Connect with us

Altre notizie

Al Giardino dell’archeologia mow-an teatro presenta “Modigliani”

Venerdì 21 agosto uno spettacolo che racconta la storia del grande artista livornese

Published

on

Il calendario degli eventi estivi “Grosseto in scena” presenta “Modigliani”, uno spettacolo prodotto da mo-wan teatro con Michele Crestacci e la regia di Alessandro Brucioni. L’appuntamento è per venerdì 21 agosto alle 21.30 al Giardino dell’archeologia, frutto della collaborazione tra il Comune di Grosseto e Fondazione Toscana spettacolo onlus: il costo d’ingresso è di 3 euro e occorre la prenotazione al numero 347 8040831. Modigliani è il primo capitolo di una trilogia di monologhi sui personaggi celebri di Livorno. Chi era Amedeo Modigliani? Un genio della sregolatezza che si è bruciato nella Parigi viziosa? Un uomo introverso, in forzato esilio, sempre scontento di se stesso e della sua arte? Un uomo della provincia che ebbe la forza e il coraggio di essere fedele ai suoi più profondi e intensi bisogni e che conobbe e visse con i più importanti artisti del ventesimo secolo? «Lo spettacolo – dicono dalla produzione – racconta con uno stile comico la storia e le passioni di Modigliani e ricostruisce un intenso e onirico ritratto dell’uomo, del pittore, del padre. Modigliani, in una irriverente, stralunata e comica spola tra Livorno e Parigi, tra il passato e il presente, è uno sguardo amaro sulla provincia che non riconobbe il suo genio. Una provincia solare e bella, drammaticamente conservatrice, ostile al rinnovamento e irragionevolmente orgogliosa delle proprie debolezze. Una provincia che attraverso la storia di Modigliani si racconta e racconta un uomo timido, la sua ironia, la sua generosità, il suo esilio».

Advertisement
Click to comment
0 0 vote
Article Rating
Subscribe
Notificami

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

 

 




Copyright © 2020 GrossetoSport Testata giornalistica iscritta al tribunale di Grosseto 8/2011 Direttore responsabile: Fabio Lombardi

0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x