Connect with us

Baseball

Spirulina Becagli Grosseto all’ultimo respiro, Montilla trascina il Parmaclima

La prima giornata al completo regala finali thriller a Nettuno e Grosseto. Bene Parmaclima e UnipolSai Fortitudo Bologna

Finali thriller a Nettuno e Grosseto dove il San Marino resiste all’offensiva laziale e lo Spirulina Becagli trova il successo con un walk-off di Riccardo Ferretti all’undicesimo inning. Emailin Montilla e Raul Rivero guidano Parmaclima e UnipolSai Fortitudo Bologna.

Non accenna ad arrestarsi la cavalcata del Parmaclima di Gianguido Poma che venerdì sera esce vittorioso 5-1 dal derby con il Camec Collecchio padrone di casa.

Dopo gli ottimi segnali lanciati nella serie contro il San Marino, l’attacco parmigiano si conferma partendo bene già dal primo inning dove è capace di pestare casa base per ben due volte sul singolo a sinistra di un Cesare Astorri in grande forma. Poma affida il monte ad Emailin Montilla ed il partente dominicano risponde presente con tre strikeout consecutivi nella parte bassa. Il nuovo acquisto del Parmaclima continua la sua striscia lasciando al piatto altri sei battitori consecutivi tra secondo e terzo prima di festeggiare altri tre punti nella parte alta del quarto inning grazie ad un errore difensivo dell’esterno destro Andrea Pasotto su singolo (più avanzamento in terza) di Talevi, volata di sacrificio di Sebastiano Poma e sui singoli consecutivi di Tommaso BattioniAldo Koutsoyanopulos e Manuel Joseph. Al cambio campo il Camec Collecchio riesce finalmente ad interrompere il dominio di Montilla con un bunt di Pietro Mantovani, che va a punto (dopo una rubata in seconda ed avanzamento in terza su errore di tiro di Alberto Mineo) su un’altra valida interna questa volta di Davide Benetti. Montilla ritrova lo smalto con l’undicesimo strikeout (su Andrea Pasotto) e chiude l’inning con la volata out di Samuele Gamberini per traghettare il monte ospite fino al sesto inning, dove trova il dodicesimo strikeout nei confronti di Fabio Sorrentino prima di lasciare spazio a Carlos Contreras, che firma i restanti cinque out.

IL TABELLINO

Tutto secondo pronostico per la UnipolSai Fortitudo Bologna che davanti al proprio pubblico comincia nel migliore dei modi la fase scudetto piegando 6-1 un Campidonico Grizzlies Torino bravo a crederci fino in fondo.

La Effe mette le cose in chiaro sin da subito segnando tre punti nel primo inning sfruttando un errore difensivo e poi una base ball (Gilmer Lampe) per l’uno a zero forzato ed un singolo da due punti di capitan Lorenzo DobbolettaBertossi e Liberatore provano a dare ancora fiato all’attacco, ma il punto del 4-0 viene posticipato fino al terzo inning dove Gilmer Lampe apre l’attacco con un leadoff HR contro un José Rodriguez non nella migliore delle giornate. Mentre Raul Rivero controlla le mazze ospite limitate, nei primi quattro inning, ai singoli di Jesus Carrera e Matteo Oldano, la formazione di Daniele Frignani si porta sul 5-0 con una battuta di Luis Manuel Gonzalez. Matteo Oldano riesce a fare 2-2 in apertura di quinto inning ma Rivero è ancora capace di primeggiare soprattutto grazie alla difesa che completa un doppio gioco per chiudere i conti. Uscito Rivero (per l’esordiente Luis Humberto Gonzalez), gli orsi torinesi alzano la testa e si sbloccano sfruttando un doppio di Tommaso Giarola e i singoli di Matteo Pascoli e Jesus Carrera prima della conclusione della parte alta. Nessun problema per la Fortitudo che con un’altra valida di Lorenzo Dobboletta (3-4, 3PBC) ritrova il punto perso e poi chiude la partita con gli strikeout di Gonzalez su OldanoBarbero e Meloni.

