La Lucchese come in un trhiller presenta il ricorso alle18,56. Ricapitalizzazione avvenuta e rischio fallimento lontano

Marcella Ghilardi, foto di gazzettalucchese.it

Lucca. Alla fine la Lucchese ce l’ha fatta come in un finale di un thriller, la società alle 18,56 si è presentata alla sede della della Lega di Serie C in via Po 36, a Roma, dove hanno sede gli uffici della Covisoc 

Una giornata incredibile, cominciata di prima mattina con la riunione presso lo studio del commercialista Matteo Benigni a San Concordio dove erano presenti il dg Fabrizio Lucchesi, l’amministratore unico Gianni Ferruzzi e d il segretario generale Marcella Ghilardi con l’ex amministratore unico Carlo Bini.
Sono quindi arrivate le dimissioni di Lucchesi e Ferruzzi ed il passaggio della società nelle mani di Carlo Bini, amministratore unico pro tempore. Dietro di lui ci sono evidentemente Arnaldo Moriconi (ex proprietario prima di Grassin) ed il futuro socio di maggioranza che rimane ancora sconosciuto.

Nel giro di poche ore sono stati preparati gli assegni circolari per pagare stipendi e contributi.

Alle 14 circa con  la ricapitalizzazione della società ormai terminata una delegazione partiva prima per Firenze e quindi direzione Roma con il Freccia Rossa dove nel frattempo era stato inviato via email la prova del pagamento di stipendi e contributi.
Alle 18,56 l’arrivo in Via Po 36 dpve è stato lasciato l’assegno circolare da novemila euro a tittolo di cauzione.
Il giorno 19 di luglio si avrà il responso degli organi federali.

 

Leave a Comment

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

In the news