Connect with us

Calcio

Juniores regionali, mister Giagnoni: “mi ritengo soddisfatto della mia Invicta, adesso cercheremo di fare meglio”

Grosseto Il campionato Juniores regionale può essere un terreno scivoloso: a volte dà mentre altre volte toglie. Questo lo sa bene il mister dell’Invicta, Roberto Giagnoni. La sua squadra ha sostato nelle prime battute del campionato nelle zone alte delle classifiche, perdendo poi – nella fase intermedia – un po’ di terreno. La défaillance si è però attenuata con il concludersi del girone di andata, permettendo agli atleti grossetani (durante questa pausa natalizia) di rifiatare in vista di un girone di ritorno che si preannuncia a dir poco ostico.

Mister Giagnoni come giudica questa prima parte del campionato della sua squadra?
<<
La prima di campionato della mia squadra tutto sommato è stata buona. Abbiamo avuto un problema dopo le prime giornate d’inizio, di carattere prettamente interno, ma in fin dei conti credo che la squadra non sia andata male; purtroppo abbiamo fatto troppi pareggi e poche vittorie, le sconfitte subite ci possono anche stare. Tuttavia, nell’ultimo mese la squadra ha reagito e io mi posso considerare abbastanza soddisfatto. C’è tutto il girone di ritorno e cercheremo di fare sicuramente meglio>>.

Che idea si è fatto di questo girone? Chi sono le favorite secondo lei?
<<La mia idea è che le squadre partecipanti sono imprevedibili. Guardando anche i risultati, dove le squadre di bassa classifica vanno a vincere con le prime, credo che ancora non ci sia – per così dire – la squadra che può uccidere il campionato. Piano piano, però, le squadre più attrezzate vengono fuori; come il caso del Mazzola: all’inizio del campionato vincemmo in casa loro per tre a zero, adesso è seconda. Del Grosseto, invece, conosco il valore; mentre mi hanno fatto una buona impressione lo Sport club Asta, il Venturina e inizialmente anche l’Antignano. Sono convinto che una di queste prime quattro squadre vincerà il campionato>>.

Quale giocatore è riuscito maggiormente a impressionarla della sua ma anche delle altre squadre?
<<Della mia squadra sono soddisfatto un po’ di tutti perché si sono impegnati e hanno dato il cento per cento. Anche i ragazzi che hanno avuto meno spazio, quando sono entrati hanno fatto molto bene. I piccoli errori lavorandoci possiamo sistemarli, sopratutto quelli di carattere mentale per i ragazzi della difesa ma anche per il reparto offensivo serve dell’impegno. Comunque il ragazzo che più mi ha impressionato delle squadre avversarie è stato Neri del Mazzola Valdarbia>>.

Questa pausa metterà forze nuove nei ragazzi, su cosa si concentrerà maggiormente nelle sedute di allenamento?
<<In questa settimana abbiamo fatto sia del lavoro atletico sia degli esercizi per far divertire i ragazzi, perché è giusto che si divertano sotto le feste. Dalla prossima settimana riprenderemo il lavoro regolarmente, provando schemi e altre soluzioni di formazioni per risolvere i problemi di difesa e attacco. Abbiamo lavorato bene in questa fase, sapendo anche che nella prima di campionato incontreremo il Grosseto: un derby che i miei ragazzi già sentono e che tirerà fuori – come tutti gli scontri cittadini – qualcosa in più da entrambe le squadre>>.

Cosa non ha funzionato e cosa invece sì nella sua Invicta?
<<Come ho detto precedentemente, quello che non ha funzionato è stato frutto di un problema interno con qualche ragazzo, oramai risoltosi. Sono andati via due atleti e spero che a giorni arrivino rinforzi per darci una mano, sopratutto in attacco. Un problema grosso, infatti, è che non riusciamo a fare molte reti; nelle ultime partite, però, abbiamo segnato molto, subendo tuttavia troppo. Questa purtroppo è un’altra pecca: abbiamo provato più soluzioni, ma abbiamo un portiere giovane e la difesa ha avuto degli intoppi con gli infortuni, così abbiamo dovuto arrangiare qualche centrocampista a difensore e viceversa. Ripeto che comunque mi ritengo soddisfatto>>.

Copyright © 2021 GrossetoSport Testata giornalistica iscritta al tribunale di Grosseto 8/2011 Direttore responsabile: Fabio Lombardi

error: Content is protected !!
0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x