Ultimissime Altri Sport Volley

Volley: Giovanni Caprara sarà a Grosseto

Grosseto. Sarà il pluridecorato Tecnico di Serie A1 Giovanni Caprara (Allenatore Bisonte Firenze) a presenziare al Palazzetto dello sport Azzurri d’Italia ospite di Pallavolo Grosseto 1978. Il Direttore Sportivo Carlo Alberizzi commenta così: “Caprara, uno dei tecnici più vincenti a livello italiano con una bacheca in cui figurano, fra gli altri Trofei, quattro Scudetti, quattro Champions League e un mondiale con la Russia. Averlo a Grosseto a guidare un allenamento per il settore giovanile della Pallavolo Gosseto e a fare uno stega coi nostri Allenatori ci gratifica e ci onora! L’opportunità di confrontarsi con realtà di primissimo livello come indubbiamente rappresenta Giovanni, è alla base del percorso migliorativo che abbiamo intrapreso. L’obiettivo nel ciclo dei prossimi tre anni è quello di avere una crescita esponenziale tecnica e di conoscenza a tutti i livelli sia dirigenziale che degli allenatori/istruttori affinché questo possa permettere di concretizzare tutti i presupposti per far migliorare le nostre atlete, vero e unico patrimonio di Pallavolo Grosseto.. Questa iniziativa non sarà che l’apripista a molte altre che la nostra Società intraprenderà per seguire questo percorso.”

LA CARRIERA – Giovanni Caprara nasce il 7 novembre 1962 a Medicina e comincia la sua carriera professionistica da tecnico nel 1998, come secondo di Marco Bonitta a Bergamo: in due stagioni vince uno scudetto, due Supercoppe italiane e due Coppe dei Campioni, poi nel 2000 si trasferisce a Reggio Calabria dove debutta da primo allenatore in serie A1: pronti via e si porta subito a casa Supercoppa Italiana, Coppa Italia e scudetto, anche se quest’ultimo sarà revocato dalla Fipav a causa del tesseramento irregolare di Cristina Pîrv. A fine stagione lascia Reggio Calabria, poi nel gennaio 2002 accetta l’offerta di Spezzano, in A2, ottenendo subito la promozione in A1 e guidando la squadra nel massimo campionato nell’annata successiva. Nel 2003 torna a Bergamo, e in due anni vince uno scudetto, una Supercoppa italiana, una Champions League e una Coppa CEV, poi nel 2005 diventa ct della nazionale russa, con la quale riesce a conquistare il mondiale nel 2006 e due bronzi agli europei nel 2005 e nel 2007. Nell’estate del 2008 lascia la Russia e a novembre torna ad allenare in A1 a Perugia, dove rimane per pochi mesi, poi nel 2009 passa a Piacenza e nel 2010 arriva a Novara, allenando l’Asystel per due stagioni e guidando contemporaneamente da ct (dal 2009 al 2011) la nazionale greca. Nel 2012 diventa allenatore di Villa Cortese, poi a Gennaio viene sollevato dall’incarico e pochi giorni dopo viene ingaggiato nuovamente da Piacenza, con cui in una stagione e mezzo vince due Coppe Italia, due scudetti e una Supercoppa italiana. Nel 2014 si trasferisce in Turchia, all’Eczacıbaşı, dove rimane due stagioni portando a casa un’altra Champions League e la sua prima Coppa del Mondo per club, poi nel 2016 torna in Italia, a Casalmaggiore, lasciando la Pomì a fine stagione e rimanendo libero fino alla firma con Il Bisonte Firenze.

Redazione

Aggiungi commento

Clicca qui per commentare

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.