Connect with us

Hockey

Ancora una sconfitta per la Blue Factor: il Forte dei Marmi vince 8-3

Non è bastata una prova d’orgoglio per i giovani castiglionesi

Published

on

hockey pista castiglione della pescaia blue factor

Sconfitta ma a testa alta per la Blue Factor, nel recupero della quinta giornata della serie A2. Il Forte dei Marmi vince per 8-3, con il risultato maturato nel finale (3 gol nell’ultimo minuto di gioco) quando i giovani biancocelesti erano generosamente ma inutilmente sbilanciati in avanti per tentare di riacciuffare il pareggio. Una partita decisamente bella, ben giocata dalle due squadre con un buon ritmo ed alcune azioni di alto livello soprattutto da parte dei rossoblù di casa. I biancocelesti hanno ribattuto colpo su colpo e giocato alla pari contro i ben più quotati versiliesi, praticamente per tutta la gara. Inizio subito a ritmi alti nonostante il divario di età e di esperienza in campo a favore dei fortemarmini. Un contropiede dell’argentino Walter Sisti provoca un rigore che Antonioni trasforma portando in vantaggio i suoi. Passano quattro minuti e Maldini si becca un cartellino blù: Sisti realizza la punizione per il 2-0. Il castiglione però reagisce alla grande: nel giro di un minuto Lorenzo Biancucci riaccende il match con una doppietta, e riporta in partita i biancocelesti che ora crescono a vista d’occhio anche in convinzione. Proprio nel momento migliore dei maremmani, Matteo Pardini pesca un jolly da lontano e riporta avanti i suoi per il 3-2. I castiglionesi continuano a macinare gioco: Cabiddu s’incarica del rigore, ma Bertozzi respinge e pochi secondi dopo German Ballestero indovina una traiettoria da lontano tra le gambe di due biancocelesti e firma il 4-2.  Un gol che probabilmente spacca la partita: dal possibile 3-3 al doppio vantaggio versiliese che durerà fino a dieci minuti dal termine dell’incontro, con le squadre in perfetto equilibrio, ma con il Forte che può gestire ed operare di rimessa. Il primo tempo riserva ancora emozioni. A un minuto dalla fine blù a Deinite: Gigi Brunelli fallisce il tiro diretto e la superiorità numerica che non viene sfruttata dai biancocelesti. Il secondo tempo resta come detto inchiodato sul doppio vantaggio rossoblù con il Castiglione che preme e ottiene un altro tiro libero per blù ancora a Deinite: Bertozzi respinge ancora su Brunelli. A dieci minuti dalla fine botta e risposta con il Forte che realizza in contropiede con Antonioni e Cabiddu che ristabilisce subito le distanze per il 5-3. Si va avanti fino a sei minuti dal termine quando Biancucci chiama un time out e ordina ai suoi la marcatura a tutto campo per tentare il recupero. Il Forte si difende con molto ordine, e riesce a rintuzzare tutti i tentativi fino a che sull’ennesimo contropiede lasciato giocoforza dai castiglionesi, arriva il gol del 6-3 con Deinite, che di fatto chiude il match. Nell’ultimo minuto tutti gli schemi saltano e il Forte segna ancora due volte con Pardini e Antonioni, l’ultima delle quali proprio sulla sirena di fine match. Moderatamente soddisfatto coach Biancucci al termine dell’incontro: «Ho visto completamente un’altra squadra rispetto alle ultime uscite, soprattutto fare quello che avevo chiesto in maniera lucida e determinata, contro una squadra che a mio parere è forse la migliore del girone dopo il Cgc Viareggio. I ragazzi hanno messo in pista cuore e l’atteggiamento giusto, anche se il risultato sul tabellino non è molto diverso c’è un abisso tra questa partita e l’ultima uscita con il Matera dove ci eravamo liquefatti a livello mentale dopo che i lucani avevano allungato nella ripresa e non c’è stata più partita. Contro il Forte dei Marmi abbiamo giocato alla pari per tutto il match contro una squadra molto forte. I tre gol presi nel finale non sono dovuti a colpe dei ragazzi: me ne assumo personalmente la responsabilità. Io ho chiesto loro due situazioni che sapevo che avremmo potuto pagare caro, ma ho ritenuto fosse giusto, anche per la partita che avevano fatto, tentare il tutto per tutto per cercare di pareggiare. C’è un dato su cui dobbiamo lavorare e che in questa partita ha fatto davvero la differenza – conclude Biancucci – quello dei tiri da fermo. Il Forte ne ha realizzati due su due, noi zero su tre tentativi». Neanche il tempo di riposare perché sabato ci sarà ancora un incontro, ancora in trasferta, questa volta a Viareggio sponda Spv, contro una diretta concorrente per la salvezza. E il Castiglione visto a Forte ha tutte le carte in regola per portare a casa un risultato positivo.

SGS FORTE DEI MARMI: Bertozzi, Deinite, Maggi, Pardini, Ambrosio, Reinuba Ballestero, Ninci, Antonioni, Sisti, Taiti. All. Martini Alessandro.

BLUE FACTOR CASTIGLIONE: Irace, Donnini; Perfetti, Andrea Montauti, Cabiddu(1), Filippo Montauti, Biancucci(2), Brunelli, Mattia Maldini. All. Raffaele Biancucci.

ARBITRO: Righetti di Sarzana.

RETI: pt (4-2) 6’15 pp Antonioni (F), 10’08 pp Sisti (F), 12’33 e 13’10 Biancucci (C), 19’49 Pardini (F), 23’13 Ballestero (F); st 15’04 Antonioni (F), 16’25 Cabiddu (C), 23’40 Deinite (F), 24’31 Pardini (F), 24’59 Antonioni (F).

 

 




Copyright © 2020 GrossetoSport Testata giornalistica iscritta al tribunale di Grosseto 8/2011 Direttore responsabile: Fabio Lombardi

0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x