Reduce dalle due sconfitte su tre contro il Parmaclima, il San Marino era obbligato a fornire una risposta nella complicata trasferta dello “Steno Borghese” contro il Nettuno 1945. I campioni d’Italia rispondono presente conquistando gara uno della serie con il risultato di 2-1 al termine di una partita a lungo combattuta grazie soprattutto al lavoro dei due lanciatori partenti, Lars Liguori (5.1, 2H, ER, 4BB, 2SO) e Carlos Quevedo (6.2IP, 6H, ER, 2BB, 7SO), rimasto sul monte per venti dei ventuno out.

Sono pochi gli arrivi in base, specialmente a inizio partita: il San Marino ci riesce nel primo inning con la valida di uno degli ex, Gabriel Lino. I nettunesi rispondono nel secondo inning con un singolo nell’esterno centro di Victor Drajier e l’arrivo in base di Nicola Garbella su errore di tiro da parte di Quevedo, che esce dai guai con uno strikeout su Mario Trinci. Un errore lo commette anche la difesa del Nettuno, in apertura del terzo inning, ma il mancino statunitense Liguori lavora bene e fa fuori EpifanoCelli e Oscar Angulo, quest’ultimo con strikeout. Le due squadre ci provano anche nel quarto inning (basi su ball per Gabriel Lino Derwin Pomare) e nel quinto (valide di Leo Ferrini e Nico Garbella) ma la partita si sblocca soltanto nel sesto dove Liguori apre con tre basi su ball consecutive (Angulo, Lino e Ustariz) per poi salvarsi su una battuta valida di Leonora che produce due out (a casa base e in seconda) prima di crollare a causa di altre due basi a Pieternella (intenzionale) e Leo Ferrini, per il vantaggio sanmarinese. Il Nettuno riesce a mettere a posto le cose ma fallisce il pari nel sesto con Sellaroli eliminato a casa dal tiro di Leonora, poi va sotto 2-0 nel settimo con Oscar Angulo a casa su lancio pazzo di Kodai Hamaya. Nella parte bassa finale thriller: con due out Mario Trinci batte un doppio, poi va a casa su singolo di Freddy Noguera che chiama l’ingresso del rilievo Rienzo. L’ex MLB non riesce a completare l’out su Andrea Sellaroli e si salva grazie ad un’altro tiro a casa, questa volta di Nathanael Batista, che elimina Freddy Noguera in corsa dopo il singolo di Federico Giordani.

Un walk-off single a sinistra di Riccardo Ferretti regala alla Spirulina Becagli Grosseto il successo per 8-7 in gara uno della prima giornata di poule Salvezza. Una partita ricca di colpi di scena e che i maremmani, dopo aver controllato e dato l’impressione di poter vincere senza troppe difficoltà, rischia addirittura di perdere a causa della grinta dimostrata dall’Hort@ Godo.

