Coppa Prima Categoria: i risultati

Nella foto il capitano del Fonteblanda Ricci

FOLLONICA – CALDANA 1 – 3

FOLLONICA: Marroccella, Caca, Decembrini, Batistoni, Tagliaferri, Ceccotti (35’ st Augello), Mazzuca, Uliano (5’ st Duranti), Tonelli, Pacini, Farina (30’ st Bennati). A disposizione: Panebianco, Duranti, Barcelli, Augello, Bennati. All. Silvestro.
CALDANA: Frattini, Creatini, Salustri, Di Federico, Gryka, Zurlo, Tani, Santini (8’ st Filippini), Vecci (30’ st Di Leo), Paumgharden, Rotelli (13’ st Paradisi). A disposizione: Albonetti, Giorgetti, Filippini, Di Fiore, Paradisi, Totti, Di Leo. All. Ruggeri.
ARBITRO: Bertolini di Livorno.
RETI: 9’ e 2’ st (rig.) Salustri, 42’ Batistoni, 45’ st Filippini.
NOTE: espulsi Mazzuca al 15’ st per proteste e Paradisi al 40’ st per gioco falloso.

Il Follonica cade al Capannino (1-3) al cospetto di un Caldana bravo a capitalizzare la mole di gioco sviluppata. I biancocelesti, così, si giocheranno la qualificazione contro il Monterotondo, al momento avvantaggiato dalla differenza reti.
La squadra di Ruggeri sblocca subito la contesa dopo nemmeno dieci minuti di gara, grazie a uno dei volti nuovi arrivato dal mercato, ovvero Salustri, che supera l’incolpevole Marroccella direttamente da calcio piazzato. Il Follonica, pur ormai fuori dalla competizione, tira però fuori l’orgoglio allo scadere del prio tempo, con il colpo di testa di Batistoni su azione d’ angolo che riequilibra il match.
Il pareggio dura però poco, visto che in apertura di ripresa Salustri completa la personale doppietta realizzando un calcio di rigore. Gli animi si scaldano e prima viene espulso Mazzuca per proteste, poi il subentrato Paradisi per gioco falloso. Ci pensa Filippini, in contropiede, a chiudere i conti sul finire di gara.

PAGANICO – ALTA MAREMMA 3 – 2

PAGANICO: Marzocchi, Nelli, Marraccini (30’ M. Cavaliere), Noferi, Agresti, Pialli, Lavorgna, Angeli, Savini (25’ st Paoletti), Magnani, Savelli (20’ st Pieri). A disposizione: Montani, F. Cavaliere, Machetti, M. Cavaliere, Paoletti, Loreto, Pieri. All. Agresti.
ALTA MAREMMA: Gelli, Bartolini, Mucci, Poli, Biondi, Cervetti, Scrivano (30’ st Accarigi), Guiggiani, Giagnoni (12’ st F. Falciani), A. Falciani, Felici. A disposizione: Bigoni, Accarigi, F. Falciani, Galasso, Fantini, Nelli. All. Papini.
ARBITRO: Valenti di Siena.
RETI: 18’ A. Falciani, 46’ Magnani, 30’ st Felici, 31’ st Angeli, 46’ st Pieri.

Gara pirotecnica a Paganico, con i bianconeri che battono 3 a 2 l’Alta Maremma e lanciano la sfida al Roselle per il passaggio del turno.
Dopo l’occasione avuta da Savini che alza troppo il pallonetto davanti a Gelli, l’Alta Maremma si porta in vantaggio con Alessio Falciani, che raccoglie un rilancio lungo di Gelli e batte Marzocchi in diagonale. Il Paganico non ci sta e prima Savelli si vede sbarrare la strada da Gelli, poi è Magnani, su un corto rilancio del portiere, a depositare in rete la palla dell’1 a 1. I gialloneri partono bene nella ripresa, con Giagnoni che colpisce il palo e con un’occasione per Fabio Falciani, poi è Felici, al 30’, a mettere in rete dopo un bel movimento offensivo. Vantaggio subito azzerato da Angeli, che raccoglie un ross di Magnani per mettere dentro il 2 a 2. Nel finale il Paganico spinge sull’acceleratore, sfiora il gol con Paoletti, Lavorgna e Pieri, poi è lo stesso Pieri, nei minuti di recupero a trovare la zampata vincente deviando in rete una punizione calciata dal solito Magnani.

