Connect with us

Calcio

Seconda Categoria: al via la seconda giornata di Coppa Toscana

Published

on

Grosseto. Nella seconda giornata del primo turno della coppa Toscana di seconda categoria in programma domenica entrano in scena le squadre che avevano riposato nella giornata di esordio. Tra le più attese c’è la Maglianese che va a tastare il polso della matricola Invicta. Pure il Cinigiano è all’esordio stagionale sul campo dell’Aldobrandesca Arcidosso e c’è attenzione per vedere all’opera la squadra di Lorenzo Scheggi che potrebbe ritagliarsi il ruolo di squadra rivelazione in questa stagione. La Marsiliana si presenta davanti al proprio pubblico ospitando il Porto Ercole che domenica scorsa ha reso la vita difficile a una big come l’Orbetello. Questo il quadro completo della giornata:
Marsiliana-Porto Ercole ore 15.30 (riposa Orbetello) Classifica: Orbetello e Porto Ercole 1 punto. Marsiliana 0 punti.
Sorano- Radicofani ore 15.30 (riposa Santa Fiora) Classifica: Santa Fiora 3 punti. Radicofani e Sorano 0 punti.
Caldana- Follonica ore 15.30 (riposa Punta Ala) Classifica: Punta Ala e Follonica 1 punto. Caldana 0 punti.
Invicta- Maglianese ore 15.30 (riposa Saurorispescia) Classifica: Saurorispescia 3 punti. Maglianese e Invicta 0 punti.
Aldobrandesca Arcidosso-Cinigiano ore 15.30 (riposa Sant’Andrea Classifica: Sant’Andrea 3 punti. Cinigiano e Aldobrandesca Arcidosso 0 punti.
Alta Maremma-Roccastrada sabato sera ore 20.30 campo ai noci Roccastrada Classifica: Massa Valpiana 3 punti. Roccastrada e Alta Maremma 0 punti.
Montieri-Castelnuovo val di Cecina ore 15.30 (riposa Pomarance) Classifica: Pomarance 3 punti. Castelnuovo val di Cecina e Montieri 0 punti.
Advertisement
Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

 

 

Advertisement




Copyright © 2020 GrossetoSport Testata giornalistica iscritta al tribunale di Grosseto 8/2011 Direttore responsabile: Fabio Lombardi