Rally, il follonichese Forieri pronto al Rally delle Colline Metallifere

Emanuele Forieri è pronto per il Rally delle Colline Metallifere. Il pilota di Follonica, atteso protagonista sulle strade dell’appuntamento motoristico in programma nel fine settimana, sarà accompagnato nella sua avventura dal copitlota Marco Lupi sui sedili della Renault Clio s1600. Forieri punterà ad una posizione di vertice sulle strade “di casa”, per un impegno dal sapore diverso, quindi, quello a cui prenderà parte il follonichese, deciso ad esprimere quelle sensazioni positive maturate a seguito della recente “top ten” assoluta conquistata in occasione del Rally Alta Val di Cecina.

Ad assecondare le aspettative del pilota- imprenditore locale saranno le potenzialità della Renault Clio S1600, una delle vetture di riferimento per il format “Rallyday”, messo in pratica dal comitato organizzatore per la prima edizione di una gara che punterà i riflettori sull’entroterra follonichese, tra le prove speciali di Montieri e Tatti.

Per Forieri l’occasione di ben figurare davanti al pubblico amico. Assistito tecnicamente dal team Autofficina Ulivieri, struttura che metterà a disposizione del pilota la vettura con cui punterà all’attaco della classifica assoluta, il driver sarà affiancato, nelle sei prove speciali domenicali, dal copilota Marco Lupi. La gara prenderà il via alle 10 di domenica dal Palagolfo, struttura verso la quale i protagonisti della gara faranno ritorno alle 18, per la cerimonia d’arrivo.

Mi accingo ad affrontare questa gara con positività ed entusiasmo – ha detto Forieri-, certo che le qualità espresse nell’ultimo impegno potranno essere replicate tra le speciali della mia città, in un appuntamento che mi ha visto impegnato in prima persona fin dal momento in cui si è concretizzata l’intenzione di un ritorno del rally a Follonica. Di conseguenza, il Rally delle Colline Metallifere per me avrà un sapore particolare, diverso dalle altre gare. L’incertezza meteo e la tecnicità delle prove saranno un banco di prova decisamente impegnativo. L’obiettivo è quello di puntare alle zone alte della classifica, consapevole della bontà dei mezzi a disposizione”.

Leave a Comment

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

In the news