ARGENTARIO – SORANO 2 -2

ARGENTARIO: Milani, Paolini, Castriconi, S. Della Monaca, C. Schiano, Scotto (32’ st Atzori), Picchianti (6’ st Terramoccia), Cedroni, S. Schiano, Giovani, Vincenti (38’ st A. Della Monaca). A disposizione: Bianciardi, A. Della Monica, Solari, Terramoccia, Mililotti, Atzori. All. Procaccini.
SORANO: Tramontana, Coli, Papini, Brizi, Onori, Di Carlo, Ventura, Falchi (13’ st Bufalini), Sequino, Santinami, Bacci. A disposizione: Cappelletti, Di Mario, Sonnini, Dominici, Ercolani, Bufalini. All. Gaggi.
ARBITRO: D’ Alessandro di Siena.
RETI: 38’ Giovani, 15’ st Vincenti, 25’ st Sequino, 33’ st Ventura.

L’Argentario fugge via, ma la reazione del Sorano inchioda sul 2 a 2 la partita del Maracanà, con i santostefanesi che salutano così la competizione.
Prima parte di gara favorevole ai padroni di casa: al 15’ Giovani ha la prima chance, palla sopra la traversa. Al 38’ Schiano, ruba palla a Brizzi, finta il tiro e serve proprio l’accorrente Giovani, che porta così in vantaggio l’Argentario.
A inizio ripresa, Brizi sfiora la rete in scivolata, ma al 15’ è l’Argentario a raddoppiare, con Stefano Schiano ancora in versione uomo assist: passaggio filtrante per Vincenti che scrive il 2 a 0. I padroni di casa hanno in mano il match point al 19’ con Terramoccia, che però colpisce il palo. A questo punto parte la reazione del team di Gaggi, che a metà ripresa dimezza lo svantaggio grazie al calcio di punizione di Sequino, mentre è Ventura, al 33’, a completare l’opera, con un tiro da dentro l’area che sorprende Milani. Gli ospiti, così, si giocheranno la qualificazione nello scontro diretto con il Manciano.

FONTEBLANDA – CASTIGLIONESE 1 – 1

FONTEBLANDA: Bartali, Censini, Ricci, Silvestro, Lubrano, Batazzi, Giani (13’ st Falciani), Picchianti, Casamonti (45’ st Guglione), Melchionda, Ingrossi (40’ st Santini). A disposizione: Angiolini, Amadii, Santini, Guglione, Ricchiuti, Falciani. All. Ripaldi.
CASTIGLIONESE: Marrocolo, Grossi, Grascelli, Greco, Marchi, A. Guerriero, Smajli (30’ st Lorenzoni), Magrini, Bonelli (32’ st Rosi), Toninelli, Caldelli. A disposizione: Speroni, Lorenzoni, G. Guerriero, Rosi, Armellini, Sorbini. All. Tosini.
ARBITRO: Cacelli di Livorno.
RETI: 15’ (rig.) Toninelli, 25’ st Casamonti
NOTE: espulso Censini al 23’ st per fallo di reazione e Silestro al 40’ st per somma di ammonizioni.

Finisce in parità (1-1) la sfida tra Fonteblanda e Castiglionese nel triangolare sicuramente più equilibrato e incerto di Prima Categoria.
I padroni di casa partono subito con il piede giusto, con un paio di buone accelerazioni sulla destra di Censini nei primi cinque minuti, che però gli attaccanti non riescono a convertire in rete. La Castiglionese comincia così a guadagnare campo; all’8’ Smajli calcia alto da buona posizione, poi, al quarto d’ora, i rossoblù sbloccano il parziale con il calcio di rigore trasformato da Toninelli e concesso per atterramento in area di Caldelli. I neroverdi cercano di imbastire la reazione giusta, ma la Castiglionese li tiene sulle spine in contropiede, con Bartali che però salva il risultato. Sul finire di tempo bravo Marrocolo a respingere una conclusione da fuori di Picchianti. Il secondo tempo inizia su ritmi più blandi, fino all’inferiorità numerica che sembra come svegliare il Fonteblanda, che perviene al pareggio con un colpo di testa di Casamonti e poi impegna per due volte Marrocolo, chiamato agli straordinari: prima su Ingrossi, poi, con l’aiuto della traversa, sul tentativo denl neoentrato Santini.

17 Comments
  1. Qui Follonica 5 anni ago
    Reply

    Non so chi ha fornito le informazioni riguardo la partita, ma la grande mole di gioco l’ha fatta sicuramente il Follonica. Il primo gol è arrivato su punizione però con deviazione determinante di un difensore che ha spiazzato il portiere ed un rigore generosamente concesso dall’arbitro che ha diretto a senso unico. Personalmente il Caldana non mi è sembrato così forte come si capisce dal risultato, se questa è la “mole” di gioco offerta dovrà faticare parecchio in campionato. Anche il Follonica che ha giocato sicuramente meglio dovrà rivedere qualcosa, troppi errori.

