Connect with us

Grosseto Calcio

Trastevere-Grosseto: solo 80 biglietti per i tifosi ospiti

Published

on

Advertisement
22 Comments

22 Comments

  1. Fabio

    4 Set 2015 at 15:45

    Ancora un Grazie di cuore alla Lega per averci inserito nel girone dei “grandi stadi” e soprattutto ancora un grande grazie di cuore a quell’uomo che ci ha fatto questo! Ma vaffa….

    Pres toglici subito da Qui!

  2. attilio regolo

    4 Set 2015 at 16:21

    Anche se lo Stadio Bachelet fosse di limitata capienza è’ chiaro che vogliono ridurre la tifoseria avversaria al minimo e creare in tal modo un’ambiente casalingo intimidatorio.

    • Dilf

      4 Set 2015 at 17:42

      In effetti stanno aspettando il FC Grosseto per creare un clima infuocato, difficile, insomma…..ero a Roma oggi ed ero nella zona – quartiere- e si respirava un clima intimidatorio, e’ proprio nell’aria….
      Beiiiii…..

      • ridere

        5 Set 2015 at 09:41

        sì sì, è l’omo di Grotte che da quest’anno ha anche il potere di decidere in lega quanta gente può far andare allo stadio. auuuu.

    • grifo65

      4 Set 2015 at 19:31

      Grande regolo,stai capendo il giochino.
      Stiamo vicini alla squadra e alla società alla fine vinceremo noi.
      Forza Grosseto.

  3. Marcello

    4 Set 2015 at 17:20

    Nel girone di ritorno gli diamo 70 posti

  4. grifos

    4 Set 2015 at 17:45

    Andiamo uguale da qualche parte ci metteranno…………

  5. Dario

    4 Set 2015 at 18:27

    Redazione, é possibile seguire la partita anche dal sito?

  6. Er libanese

    4 Set 2015 at 18:35

    v’abbastano e v’avanzano pure……

  7. piede

    4 Set 2015 at 19:10

    Dopo lo spettacolo di Gavorrano 80 biglietti so anche troppi, riguardo al clima intimidatorio, ora mi spiego perché partono la mattina e non il giorno prima….

  8. Doc55

    4 Set 2015 at 19:16

    Campo sintetico, allenatore rozzo e licenziato due volte da Camilli, borgatari coatti, neo-promossi dall’Eccellenza regionale, c’é da stare allegri, ma il divario sulla carta é enorme. Ritorno non ci sará, chi é che li segue, via. Una parola sola: vincere!

    • milf

      5 Set 2015 at 09:45

      Doc55 vacci poi ci racconti, o non ci vai?

  9. abe

    4 Set 2015 at 19:29

    Si ma… nel caso ce ne avessero dati due o trecento, quanti ne avremmo usati?
    Trasferte massicce (minimo 300 persone per capirsi) è da un pezzo che non le facciamo.

  10. mario

    5 Set 2015 at 00:52

    aoh ma state sempre a piagne…nvece de esse contenti de sta ner girone da Capitale…..qui ar Trastevere famo er terzo tempo.co i bucatini a matriciana….c’aveva raggione er sor Piero che stare sempre a rompe li….!se vedemo.a Roma!!!

    • Dario

      5 Set 2015 at 01:30

      Che parlata de mmerda…!!

      • attilio regolo

        5 Set 2015 at 04:41

        Ma dai Dario, Mario ha ragione, se pure nel colorito dialetto della Caput Mundi.
        il Grosseto dovrebbe ringraziare la Federazione per essere stato inserito in un girone di grande interesse anche socio-geografico essendo proprio la nostra Grosseto una volta tanto non la cenerentola dimenticata del sud della Toscana bensì la punta più avanzata a nord dell’intero girone.
        Sarà l’occasione per aprirsi a nuove esperienze e conoscenze e poi, quell’accenno al 3° tempo a base di “bucatini all’amatriciana”…….

      • Yuri Galgani

        5 Set 2015 at 11:04

        Credimi, è una pessima imitazione del romanesco.

        • attilio regolo

          5 Set 2015 at 11:13

          Va beh, Yuri, lo so anch’io che ho un certo nome e amici romani tifosi della Romaa, ma si fa per smontare un po’ la tensione prima dello scontro con i trasteverini.
          Si badi bene che il Trastevere viene da un campionato eccezionale in Eccellenza e sull’onda dell’entusiasmo in un ambiente oltremodo amico potrebbe davvero farci fare una brutta figura iniziale
          Ovviamente spero davvero che non sia così e che la partita venga affrontata con determinazione ma anche con intelligenza evitando di cadere nella trappola avversaria.
          Il segreto sta nel farli sfogare stando attenti e abbottonati e poi colpire in contropiede nel momento che mollano la presa per rifiatare.
          Ma queste sono solo considerazioni personali da dilettante del calcio.
          Saluti

          • Yuri Galgani

            5 Set 2015 at 11:25

            Oltre all’entusiasmo dell’ambiente e della squadra trasteverina, ci sarà l’ostacolo del campo in sintetico, di quelli di prima generazione.

          • sussi

            5 Set 2015 at 11:47

            dai Yuri, almeno te! Se mi dici che il sintetico, poi di ultima generazione, è un ostacolo, vincerebbero solo e sempre le squadre di casa! Se cominciamo a lamentarci anche dei campi… Se come si dice si parte per vincere il campionato, bisogna asfaltare tutto! compreso l’omone!

          • Yuri Galgani

            5 Set 2015 at 11:58

            Campo in sintetico di prima generazione.
            Si tratta di un esordio anche per il Grosseto, in un categoria dalla quale mancava dopo le 13 stagioni consecutive tra i pro.
            Mica ho detto che ci sarà un pubblico ostile e numeroso!
            Per mia cultura sportiva, il rispetto per l’avversario di turno viene prima di tutto.
            Il Grosseto sta al Trastevere come Golia sta a Davide, ma questo non significa nulla.
            Sulla carta il Grifone ha una squadra più forte, ma anche questo non significa niente.
            Lo ripeto: esordio stagionale sul campo di una neo-promossa, piena di entusiasmo e su un campo in sintetico che potrebbe nascondere insidie.
            Sarà bene che la squadra biancorossa tenga debitamente in considerazione tutto ciò, in modo da partire bene.

          • attilio regolo

            5 Set 2015 at 12:33

            Sussi, usciamo dalla retorica e dal bon ton che si usa in questi casi per educazione e stile e diciamo pane al pane. Galgani ha perfettamente ragione quando raccomanda prudenza ed enumera tutte le difficoltà insite nella partita di domani: esordio della nostra squadra fuori casa in ambiente potenzialmente sfavorevole, disabitudine ultradecennale al campo sintetico di prima generazione, ma soprattutto gli occhi puntati addosso da amici e nemici su una squadra assai ambiziosa e densa di potenzialità ma costruita in poco tempo che sta ancora cercando amalgama e schemi e che , diciamolo con assoluta franchezza, sarebbe un’autentica iattura dalle conseguenze imprevedibili se cominciasse il campionato che è quasi obbligata a vincere tornando a casa con la mestizia di zero punti nella giberna dal confronto con la più inesperta e giovane compagine del girone.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

 

 

Advertisement




Copyright © 2020 GrossetoSport Testata giornalistica iscritta al tribunale di Grosseto 8/2011 Direttore responsabile: Fabio Lombardi