Connect with us

Atletica e podismo

Clamoroso al Castiglione Meeting: Ferdinand Omanyala sui 100m e 200m

Il keniano è il primatista mondiale stagionale con 9″85 ed il 22 maggio a Grosseto proverà a correre un grande tempo anche sui 200m. Con lui anche il campione olimpico Fausto Desalu

atetica-Omanyala

A poco più di una settimana dall’edizione numero 12 del Castiglione Meeting, la notizia è ufficiale: sulla pista blu dello Stadio Carlo Zecchini di Grosseto ci sarà il primatista mondiale stagionale dei 100m, il keniano Ferdinand Omanyala. Ma non è tutto: il keniano, record personale di 9″77 (primato africano corso lo scorso anno), bisserà l’appuntamento toscano correndo anche i 200m per provare ad emergere a livello globale anche su questa distanza.

Omanyala è uno degli uomini più veloci di sempre e solo pochi giorni fa è balzato agli onori delle cronache correndo in 9″85 a Nairobi, issandosi in cima alle liste mondiali stagionali nella gara che lo ha visto precedere l’argento olimpico Fred Kerley.

Omanyala non sarà l’unico “sub-10” sulla linea di partenza della gara più breve del programma. A Grosseto è iscritto anche il sudafricano Gift Leotlela, capace di correre in 9″94 lo scorso anno a Johannesburg, e l’ivoriano Arthur Cissé, primato personale di 9″93 ed autore di un 10″01 (ventoso) al Castiglione Meeting 2021.

L’attesa per il pubblico è anche nel vedere all’opera Fausto Desalu, l’azzurro che nel 2021 si è laureato campione olimpico nella staffetta 4x100m ricevendo il testimone da Marcell Jacobs e consegnandolo a Filippo Tortu. Il finanziere ha un primato personale sulla distanza di 10″29 e dovrà vedersela con la concorrenza interna di Wanderson Polanco (10″21), Federico Cattaneo (10″28) e Giovanni Galbieri (10″32).

Curiosità: il primato del meeting appartiene al Campione Olimpico Marcell Jacobs, che nel 2019 si impose in 10″31.

Un’ora esatta dopo i 100m, programmati per le ore 17:50, Omanyala e Desalu torneranno in pista nei 200m, distanza che per l’azzurro è più congeniale, PB di 20″13 (terzo crono italiano di sempre), ma sarà quasi una novità per il keniano, che non mai ha corso il mezzo giro di pista a livello internazionale. L’atleta classe 1996 ha un primato personale di 20″92 (2020) ed ha chiesto una corsia sui 200m proprio per provare il “colpaccio“.

Nel mezzo giro di pista anche il sudafricano Sinesipho Dambile (20″39), campione mondiale U20 lo scorso anno nella 4x100m, ed una vecchia conoscenza dello Stadio Zecchini, il finlandese Samuel Purola (20″79) che nel 2017 fu argento nei 100m agli Europei U20 vinti da Filippo Tortu. Per l’Italia anche Chituru Ali, Andrea Federici, Federico Guglielmi e Mattia Donola.

Nei 100m donne presenti molte delle più veloci d’Italia a partire dalla 5 volte campionessa nazionale Irene Siragusa (11″21) che troverà nelle corsie accanto Vittoria Fontana (11″33), oro europeo Under 20 nel 2019 e Aurora Berton (11″59), che in questa pista lo scorso anno ha vinto il titolo italiano U23 sui 200m. Lista delle partenti che vede favorite la tedesca Lisa Marie Kwayie (11″19) e la 22enne londinese Kristal Awuah (11″16), con loro anche l’indiana Dutee Chand (11″17).

La 12ma edizione dell’International Athletics Castiglione Meeting è una tappa “challenger” del World Athletics Continental Tour, circuito della federazione mondiale di atletica leggera che nell’arco della stagione tocca tutti e 5 i continenti. Appuntamento allo Stadio Olimpico Carlo Zecchini nel pomeriggio di domenica 22 maggio con un programma di 25 eventi aperto dai 600m cadetti e chiuso dalla staffetta 4x100m.

Advertisement
Click to comment
0 0 votes
Article Rating
Subscribe
Notificami

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Copyright © 2021 GrossetoSport Testata giornalistica iscritta al tribunale di Grosseto 8/2011 Direttore responsabile: Fabio Lombardi

error: Content is protected !!
0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x