L’asso cubano Jonathan Carbo brilla sotto i riflettori dello “Jannella” nella sua prima partita italiana. Nel match trasmesso in diretta su FIBSTV, il lanciatore cubano, nuovo arrivo in riva al Tirreno, si fa notare agli appassionati italiani con sette strikeout su sei riprese e 67 lanci totali. Un dominio a suon di dritte e slider contro le quali i battitori di Stefano Naldoni non hanno potuto nulla. Quattro dei sette strikeout sono arrivati nelle prime tre riprese dove Mattia Bucchi – proprio nel terzo inning – è stato l’unico a salvarsi con una battuta sull’interbase maremmano che gli permette di arrivare in prima base. Nella prima parte di gara la Spirulina Becagli appare troppo frettolosa contro un Davide Canellini che nonostante qualche ball di troppo riesce comunque a dare una buona impressione, sostenuto nel migliore dei modi anche dalla difesa. La partita si sblocca nella parte bassa del quarto inning con il veterano Andrea Sgnaolin, che con le basi piene batte l’uno a zero con una volata di sacrificio nell’esterno centro contro Alex Sabbadini, entrato poco prima per Canellini. Il nuovo lanciatore riesce comunque a limitare i danni ma nel quinto inning incassa il due a zero da un doppio di Jorge Barcelan. Un inning più tardi un doppio per regola di campo colpito dall’ex Godo Shakir Albert incoraggia la formazione di Jairo Ramos che segna altri due punti con le battute di Sgnaolin e Niccolò Biscontri. Sembra fatta per i padroni di casa che invece devono fare i conti con l’orgoglio dei romagnoli. Uscito Carbo cambia l’inerzia del match. Il suo sostituto, Oscar Tucci, non ha lo stesso effetto nell’incontro: prima riempie le basi con tre basi su ball, poi esce dopo aver incassato da Davide Meriggi un doppio da due punti. I padroni di casa chiamano in causa Oberto, ma il veterano non riesce ad evitare il pari che arriva su una battuta del pinch-hitter Eugenio Monari che sfruttaincontra anche un tiro fuori misura da parte di Paolino Ambrosino. Chiuso l’inning con gli out su Bucchi (out su rimbalzante interna) e Tanesini (strikeout), il Grosseto si ripresenta in attacco contro Eddy Garcia, chiamato in causa nonostante un problema fisico. Barcelan lo accoglie prontamente con un doppio sulla linea di destra e viene sostituito tra le basi da Yuri Sarrocco, bravo a scappare in terza su una volata out di HerreraFerraro viene però lasciato al piatto e dopo l’intenzionale data a Shakir Albert il Godo riesce a tirarsi fuori dai guai con un pick-off sullo stesso Albert. Dopo aver chiuso indenne il primo attacco extra romagnolo, la formazione di Ramos ci riprova nell’ottavo con le valide di Sgnaolin e Francesco Vaglio ma ancora una volta ad uscire vittorioso è Eddy Garcia, che infila tre strikeout su BiscontriAmbrosino e Chelli. Dopo un nono inning senza grosse emozioni e che vede l’ingresso sul monte grossetano di Antonio Noguera, la partita cambia a partire dal decimo inning sfruttando i corridori automatici previsto dalla regola del tie-break. Un triplo di Luis Vallejo fa gioire il dugout romagnolo che sorprende il Grosseto anche con un safety squeeze non difeso perfettamente e che vale il provvisorio 4-7. Noguera riesce a chiudere le porte ed al cambio campo ci pensano Andrea Sgnaolin e Niccolò Biscontri (con un turno da undici lanci) a portare la Spirulina Becagli sotto di un punto contro uno stremato Garcia, sostituito dal closer Gabriele Piumatti. Ma un errore difensivo (su battuta di Vaglio) ed una volata di sacrificio in campo opposto di (Paolino Ambrosino) valgono il pari. Nell’undicesimo inning una magia difensiva di José Herrera (doppio gioco 6-3 dopo aver toccato Giacomo Meriggi diretto in terza base) ed uno strikeout di Noguera riportano il Grosseto in attacco. Questa volta basta poco: un giro di mazza di Ferretti al primo lancio trova il corridoio vincente per la corsa a casa di Riccardo Gentili con il Grosseto che trova il primo sorriso della seconda fase.

Risultati venerdì 27/5

Gir. A1: Camec Collecchio-Parmaclima 1-5; Nettuno-San Marino 1-2.

Gir. B1: Spirulina Becagli Grosseto-Hort@ Godo 8-7 (11°); UnipolSai Bologna-Campidonico Torino 6-1

Classifiche:

Gir. A1: Parmaclima .750 (2-1); San Marino .500 (2-2); Nettuno 1945 e Camec Col (0-1), .000

Gir. B1: UnipolSai Bo e Spirulina Becagli Gr (1-0), 1.000; Hort@ Godo e Campidonico To (0-1), .000.

Il programma di sabato 28/5

Gir. A1: Nettuno – San Marino (h. 15.30, 20.30), Camec Collecchio – Parmaclima (h. 16, 20.30)

Gir. B1: UnipolSai Bologna – Campidonico Torino (h. 15.30, 20), Spirulina Becagli Grosseto – Hort@ Godo (h. 16, 21)

Advertisement
Click to comment
0 0 votes
Article Rating
Subscribe
Notificami

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments










Copyright © 2021 GrossetoSport Testata giornalistica iscritta al tribunale di Grosseto 8/2011 Direttore responsabile: Fabio Lombardi

error: Content is protected !!
0
Would love your thoughts, please comment.x