Il Gavorrano si è presentato ai tifosi

GAVORRANO. Come tutti gli anni presentazione in grande stile del Gavorrano all’interno del giardino del castello. Presente al completo la dirigenza con il patron Mansi che ha preso la parola e ha spiegato il perché la società ha rifiutato la Lega Pro, confermando la partecipazione al campionato di serie D, ritenuto più consono ad una piccola realtà quale è il paese minerario. Prima uscita ufficiale per il figlio Lorenzo che ha ricevuto il testimone dal padre. Sono intervenuti anche il direttore generale, Filippo Vetrini, il sindaco  Elisabetta Iacomelli, il mister Vitaliano Bonuccelli e il direttore tecnico Marco Cacitti. Sarà una stagione entusiasmante, ma difficile per i rossoblù che vivranno il confronto con il nuovo Fc Grosseto. Primo impegno ufficiale sarà la Coppa Italia che dovrebbe vedere Cavaliere e compagni sfidare nel doppio confronto i biancorossi di mister Giacomarro.

Queste le rose delle formazioni:

Giovanissimi: Cii, Bernardini A, Bernardini M, Ammalati, Magnaricotte, Costanzo, Bandini, Chiari, Di Pirro, Moradei, Sili, Braile, Spadavecchia. Allenatore Gianni Martini.

Juniores nazionali: Benassi, Bragaglia, Bucci, Catella, Cerboni, Cinea, Fanciullacci, Gambazza, La Spina, Marrini, Marzocchi, Mazzieri, Muzzi, Paladini, Pavin, Porro, Putini, Subissati, Trafeli. Allenatore Marco Cacitti. Collaboratore Roberto Dantoni.

Responsabile settore giovanile: Stefano Borgianni
Direttore sportivo settore giovanile e scuola calcio: Fabio Macii

Prima squadra
Portieri: Toccafondi, Bertolacci, Pagluchi.
Difensori: Matteo, Tiritiello, Giannini, Salvadori, Sciannamè, Ropolo, Rubechini, Balestracci, Labartino.
Centrocampisti: Bordo, Conti, Borselli, Cretella, Costanzo, Montefusco, Zaccaria.
Attaccanti: Carnevale, Martinozzi, Lombardi, Frati, Gabotti, Agnelli.

Staff Tecnico
Allenatore: Vitaliano Bonuccelli.
Allenatore in seconda: Giulio Biagetti.
Preparatore Atletico: Marco Di Gaddo.
Preparatore dei portieri: Federico Callai.
Medico sociale: Tommaso Balestracci.
Massaggiatore: Massimo Rossi.

Leave a Comment

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

In the news