Juniores Regionali: vince il Roselle, piange la Nuova Grosseto Barbanella

Nella foto la Juniores Regionali dell'Ac Roselle

GROSSETO. La terza giornata del campionato Juniores Regionali, vede il Roselle cogliere la prima vittoria in campionato. I termali battono 2 a 1 il Venturina tra le mura amiche al termine di un match combattuto.
Piange ancora la Nuova Grosseto, sconfitta per 4 a 2 da un Cecina trascinato da un super Pedroni, autore di una strepitosa tripletta
A breve tabellino e commenti degli incontri.
ROSELLE-VENTURINA 2-1

ROSELLE: Terni, Kudinov, Cerulli Pastorelli, Lancioni, Begnardi, Pieraccini, Bicocchi,Polla, Gaudio, Gelso. A disp.:Piersanti, Costantini, Piu, Albertini, Conviti, Avanzati, Spuma All. Giallini

VENTURINA: Giuntoli, Sorbi, Pacchini, Bartolomei, Santoni, Corsi, Cruz, Bianchi, Martini, Decembrini, Sili A disp.: Cateni, Micchi, Bientinesi, Bezzini, Parrini, Bussotto, Deri

MARCATORI: Bicocchi, Decembrini, Gelso

Il Roselle soffre, ma vince grazie ad una prodezza balistica di Gelso. Al gol iniziale di Bicocchi rispondeva poi allo scadere il Venturina con Decembrini.  Terminava così la prima frazione di gioco sul risultato di parità. Al 10° del secondo arrivava quindi il gol vittoria direttamente su calcio di punizione.
Padroni di casa che potrebbero anche arrotondare il risultato, ma in troppe occasioni la mira degli avanti termali è stata troppo imprecisa.
S.CECINA-NUOVA GROSSETO BARBANELLA 4-2

Sconfitta meritata per i ragazzi di Bernabini che in terra labronica vengono battuti per 4 a 2 da un organizzato Cecina che passa in doppio vantaggio nel primo tempo. Poi ci pensa il solito Galloni a dimezzare le distanze, prima che il solito Pedroni allunghi nuovamente.
Ospiti che non ci stanno e con Naso si portano di nuovo sotto, ma nei minuti finali in un azione di contropiede è il solito Pedroni in azione di contropiede a fissare il punteggio sul definitivo 4 a 2. Per lui un incredibile tripletta.

Leave a Comment

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

In the news