Donato Zauli blinda Ripaldi: “Assolutamente non è in discussione. Sono deluso però dall’andamento della stagione”

Donato Zauli (Ds del San Donato)

San Donato. E’ un Donato Zauli che ammette che certamente non è felice e soddisfatto del campionato del suo San Donato, anzi la parola che utilizza di più il ds è delusione.

Allora una sconfitta che fa male, avrà ripercussioni sulla squadra?

<<Assolutamente no. Il tecnico è Francesco Ripaldi e non si mette in discussione quando mancano solamente cinque partite>>

Come vivi questo momento?

<<Che c’è della delusione in me è innegabile. Abbiamo fatto un grande girone di andata, poi per vari motivi e vicissitudini il ritorno è stato disastroso. Abbiamo perso sfortunatamente giocatori importanti come Ferrari, poi Faenzi e su questo ha inciso. Se poi si calcola che il problema delle quote per noi è davvero importante non avendo una formazione juniores allora il quadro si fa più chiaro. Però devo ammettere che forse da qualcuno ci aspettavamo qualcosa in più>>

Se tornassi indietro tratteresti un giocatore e uomo spogliatoio come Matteo Pira?

<<Matteo lo considero un amico, ma a 37 anni voleva giocare di più ed è giusto che abbia accettato l’offerta del Sant’Andrea>>

Quali sono gli obiettivi adesso della stagione?

<<Centrare i play off anche se speravo di giocarli in casa quindi in una posizione di classifica migliore, ma cercheremo comunque di ottenere il massimo>>

E’ difficile fare calcio nella nostra provincia?

<<Lo è estremamente. Qundo ti scontri in realtà più ricche di te a livello economico e di bacino di giocatori da cui attingere capisci davvero quante sono le difficoltà che si incontrano…>>

Leave a Comment

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

In the news