Connect with us

Grosseto Calcio

Us Grosseto, bilancio dopo tre partite

Published

on

È passata un’intera nottata dopo il successo biancorosso al Porta Elisa di Lucca, ma la sensazione di tre punti conquistati con merito è ancora più nitida. Tra l’altro, è solo il secondo successo esterno contro la Lucchese nei numerosi precedenti, fatto che dà ancora più valore alla doppietta di Pippo Boccardi, detto la Farfalla, capace di illuminare con i suoi guizzi un derby toscano molto combattuto, ma povero di grandi emozioni. I ragazzi di Magrini avrebbero potuto chiudere segnando anche la terza rete, ma in un paio di frangenti è stato bravo Coletta, estremo difensore rossonero, ad opporsi sia a Boccardi che a Galligani.

COSA FUNZIONA
Al momento salta agli occhi la solidità difensiva biancorossa. In 3 partite gli unionisti hanno subito 1 gol e ne hanno segnati 4 e adesso occupano le parti alte della classifica. L’obiettivo societario dichiarato è il raggiungimento della salvezza. La quota indicativa per salvarsi potrebbe essere di 42 punti, pertanto adesso ne mancano 36 all’obiettivo. Quello che colpisce della squadra è che – esattamente come faceva in Eccellenza e in D – anche tra i pro cerca di non sprecare mai la palla. Ieri, poi, grande densità e, non a caso, Lucchese mai davvero pericolosa, tranne che nell’ultimo minuto di recupero, quando è arrivata l’unica vera occasione per segnare. Il meccanismo messo in piedi da Magrini consente di avere una squadra capace di produrre gioco e risultati anche quando vengono cambiate alcune pedine. Il consueto gruppo allargato di titolari dove tutti si sentono importanti. Ovviamente non c’è da esaltarsi per i due successi esterni consecutivi, ma non è nello spirito dei giocatori biancorossi farlo, abituati come sono a sudarsi ogni singolo punto. D’altronde, il Grifone attuale ha un dna operaio, pieno di grossetanità, proprio come piace a Mario e Simone Ceri.

COSA NON FUNZIONA
Volendo trovare il pelo nell’uovo, possiamo dire che, soprattutto dopo il match perso (immeritatamente) col Renate, il Grosseto ha palesato poco peso offensivo. Ieri, però, l’efficacia di Boccardi in attacco ha sicuramente attenuato la predetta sensazione. Tra l’altro, sono arrivati tre attaccanti (Manicone, Bertoli e Scaffidi) e dovremo capire se e quanto potranno aiutare a crescere il Grifone dal punto di vista realizzativo. Manca anche un vero specialista nei calci piazzati e sarebbe importante individuarne uno, perché potrebbe regalare gol e punti preziosi soprattutto quando ci saranno partite difficili da vincere o da sbloccare.

COSA ASPETTARSI
Ci sono alcuni giovani interessanti, come Campeol, che devono essere ancora “scoperti” e c’è da vedere come e dove verrà inserito Cretella, uno che è sempre stato un valore aggiunto da quando ha vestito il biancorosso. Soprattutto, sarà interessante vedere come reagirà la squadra di fronte alle possibili difficoltà quando affronterà squadre che puntano a vincere il campionato o ad entrare nei play-off, perché in queste prime tre partite i biancorossi non sono stati messi sotto da nessuno.

Giornalista pubblicista, è appassionato di calcio e statistiche sportive. Vanta esperienze e collaborazioni col Guerin Sportivo (al tempo diretto da Marino Bartoletti), Telemaremma, Tv9, Calciotoscano.it, Biancorossi.it, Vivigrossetosport.it, Tuttob.com e Pianetab.com. All'inizio si è occupato principalmente di Serie B e di Lega Pro, poi anche di Serie D e di Eccellenza. È co-autore del libro Cento passi nella storia, scritto in occasione dei 100 anni dell'Us Grosseto. Da novembre 2014 è il vice-direttore di Grosseto Sport. Conduce la trasmissione web Il lunedì del Grifone ed è il commentatore delle partite dell'Us Grosseto su Gs Tv.

 

 




Copyright © 2020 GrossetoSport Testata giornalistica iscritta al tribunale di Grosseto 8/2011 Direttore responsabile: Fabio Lombardi

0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x