Connect with us

Grosseto Calcio

Us Grosseto-Sporting Trestina: le pagelle biancorosse

Published

on

GROSSETO, 6,5 Primo tempo da 8, ma nella ripresa, complice il rigore ospite, gioca contratto arrivando a subire tre reti evitabilissime.

Barosi, 5 una buona parata, un’uscita di pugno, poi, però, diverse indecisioni che costano gol e rigore ospiti. Insomma, giornata negativa.
Raimo, 7 positivo e continuo sulla fascia di competenza. Continua a crescere nel corso del match.
Milani, 6,5 sulla sua fascia ha un brutto cliente e a tratti lo soffre (dal 68′, Pizzuto, 6,5 entra a freddo per il compagno infortunato e fa ampiamente il proprio dovere).
Cretella, 7 realizza la rete del temporaneo 2 a 0, ne sfiora un’altra nella ripresa e tocca un’infinità di palloni.
Ciolli, 7 ennesima prova importante del capitano unionista. Come Gorelli, anche lui annulla i diretti avversari.
Gorelli, 7 solita partita dove la sua fisicità gli consente di annullare gli attaccanti avversari.
Giunta, 6,5 alla prima da titolare si rende molto utile (dal 65′, Fratini, 6,5 diventa subito il metronomo della squadra chiamando a sè palloni difficili).
Viligiardi, 7 corre, tampona e imposta sempre con lucidità (dal 60′, Sersanti, 6 non al meglio, ma fa la sua parte).
Moscati, 7 segna il primo gol del Grosseto, gliene viene annullato un altro, forse regolare, ma è sempre molto positivo (dal 55′, Giani, 6,5 impatta bene tendendo in apprensione la retroguardia ospite con la sua vivacità).
Boccardi, 7 assist e giocate mai banali. Gli manca solo il gol (dall’84’, Polidori, s.v.)
Galligani, 7,5 due gol che mostrano tutta la sua classe e diversi spunti importanti.

All.
Lamberto Magrini, 6,5 scelte azzeccatissime nel primo tempo sembrano regalare in anticipo il match ai suoi ragazzi, ma un calo di tensione nervosa della squadra lo fa tremare.

Arbitro
Giuseppe Romaniello (sezione Aia di Napoli), 5,5 direzione di gara molto discutibile. Da rivedere diverse decisioni.

Giornalista pubblicista, è appassionato di calcio e statistiche sportive. Vanta esperienze e collaborazioni col Guerin Sportivo (al tempo diretto da Marino Bartoletti), Telemaremma, Tv9, Calciotoscano.it, Biancorossi.it, Vivigrossetosport.it, Tuttob.com e Pianetab.com. All'inizio si è occupato principalmente di Serie B e di Lega Pro, poi anche di Serie D e di Eccellenza. È co-autore del libro Cento passi nella storia, scritto in occasione dei 100 anni dell'Us Grosseto. Da novembre 2014 è il vice-direttore di Grosseto Sport. Conduce la trasmissione web Il lunedì del Grifone ed è il commentatore delle partite dell'Us Grosseto su Gs Tv.

Advertisement
2 Comments

Commenti

2 risposte a “Us Grosseto-Sporting Trestina: le pagelle biancorosse”

  1. Michele da Rispescia ha detto:

    Voti troppo alti, regalo della befana. Rimango basito sul 5 a Barosi: un assurdità. Le sue indecisioni (?) sono frutto dello sbandamento collettivo della difesa e della bruttissima prova del secondo tempo di tutta la squadra. Dare 7,5 – 7 per aver giocato solo 40 minuti e gli altri 55 bruttissimi non da una visione reale della partita; detto questo la vittoria è meritatissima.
    Questa non è una critica alla squadra, che sta facendo un campionato strepitoso, ma solo dare uniformità nei giudizi.
    Avanti Grifone, sempre con te. Barosi per me ( e altri 2 Rispesciani) è un buon portiere, continua così come stai fecendo finora Davide.

    • Yuri Galgani ha detto:

      Parto da Barosi.
      Se c’è stato un peggiore tra i biancorossi, quello è stato il portierino biancorosso.
      Non era in giornata, ma ci sta, come tante altre volte non è stato mai impegnato oppure è risultato uno dei migliori in assoluto.
      Sulla prima rete non è uscito e si è intrigato sul pallone, poi ha provocato il rigore ospite (con fallo sul numero 8 che sembrava essere in fuorigioco), caso mai, può accampare giustificazioni in occasione del terzo gol umbro, subito nei primi minuti del recupero finale, ma anche lì ha perso palla in presa bassa.
      Ha sbagliato anche alcune uscite, mentre in un’occasione ha allontanato il pallone di pugno e sul 4 a 2 ha mandato in angolo il tiro insidioso di Gallozzi.
      Dunque, tenuto conto che si è trattato di una vittoria meritatissima e che senza un po’ di rilassatezza mentale il Trestina non avrebbe potuto riavvicinarsi fino a sperare nel pareggio, i voti sono rimasti mediamente alti e quello di Barosi è stato dato tenendo conto di vari fattori, altrimenti un portiere di esperienza avrebbe meritato un bel 4.
      In ogni caso, il primo tempo, al netto del gol subito al 41′, doveva chiudersi non 4, ma 5 a 1 (sembrava regolare il gol annullato a Moscati), col Grifone che ha giocato da grande squadra e con tanti singoli sugli scudi e nella ripresa un rigore apparso evidente su Cretella non è stato concesso al Grosseto.
      La partita dura 90 minuti più recupero e senza certe leggerezze, avremmo raccontato di un successo nettissimo.
      Gorelli e Ciolli, ad esempio, in tutto il match non hanno fatto vedere palla agli attaccanti avversari.
      Khribech, il migliore degli umbri, era sulla fascia destra.
      Sarebbe stato giusto abbassare molto i voti se i biancorossi avessero subito il pareggio, ma così non è stato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Facebook Comments

 

 

Advertisement

Copyright © 2020 GrossetoSport Testata giornalistica iscritta al tribunale di Grosseto 8/2011 Direttore responsabile: Fabio Lombardi