ma un viaggio interiore. L’Atlas Mountain Race non è solo una gara, è un’avventura ai limiti: una corsa in autosufficienza di 1200 km da Marrakech ad Agadir sulla costa atlantica passando per i sentieri sterrati dell’Atlante. Un dislivello di 23 mila metri che fa venire le allucinazioni anche ai più forti. Ed è una gara in cui può capitare davvero di tutto, soprattutto ritirarsi.

Certo ci sono tanti tipi di ritiri, puoi fermarti per un guasto meccanico che non puoi sistemare, puoi fermarti per un problema fisico sopraggiunto durante l’enorme sforzo psicofisico che una corsa come l’AMR richiede, oppure come è stato il caso di Gianluca puoi partire sapendo che sicuramente ti fermerai perché parti già con un inizio di stato influenzale e mal di gola che non potrà migliorare stando in sella 24h su 24h.

E quindi, quando alle 8:46 di domenica scorsa, dopo 12h che non avevamo notizie, ci è arrivata la comunicazione del direttore di corsa Nelson Tree che “Gianluca scratching the race…” non ci siamo stupiti ma piuttosto tranquillizzati.

Peccato per Gianluca che aveva preparato questa sfida, peccato soprattutto per aver “assaggiato” solo per 24h la “magica durezza” di quei luoghi ma conoscendolo ci riproverà sicuramente,

Advertisement
Click to comment
0 0 votes
Article Rating
Subscribe
Notificami

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments







Copyright © 2021 GrossetoSport Testata giornalistica iscritta al tribunale di Grosseto 8/2011 Direttore responsabile: Fabio Lombardi

error: Content is protected! Contenuto protetto!
0
Would love your thoughts, please comment.x