Connect with us

Grosseto Calcio

Camilli: “Il Comune chiede i soldi ad una società che non c’è più. La peggiore amministrazione in Italia”

Published

on

GROSSETO. È un Piero Camilli che interviene duro sull’amministrazione comunale, dopo aver saputo della richiesta che avverrà da parte della stessa di una cifra di circa 110mila euro, in seguito al lavoro svolto dal perito incaricato di valutare i danni cagionati dall’Us Grosseto che aveva in gestione il “Carlo Zecchini” ed il “Nilo Palazzoli”.

<<Ma di cosa stiamo parlando?>> esordisce l’imprenditore di Grotte di Castro, che poi prosegue nel suo attacco: <<Questi signori a chi chiedono i soldi, a una società che non c’è più? A Grosseto e lo ripeto per l’ennesima volta, hanno fatto di tutto perchè andassi via. Vi dico che in tutta Italia vi prendono per il c… perchè vi siete fatti scappare uno dei pochi che continua a buttare i soldi nel calcio perché ho ancora passione. Una cosa consentimi di dirla e non la censurare, avete la peggior amministrazione comunale d’Italia>>.

É un Camilli che va giù pesante e che continua nel suo affondo: <<Mi auguro che i cittadini si siano svegliati e che abbiano aperto gli occhi e lo dimostrino alle prossime elezioni mandando a casa tutti questi amministratori>>.

Infine, l’ex presidente dell’Us Grosseto chiude affermando che <<Se in un futuro molto prossimo il Grosseto avesse bisogno, potrei dare una grossissima mano, ma solo nel caso di un’amministrazione con Vivarelli Colonna sindaco. Non lo conosco personalmente, ma sicuramente può fare meglio dell’attuale Giunta>>.

Giornalista pubblicista dal 2010, è uno degli editori/fondatori della testata giornalistica on-line Grossetosport, all'interno della quale ricopre il ruolo di direttore responsabile. E' altresì il responsabile dei campionati di Promozione e Seconda Categoria, nonché un esperto di calciomercato.

Advertisement
15 Comments

15 Comments

  1. ser

    8 Apr 2016 at 22:29

    Ma non si era stancato del calcio!? Sempre più convinto che il Grosseto Calcio sia solo una opportunità per fare propaganda elettorale. Che pena!

  2. daniele

    8 Apr 2016 at 22:49

    e ci manca…. con tutto il rispetto vado a tifare il roselle.. ha gia hai messo le mani anche li….

  3. Matte

    9 Apr 2016 at 00:35

    Piero Camilli numero 1 .

  4. issam

    9 Apr 2016 at 07:40

    X carità non dare nessuna mano rimani tranq.a Viterbo.x quanto essere ridicoli in Italia!!!! basta leggere la notizia riportata da gr.sport

  5. Doc55

    9 Apr 2016 at 07:50

    Ecco, questo é cosa é mancato dalla torbida estate 2015… Non mi piace intessere trame pallone-politica, ma qui si supera ogni limite ed il grande Piero parte alla carica. Odio le incertezze ed ora si capisce cosa é successo con la USGrosseto: é un imperativo prendere le distanze da nani e saltimbanchi!!!!

  6. abe

    9 Apr 2016 at 08:18

    Viterbo è a poco più di un ora di macchina.
    Per tutti i nostalgici di quel signore… fatevi e fateci un favore, andate a vedere e sostenere la Castrense, staremo più larghi allo Zecchini e respireremo meglio anche noi.
    ps: sull’amministrazione può anche avere ragione, ma la carognata di quest’estate… non la manderò giù nemmeno tra cent’anni. Che se ne stia tra le sue pecore, portandosi dietro pure quelle che ancora belano per lui da Grosseto

  7. Boby

    9 Apr 2016 at 09:08

    Bravo Abe, parole sante! Ci sono ancora i camilliani che gli leccano il sedere?

  8. Samu

    9 Apr 2016 at 09:59

    Preferisco fare la 3 categoria che rivederti a Grosseto…
    Stai dove sei ora E non rompere le p…
    Grosseto non la devi nemmeno più nominare!

