Connect with us

Follonica Gavorrano

Folgav, una domenica a dir poco scoppiettante: Lo Sicco regala il 4 a 3 al 94′ su rigore!

FOLLONICA GAVORRANO – FLAMINIA CALCIO 4 – 3

FOLLONICA GAVORRANO (3-4-1-2): Ombra, Ampollini, Dierna, Bruni; Valerio, Berardi, Lo Sicco, Grifoni (37’ st Papini); Lombardi (5’ st Apolloni); Mencagli (32’ st Tascini), Vai (5’ st Tomassini). A disposizione: Trombini, Battistoni, Papini, Farini, Zini, Staiano. All. Cacitti.

FLAMINIA CALCIO (3-5-2): Nocco, Massaccesi, Lazzarini (41’ st Fondi), Gasperini; Pagliaroli (16’ st Fè), Guadalupi, Traditi (28’ st Manoni), Barduani Proietti (16’ st Carpenti), Guadalupi, Sirbu; Sciamanna, Ingretolli (16’ st Cruz Da Silvera). A disposizione: Opara, Scardala, Staffa, Coracci. All. Rambaudi.

ARBITRO: Di Renzo di Bolzano, coadiuvato dagli assistenti Giaretta di Bassano del Grappa e Storgato di Castelfranco Veneto.

RETI: 18’, 12’ st Mencagli, 28’, 45’ st Sciamanna. 3’ st Sirbu, 32’ st Tomassini, 49’ st Lo Sicco.

NOTE: giornata calda, terreno in ottime condizioni; ammoniti Mencagli al 32’ , Ingretolli al 45’, Grifoni al 12’ st, Sirbu al 23’ st, Carpenti al 27’ st , Massaccesi al 15’ st, Papini al 38’ st ; concessi 0’ + 4’ di recupero; angoli 5 a 9 per il Flaminia.

BAGNO DI GAVORRANO Girandola di emozioni al Malservisi Matteini in questa giornata: una partita che mette a dura prova le coronarie ma che premia a tempo abbondantemente scaduto il Follonica Gavorrano (4-3) con il rigore di Lo Sicco che mette il punto esclamativo su una partita pazzesca. Tre punti che danno morale e slancio in vista del recupero di mercoledì contro il Lornano Badesse.

Dopo una prima fase di studio, in cui la prima occasione è per il Follonica Gavorrano con la punizione a lato di Lo Sicco, il Flaminia prova a prendere le redini del gioco, aumentando la pressione nel centrocampo locale: chance da gol non molte, ma una serie interminabile di calci d’angolo (ben 5) che chiamano Berardi e compagni agli straordinari in fase difensiva. Ma il Follonica Gavorrano chiude bene e, alla prima vera palla gol, sblocca il parziale: Grifoni prende palla sull’out di sinistra, scaglia un gran destro che chiama Nocco alla parata difficoltosa, la palla rimane lì e Mencagli, in tap-in, timbra l’1 a 0.

Il Flaminia però non si demoralizza e prima Sirbu, con un tiro potente deviato da Mencagli, coglie l’esterno della rete, poi al 28’ gli ospiti ripristinano la parità: il Follonica Gavorrano libera in modo non perfetto l’area dopo l’ennesimo angolo del Flaminia, Lazzarini serve Sciamanna che, con un gran pezzo di bravura, disegna una parabola imprendibile per Ombra. La squadra di Rambaudi cala un attimo di intensità (comprensibile visto il gran caldo) e il Follonica Gavorrano si riaffaccia pericolosamente in avanti: bel filtrante di Lombardi per Mencagli, l’attaccante perde il tempo della battuta, ma è bravo a servire l’accorrente Grifoni, il cui tiro, sporcato da un difensore, si infrange sula traversa. Sul successivo corner, Vai non approfitta dell’uscita a vuoto di Nocco, mancando l’impatto con la palla.

Il secondo tempo si apre con un approccio soft del Follonica Gavorrano, con Sirbu che mette in seria difficoltà la retroguardia: al 2’, solo un reattivo Ombra stoppa la strada al numero 7 che si era involato dopo l’errore di Valerio, poi però, 60 secodni più tardi, l’estremo difensore non può nulla sulla stoccata vincente del giocatore accostato nel mercato invernale anche alla Viterbese. Il gol subito e i cambi effettuati da Cacitti scuotono però i locali, con Grifoni che sale in cattedra sulla fascia sinistra. Il laterale chiama alla parata bassa Nocco, poi, dopo il tentativo di Lo Sicco, è Tomassini a non sfruttare un’occasione propizia: l’inerzia del match vira decisamente a favore dei locali, grazie al dinamismo e alla grinta di Apolloni che conquista una punizione sull’out di destra, Lo Sicco batte verso Mencagli che, con una spettacolare mezza rovesciata, scrive il 2 a 2 al minuto 12. La gara sale di livello e anche di agonismo con Di Renzo che ha il suo bel da fare per gestirla, ma il Folgav continua ad accumulare occasioni importanti con Ampollini (liberato ancora da Lo Sicco, fiacco il suo tentativo) e poi con il colpo di testa di Bruni da azione d’angolo. Il gol è comunque nell’aria, e arriva al 32’ con Tomassini, bravo a catapultarsi sulla difettosa respinta di Nocco sul cross dell’inesauribile Grifoni. I padroni di casa però allentano la tensione, come spesso successo in questa annata, il Flaminia prova ad organizzarsi ma senza la qualità e la veemenza della prima frazione: ci vuole quindi un’altra prodezza balistica di Sciamanna, proprio al 90’ a concretizzare il 3 a 3 di una gara che è una serie inesauribile di spunti. Finita qui? Non sia mai, perché il Flaminia fiuta il colpaccio con una punizione di Manoni che Ombra blocca nei pressi della linea di porta: gli ospiti invocano la concessione del gol, ma, sul prosieguo dell’azione, Nocco completa la sua domenica horribilis stendendo in uscita Tascini. Di Renzo concede il penalty del 4 a 3, messo in cassaforte dalla botta centrale di Lo Sicco.

Una gara da vivere tutta d’un fiato, con un secondo tempo che ha tenuto incollati gli spettatori tra grandi giocate, intensità e qualche errore: un mix di ingredienti che ha dato connotati epici alla domenica vissuta al Malservisi Matteini.

 

Copyright © 2021 GrossetoSport Testata giornalistica iscritta al tribunale di Grosseto 8/2011 Direttore responsabile: Fabio Lombardi

0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x