Connect with us

Basket

La Gea Grosseto espugna il campo della Libertas Lucca in gara e si guadagna un posto in semifinale con la Fides Livorno

LIBERTAS LUCCA:  Gianni 8, Nieri, Puccinelli 3, Mattei 1, Giovannetti 19, Berti 3, Morello, Guidi 14, Cecconi 13, Padreddii, Giusti, Ottone 2. All. Romani.

GEA GROSSETO: Bambini 5, Morgia 6, Furi 7, Simonelli, Neri 5, Scurti 22, Romboli 5, Baccheschi, Mari, Ense 14, Piccoli 15. All. Luca Faragli e Marco Santolamazza.

ARBITRI Carlo Cignarella e Carlo Contu di Pisa.

PARZIALI: 22-19, 36-30; 49-54

USCITI PER FALLI: Padreddii, Morgia.

Con un secondo tempo da favola la Gea Grosseto espugna il parquet della Libertas Lucca (79-63) in gara4 dei quarti e approda alle semifinali del campionato di serie D. I ragazzi di Faragli e Santolamazza hanno avuto ragione della solita grintosa Libertas Lucca al termine di un’altra battaglia, riuscendo ad imporsi grazie a venti minuti da categoria superiore. Nel primo tempo le due squadre si sono equivalse, con i locali che hanno cercato la fuga, portandosi anche sul +6 (22-16). I biancorossi hanno comunque sempre trovato la pronta replica per avvicinarsi e rimanere in partita. Il match si è praticamente risolto all’inizio del terzo periodo. Furi e compagni sono andati all’intervallo lungo indietro di sei lunghezze, dopo averne avute anche otto di ritardo, a causa di un parziale di 12-3. La quarta sfida tra lucchesi e grossetani ha cambiato volto dopo il 38-30 messo dentro da Guidi. A suonare la carica è stato Tommaso Ense (decisivo nei momenti topici del match con tre bombe), che ha riportato sotto i suoi; Scurti e Piccoli (i grandi protagonisti del confronto) hanno confezionato gli altri punti che hanno permesso di effettuare un break di 9-0 che ha riportato la Gea in avanti. Un’altra bomba di Ense, quella di Scurti, i punti di Furi hanno fatto girare la gara in favore del Grosseto. Il contributo di tutti (Bambini e Romboli hanno trovato in rapida successione una bomba e un canestro da due a testa) ha permesso, con il passare dei minuti, ai  maremmani di prendere in mano definitivamente la partita, arrivando ad avere un vantaggio massimo di 19 punti (52-71). Il pressing disperato ha riportato Lucca a -11, ma la difesa grossetana ha stretto le maglie, riallungando poi in attacco fino al +16 che ha fatto esplodere la gioia del presidente David Furi, in tribuna con un gruppo di irriducibili appassionati.

«E’ stata una vittoria meravigliosa – esulta il coach Luca Faragli – Il nostro sogno continua grazie ad una prestazione corale di grande spessore. La Libertas Lucca si è presentata in campo con la formazione al completo e siamo riusciti a trovare le giuste misure, fermandoli al momento giusto. Inizialmente ci bucavano da tutte le parti, poi hanno sofferto la nostra zona 3-2. Difendendo meglio abbiamo potuto giocare meglio in attacco. Un successo bellissimo, che ci metterà di fronte la Fides Livorno, una corazzata che abbiamo battuto però in via Austria. Abbiamo una settimana di tempo per preparare la serie, sperando nel recupero di Jacopo Roberti».

Quarti di finale girone C: Monsummano-Calcinaia 3-1 (88-68, 60-84, 102-45, 87-67); Gea Grosseto-Libertas

Lucca 3-1 (77-71, 71-76, 80-75, 79-63); Valdicornia-San Vincenzo 2-2 (61-66, 77-56, 57-74, 67-55);  Fides Livorno-Bellaria Cappuccini 3-0 (68-50, 95-79, 85-80).

Semifinali: Fides Livorno-Gea Grosseto, Monsummano-Valdicornia/San Vincenzo.

Advertisement
Click to comment
0 0 votes
Article Rating
Subscribe
Notificami

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Copyright © 2021 GrossetoSport Testata giornalistica iscritta al tribunale di Grosseto 8/2011 Direttore responsabile: Fabio Lombardi

error: Content is protected !!
0
Would love your thoughts, please comment.x