  9. Solo GR

    9 Apr 2016 at 10:14

    Grossetani sveglia!!!!!!! Ci usa come merce di ricatto!!!!!!! Sta trattando con l’amministrazione di VT e siccome non lo hanno ancora accontentato inizierà con le sue minacce come ha fatto per 10 anni con noi!!!!! Che se lo tengano dove è. I lecchini che ancora lo rimpiangono sanno dove andare a trovarlo. Orgoglio ragazzi orgoglio!!!!!!!

  10. attilio regolo

    9 Apr 2016 at 10:25

    Beh, intanto se il Comune di Grosseto, a prescindere da chi lo dovesse rappresentare dopo le elezioni ( ci sono al momento gia’ 8-9 aspiranti a Sindaco di varia religione e colore), dovesse portare avanti la presumibile vertenza tecnico legale sui danni pregressi allo Stadio Zecchini e dovesse eventualmente vincerla sulla base della cifra richiesta da perizia tecnica gia’ espletata il sostegno finanziario alle casse Comunali per le spese straordinarie nello Stadio sarebbe in qualche modo gia’ potenzialmente garantito almeno per il prossimo biennio.

  11. max

    9 Apr 2016 at 12:00

    non capisco perchè continuate a intervistare questo personaggio. il quale non perde occasione per attaccare il comune.

    ma forse anche voi siete schierati politicamente ed usate lo sport per la vs campagna elettorale

    • Yuri Galgani

      9 Apr 2016 at 12:22

      Max,
      mi meraviglio di certe affermazioni!
      Noi di Gs abbiamo anime politiche differenti e già questo smentisce la tua tesi.
      Soprattutto, posso garantirti che, a differenza di altri, non ci muoviamo in sostegno di chicchessia.
      In ogni caso, Camilli ha il diritto di intervenire su tutto ciò che lo riguarda.
      Si chiama diritto di replica e una persona democratica come te dovrebbe comprenderne bene il significato.

    • Fabio Lombardi

      9 Apr 2016 at 12:25

      Buongiorno Max,
      Mi preme risponderti quanto prima in un argomento a cu tengo molto, per ribadire ancora una volta la nostra massima trasparenza e apartiticità nel contesto di Grosseto e provincia.
      Non riceviamo e non abbiamo ricevuto mai alcun contributo pubblico e nn abbiamo mai strizzato l’occhio a nessun politico di destra o di sinistra.
      Ti faccio un esempio molto semplice e banale: la nostra inchiesta sui campi sportivi è iniziata nel mese di novembre ben prima di primarie ed elezioni.
      Non guardo in casa di altri, ma mi pare che molte altre testate hanno passato in secondo piano argomenti quali impianti sportivi solo per coprire e fare campagna elettorale, cosa che a non interessa, perché vogliamo solo il bene di Grosseto e della collettività.

  12. Marcone

    9 Apr 2016 at 13:08

    Salve. Cito contestualmente ( e chiedo anche parere alla redazione che magari e’ meglio informata di me):
    Camilli dice: ” A chi chiedono soldi se l’US GROSSETO non esiste piu’??”
    Ora..io se ben ricordo, l’us grosseto non ha chiesto o dichiarato fallimento, ma semplicemente non si è iscritta al Campionato di Lega Pro.
    Il titolo sportivo e di fatto la società, dovrebbero essere “attivi” fiscalmente e avere sempre una regolare partita Iva aperta.
    Sbaglio qualche cosa nel mio ragionamento??
    Saluti.

  13. cesare

    9 Apr 2016 at 17:20

    Basta Camilli, Basta.
    Hai ucciso la vecchia Unione godendo.
    Hai dato tanto , è vero, ma hai sempre inveito contro la città.
    Volevi sudditi plaudenti, per come ti sei comportato sappi che a Grosseto non si applaude agli astiosi.
    Dedicati alla Castrense e dimentica Grosseto.
    “in futuro” …”se vince Vivarelli”… “potrei dare una mano”.
    Grazie NO.
    Ringraziando il destino tutti i futuri candidati sembrano persone perbene, corrette, non vedo come
    potrebbero anche solo ipotizzare una tua collaborazione.
    Basta vai per la tua strada.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

 

 

Advertisement




Copyright © 2020 GrossetoSport Testata giornalistica iscritta al tribunale di Grosseto 8/2011 Direttore responsabile: Fabio Lombardi