  2. Spettatore 5 anni ago
    Reply

    Se il caldana faticherà in campionato il Follonica può anche non partecipare…

  3. Qui...quo e qua 5 anni ago
    Reply

    Chi perde spiega, chi vince esulta!

  4. Mammamia 5 anni ago
    Reply

    Gol di Batistoni? AHAHAHAHAHAHAHAHAHAH Non è bono nemmeno a corre, l ha prese 3 si il Follonica!!!!

  5. Maurizio Mosca 5 anni ago
    Reply

    Ho visto le due partite del follonica sia a Monterotondo che quella di quest’oggi….imbarazzanti nonostante l’impegno dei ragazzi… prese sei pere in due partite e potevano essere di più…ma di cosa sta parlando qui follonica? A Monterotondo la colpa di chi era..del campo in discesa? Oggi dell’arbitraggio…ma agli incompetenti quando viene data la colpa? Avete giocatori sparsi in tutta la provincia e non riuscite a fare una squadra degna di tale nome… Io da follonichese mi farei un esame di coscienza ed invece guardare gli altri guarderei in casa propria…saluti da follonica

  6. Forti 5 anni ago
    Reply

    San Quirico 2
    Montalcino 4

    Montalcino che si porta sul 3-0 nonostante l’uomo in meno.

    San Quirico che non l’ha mai presa da uno squadra che finalmente, alla prima vera partita, si mostra dannatamente forte e che si conferma come la grandissima favorita.

    La qualificazione ora si giocherà con il Fobtebelverde, dove a Montalcino dovranno giocare solo per vincere.

  7. Goal23 5 anni ago
    Reply

    Io concordo con Maurizio Mosca , e secondo me viene il dubbio sul lavoro del mister , volevo dire poi che tal ceccotti del Follonica deve ancora scontare 1turno in coppa ,non vale ai fini dei risultati poiché il Follonica ha perso tutte e due le partite, ma non l’ha scontata. Salve

  8. Maurizio Mosca 5 anni ago
    Reply

    Goal23 fanno anche giocare gli squalificati…roba da matti e poi la colpa è degli arbitri…mi viene da sorridere e se penso chi è a scrivere certe fesserie sopra mi viene molta tristezza…buona domenica

  9. Gianluca Di Marzio 5 anni ago
    Reply

    Caro Maurizio Mosca, i cavalli si vedono all’arrivo. E se il Follonica e’ stato imbarazzante oggi, il Caldana spiegami che ha fatto in più per non aver un gioco imbarazzante.

  10. andrea 5 anni ago
    Reply

    Sono amareggiato e deluso…la città di Follonica non si merita questo. Mi meraviglio che tanti imprenditori locali non si impegnino per tirarci fuori da questa situazione. Anche il sindaco convochi qualche imprenditore chiedendo di rilevare la società. Ci vorrebbe una cordata come si era ipotizzato x il Grosseto da parte di salvestroni! La città di Follonica si merita di più!!!

  11. Maurizio Mosca 5 anni ago
    Reply

    Gianluca di Marzio l’errore sta proprio lì….il caldana non ha giocato bene…cioè nonostante vi ha fatto tre pere….come me la spieghi te? Non credi sia meglio guardare in casa nostra che dagli altri??

  12. Gianluca Di Marzio 5 anni ago
    Reply

    Mi sa che non e’ imbarazzante il Follonica, ma TE! Fidati

    • andrea 5 anni ago
      Reply

      X me è imbarazzante gioca con le frazioni di paeselli…forse dove abiti anche te!

    • Maurizio Mosca 5 anni ago
      Reply

      Hai scritto due volte per non dire niente…se non sai come rispondere puoi anche tacere e far finta di non aver letto il mio post…

      • andrea 5 anni ago
        Reply

        Ma mi dici che cosa vuoi? Se a Follonica ce una società inadeguata è colpa mia o di chi ci sta? Ritengo che l’imprenditoria locale vedendo come sta agendo questa dirigenza potrebbe organizzarsi per rilevare la società e farle fare un percorso adeguato e non facendosi ridicolizzare con promesse di pagamenti che poi non vengano espletati! Nel bene o nel male Follonica è la 2′ città della provincia e credo si meriterebbe altri campionati! Saluti

  13. cordata? 5 anni ago
    Reply

    una cordata per salvare il Follonica? ahhahahhahaha con questa rido fino a natale
    siete stati la barzelletta della provincia per 3 anni perché i giocatori smettevano dopo 3 mesi perché non riscuotevamo i rimborsi spesi e ora volete la cordata???? tirate fuori quei soldi vai.

    • andrea 5 anni ago
      Reply

      Concordo…la dirigenza è inadeguata! Concordo su questo

Leave a Comment

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

In the news