Connect with us

Baseball

Longbridge 2000 e Tecnovap Verona fanno doppietta, prima vittoria per il Milano 1946

Doppiette per Longbridge 2000 e Tecnovap Verona, che sale al comando del girone B. Primo successo per Milano 1946, che prova a tenere botta. Fontana Ermes Sala Baganza e Academy of Nettuno Baseball risucchiate in coda dei gironi C e B.

baseball BBC-Grosseto-Longbridge-BO

La lotta salvezza si fa sempre più interessante specialmente nel girone C e D: il Fontana Ermes Sala Baganza non riesce a lasciare la compagnia dell’Erba Vita New Rimini mentre l’Academy of Nettuno Baseball subisce uno sweep dal Longbridge 2000 e viene risucchiato dalla Fiorentina. Doppietta anche per il Tecnovap Verona (contro l’Itas Mutua BSC Rovigo) mentre il Milano 1946 trova il primo successo in poule Salvezza vincendo la seconda sfida, al decimo inning, contro l’Ecotherm Brescia.

Con un ottimo Ruben Hernandez (5.1IP, 4H, 2BB, 12K) il Paternò Red Sox pareggia la serie con il WiPlanet Montefiascone ed aggancia il BBC Grosseto in testa alla classifica del girone D di poule salvezza. I siciliani hanno piegato i laziali con il risultato di 12-2 impreziosito dai “multi-hit game” di Manuel Lopez (3-4, PBC) e Corrado Consiglio (2-4, 2PBC) e da cinque punti nell’ultimo attacco.

Il Montefiascone mantiene ancora un buon vantaggio sulle posizioni calde del girone D grazie al risultato del Longbridge 2000, che al “Falchi” di Bologna mette nei guai l’Academy of Nettuno, battuto in gara uno per 18-10 con una spettacolare rimonta da 17 punti negli ultimi quattro attacchi. Sugli scudi per i bolognesi Samuele Gamberini (1-2, 3BB) e Riccardo Tassoni (1-4, 2PBC) protagonisti di due fuoricampo da un punto ciascuno nel secondo e quinto inning. Ottima partita anche per Andrea Ferini (2-3), protagonista di cinque punti battuti a casa. In gara due nuova affermazione per la squadra bolognese che questa volta vince per 12-4 con 17 valide e 5 punti battuti a casa da Tomas Canuti.

Nel girone A il Senago Baseball non riesce a riappropriarsi del primo posto: i ragazzi di David Sheldon vincono gara uno al “Valter Aluffi” di Settimo Torinese contro il BC Settimo, batuto 7-0 grazie alle prestazioni di Stefano Grassi (7.1, 6H, 2BB, 7K) e Marco Artitzu (1.2IP, 1H, K) sul monte di lancio ed i singoli di Simone Boniardi e Stefano Pistocchi che valgono quattro punti; poi perdono la seconda partita per 6-0 contro uno stellare Yoel Suarez (8.1IP, 8H, 11K) ed i colpi vincenti di Edson Piovan e Giorgio Calvo, portano il Settimo sul provvisorio 3-0 nei primi due inning. Nell’ultimo attacco, l’ottavo, la formazione di Ernesto Wong chiude i conti con un fuoricampo del prospetto Williams Wong ed un doppio di Riccardo Cirillo.

Il Milano 1946 trova finalmente la prima vittoria in poule salvezza nella partita pomeridiana e si mangia le mani per aver gettato al vento il primo match di giornata: l’Ecotherm Brescia vince gara uno per 6-5 in rimonta. I meneghini partono forte con quattro punti nel secondo inning (decisivo un triplo da tre punti di Andrea Capellano) ma il Brescia risponde con un fuoricampo da due punti di Giovanny Rosales, protagonista con un singolo anche nel terzo inning da tre punti (punti battuti da Luca Virgadaula e Giovanni Alloisio) arrivato in risposta al provvisorio 5-2 di Milano. Nell’ottavo inning il punto che regala al Brescia la vittoria (doppio di Milko Jaramillo) protetta e portata a casa da Matteo Coletti (2IP, H, 2K). La seconda partita vede una prestazione eroica da parte di Francisco Carrillo che lancia per 10 riprese condite da 15 strikeout con soli due punti subiti. Se il Milano ha vinto per 3-2 al 10° inning è soprattutto per merito del lanciatore partente e per un errore di tiro del seconda base Gorrin che nel decimo inning permette il punto vincente milanese firmato da Massimo Sanguedolce.

Il girone B si conferma scoppiettante: il Tecnovap Verona fa doppietta a casa dell’Itas Mutua BSC Rovigo e si prende il comando della classifica. Gara uno va in archivio con il risultato di 8-6, decisivo un terzo attacco da sei punti. I rodigini hanno tentato la rimonta nell’ultimo terzo di gara ma i quattro punti segnati non bastano ad allungare la partita. Non c’è storia in gara due, dove gli scaligeri vincono per 11-0 frutto di quindici valide (otto battitori su nove del lineup titolare colpiscono almeno una valida) con Exequiel Talevi (3-5) protagonista di 4 punti battuti a casa mentre Gilbert Perdomo conquista la sesta vittoria stagionale con una prestazione da 11 strikeout su 7.2 riprese lanciate.

I lanci di Erick De La Rosa (6IP, 2H, R, 2BB) e Jhonaikel Rodriguez (3IP, H, BB, 6K) mettono in crisi il Sultan Cervignano, sconfitto in gara uno per 4-1 dal Metalco Dragons Castellana che soffre Ramon Perez per oltre metà partita prima di rompere il ghiaccio con un singolo di Samuel Bellafiore nel sesto e poi con un fuoricampo da due punti di Carlos Guevara nella parte alta del settimo inning. Chiude i conti un doppio di Ernesto Exposito nell’ottavo inning. Gli equilibri cambiano bruscamente nel match pomeridiano, vinto dal Cervignano per 10-0 al settimo inning con i lanci di uno scatenato Elias Jimenez, autore di 16 strikeout su sette riprese lanciate con appena quattro valide ed altrettante basi su ball lasciate ai Dragons, che non ne approfittano. In battuta grande prestazione per Giacomo Boscarol (3-4, 4PBC).

Il derby parmigiano tra Fontana Ermes Sala Baganza e Ciemme Oltretorrente regala forti emozioni: gara uno termina 3-2 per Sala, una partita che ha visto le due squadre sullo 0-0 fino al nono inning dove l’Oltretorrente sfrutta le basi piene (base su ball guadagnata da Daddi, poi singoli di Francesco Pomponi e Cespedes) con un doppio di Nolberto Viloria (3-4), il secondo della sua partita. Al cambio campo Sala Baganza risponde con cinque singoli, di cui quattro consecutivi (DaraioRomaniniLanfranchi e Cupi) che bastano a mandare in archivio il match mattutino. In gara due la Ciemme Oltretorrente si riscatta vincendo per 2-0 grazie alle ottime prove dell’asso José Diaz (6IP, 2H, 9K) e di Rodrigo Fava, che completa una salvezza da nove out con due strikeout. La partita si sblocca con un solo home run di Alessandro Ferrari (primo stagionale) nel terzo inning. Nel nono attacco l’allungo sul 2-0 con un triplo di Stefano Giannetti.

Advertisement
Click to comment
0 0 votes
Article Rating
Subscribe
Notificami

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Copyright © 2021 GrossetoSport Testata giornalistica iscritta al tribunale di Grosseto 8/2011 Direttore responsabile: Fabio Lombardi

0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x