Il punto dopo la 25esima giornata in Prima Categoria: Sant’Andrea e Argentario, avanti tutta!

Nella foto di Fiorenzo Linicchi Vincenzo Legler, allenatore dell'Argentario

SANT’ANDREA, ANCORA UNO SFORZO. ARGENTARIO CONVINCENTE, SCARLINO SFORTUNATO Ormai può partire ufficialmente il countdown per la fine della stagione regolare del campionato di Prima Categoria: cinque gare al termine, quindici punti in palio, ma ancora tutto da definire. Il 25esimo turno sorride ancora al Sant’Andrea, che rosicchia altri due punti alla capolista Gracciano portandosi a stretto contatto: solo un punto divide la truppa di Tommasi dalla vetta. Sulla carta le prime due della classe sarebbero dovute andare “a dama” in questa giornata, ma se i senesi sono stati invece bloccati dal Torrita, i biancocelesti non hanno avuto vita facile contro l’Alberese, vista anche la precoce inferiorità numerica per il rosso a Sgherri. Con pazienza, e l’esperienza e la classe di Pira e del rientrante Anichini, il Sant’Andrea ha fatto un altro considerevole passo verso un’impresa che sarebbe davvero clamorosa. Ma anche la domenica dell’Argentario è stata da ricordare, con il blitz a San Casciano dei Bagni che infonde grande fiducia nei ragazzi di Legler per diversi motivi: il primo è il miglioramento del ruolino esterno, prerogativa decisiva per puntare in alto, il secondo è l’essere riuscita a ottenere il bottino pieno senza diversi uomini-cardine, primi fra tutti Milani e Cedroni. I santostefanesi potrebbero essere veri e propri arbitri di questa stagione, dovendo ancora affrontare sia Gracciano che Sant’Andrea: Schiano e compagni vestiranno i panni del terzo incomodo? Nella bagarre per il titolo c’è sempre comunque da considerare il San Quirico, vittorioso per 2 a 0 sul Torrenieri che sembra ora attardato, e il Quercegrossa, che pone fine alla striscia positiva di mister Cinelli centrando il successo in pieno recupero. Qualche problemino anche per il Manciano, che al “Niccolai” sta collezionando una serie di pareggi che lo tengono ancora nel limbo, con le buone notizie che arrivano però dai risultati delle diretti rivali: Pianella e, soprattutto, Fonteblanda, cadono contro le pericolanti Bettolle e Virtus Chianciano, con il ko dei neroverdi che pesa tanto in ottica salvezza. Due vittorie che, tra l’altro, fanno scivolare l’Alberese per la prima volta in stagione all’ultimo posto. Nel girone D un’altra grande vittoria per il Massa Valpiana, con il poker calato alla Geotermica. I ragazzi di Cavaglioni stanno attraversando un momento fantastico, godendo anche del ritorno (con gol) di bomber Monterisi. Una sola nota negativa: che le prime cinque della classe stanno tenendo un ritmo forsennato che non permette ai bluamaranto di accorciare dalla zona playoff.

 

 

Leave a Comment

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

In the news