In un drammatico spareggio il Venturina vince al 94′ con la tripletta di Lunghi

Venturina 2018/2019

AURORA PITIGLIANO-VENTURINA 2-3.

PITIGLIANO: Castra, Morbidelli (Doganieri), Mei, Bernardini, Mosci, Giorgi, Radicetti, Silvestri, Maresi, Bianchi, Abis. A disposizione: Trasarti, Battiloro, Gentili, Guidotti, Dozi. Allenatore Marco Galli.

VENTURINA: Berrugi, Ciurli, Fiorini, Balestracci, Busdraghi, Lancioni, Bussotti, Garzella, Martini (Poli), Lunghi, Bastieri (Redi). A disposizione: Quintavalle, Caioli, Ferri, Canapini, Di Dato, Rossetti, Papa. Allenatore, Roberto Pistolesi. Arbitro: Andrea Zoppi di Firenze, 1’ assistente Gianmarco Macripò di Siena, 2’ assistente Andrea Pacifici di Arezzo.

Marcatori: al 9’ e 12’ Lunghi entrambi su rigore, 43’ Silvestri, 81’ Mosci, 92’ Lunghi.

Note: Espulsi: Doganieri, Silvestri, Radicetti e dalla panchina un dirigente del Pitigliano. Ammoniti, Berrugi, Fiorini, Busdraghi, Bussotti, Martini, Lunghi, Abis e doppio giallo anche a Silvestri poi espulso.

Non è mancato nulla nello spareggio tra Pitigliano e Venturina che doveva decidere la retrocessione  in prima categoria e chi si doveva momentaneamente salvarsi per prendere parte domenica prossima al play-out in trasferta contro il Gambassi Terme, disputato a Grosseto sull’impianto sportivo del Sauro Rispescia davanti ad un numeroso e rumoroso pubblico delle due formazioni, con netta superiorità dei livornesi, in una giornata disturbata dalla pioggia.

La cronaca: pronti via e il Venturina si catapulta subito in avanti e crea alcune occasioni ben sventate dal portiere Castra e all’ottavo minuto il Venturina passa in vantaggio con un calcio di punizione calciato da Lancioni, un giocatore del Pitigliano in barriera tocca il pallone con una mano, l’arbitro decreta il rigore e Lunghi trasforma portando in vantaggio i suoi.

Non passano tre minuti con i livornesi ancora in avanti con Bastieri che viene atterrato in area e altro penalty e sempre Lunghi realizza raddoppiando per i suoi colori.

Poteva sembrare che la partita potesse essere finita ma, dopo che il Venturina sulle ali dell’entusiasmo aveva fallito alcune occasioni per triplicare, i ragazzi di Galli avevano una certa reazione, prima colpivano una traversa con Bernardini e al 43’ dimezzavano le distanze con un cross di Mei dalla sinistra rifinito in gol con un colpo di testa di Silvestri che riapriva la partita.

Nella ripresa il Pitigliano e i propri tifosi speravano nel pareggio, ma era il Venturina che nei primi minuti aveva due buone occasioni per triplicare con Martini e Lunghi ma il portiere ospite diceva di no in entrambe le situazioni e poi la partita andava avanti con il Pitigliano che credeva sempre più di arrivare al pari mentre i livornesi, forse più stanchi ed impauriti temevano, ad un quarto d’ora dalla fine nel giro di tre minuti Doganieri e Silvestri venivano espulsi e per il Pitigliano sembrava la fine, invece in nove giocatori, dopo battuto un angolo e con il pallone respinto dalla difesa livornese, arrivava il gol del pareggio con il difensore Mosci che da circa 25 metri trovava il gol portando i suoi in parità. Il Venturina a questo punto si ributtava di nuovo in avanti grazie anche alla doppia superiorità e in pieno recupero realizzava la rete della vittoria ancora con Lunghi (autore di una tripletta) che metteva in rete un passaggio dalla destra di Ciurli. Poco dopo veniva espulso anche Radicetti ma la gara ormai era finita.

Il Venturina di Roberto Pistolesi vince così questo spareggio con merito, contro un buon Pitigliano che prima di arrendersi ha dato tutto quello che aveva e forse senza quelle espulsioni, chissà.

Un in “bocca al lupo” nel prossimo impegno di domenica

Leave a Comment

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

In the news